Tag Archives: Svezia

Cinnamon rolls

clicca sulle immagini per ingrandirle


Un giorno il mio amico Gé con una semplice foto mi ha fatto venire voglia di Cinnamon Rolls. Lui per farle aveva seguito questa ricetta.

Penna alla mano, ho riadattato la ricetta con un pre impasto al lievito madre e facendo qualche piccola modifica qua e là.
Mi è piaciuto molto il risultato e per questo ve lo propongo. 

Amo molto la cannella, e mangiate tiepide queste rotelle sono davvero gustose. 

Scegliete di tagliarle dello spessore che più vi piace, secondo il vostro gusto.

© Michela De Filio 

Ingredienti:

per il pre impasto

100 gr di farina
100 gr di acqua
30 gr di lievito madre

per l’impasto

560 gr di farina
150 ml di latte
50 gr di burro
100 gr di zucchero
2 uova
1 cucchiaino di sale
1 cucchiaio di cannella

per il ripieno

100 gr di zucchero di canna
60 gr di burro
3 cucchiai di cannella

Procedimento:

La sera prima sciogliete il lievito nell’acqua a temperatura ambiente. 
Unite la farina e idratatela completamente. 
Coprite con pellicola e lasciate fermentare tutta la notte.
Al mattino unite al pre impasto la farina, il latte, lo zucchero e la cannella.
Lavorate con l’impastatrice per qualche minuto a minima velocità. 
Aggiungete 1 uovo, e lasciate lavorare fino a completo assorbimento. 
Aggiungete ora il secondo uovo, e lasciate anche qui assorbire completamente. 
Fate lavorare l’impastatrice circa 5 minuti.
Aggiungete a poco a poco il burro ammorbidito, fino ad incorporarlo tutto. 
Aumentate la velocità e lasciate incordare l’impasto intorno al gancio.
Aggiungete il cucchiaino di sale, fatelo assorbire, quindi rovesciate l’impasto sul tavolo
Arrotondatelo e ponetelo in una ciotola a lievitare coperto. 
Intanto preparate il ripieno unendo in una ciotola lo zucchero di canna, il burro e la cannella, riducendo tutto in una crema.
Quando l’impasto è raddoppiato, rovesciatelo su un piano leggermente infarinato.
Con un mattarello, ricavate un rettangolo.
Spalmatelo della crema, quindi arrotolatelo su se stesso, senza serrare.
Con un coltello bel affilato ricavate le rondelle e ponetele su una placca da forno (lo spessore decidetelo in base ai vostri gusti)
Copritele e lasciatele raddoppiare. 
Infornate a 230° i primi 10 minuti e poi a 200° fino a cottura.
Sfornate e lasciate intiepidire su una gratella.

[Se vi piace potete decorare le rolls con una ghiaccia reale che potete fare con zucchero a velo, acqua e qualche goccia di limone]


Burro chiarificato e i veri viaggiatori

Il burro chiarificato l’avevo sentito nominare, ma non mi ero mai interessata per sapere cosa esattamente fosse, finché non mi è servito per una ricetta. Ho pensato che potevo farmelo da sola, come avevo fatto il burro salato 🙂
Così mi sono documentata qua e là nel web e ho scoperto che era anche facile. 
Il burro chiarificato è un burro privato della parte di acqua e caseina. Con questa particolarità, si presta bene alle alte temperature, quindi ideale per friggere, ma anche per esser sciolto in una pietanza o per fare delle creme spalmabili.

Ingredienti:

Burro (io home made, ma senza sale)

Procedimento:

Sciogliete il burro a bagno maria senza mai mescolare o toccare.
Lasciatelo sciogliere fino a che sul fondo del pentolino si depositerà il bianco del residuo di caseina e il liquido sopra sarà piuttosto trasparente.
Il mio ha impiegato 15 minuti.
Se sale a galla una schiumetta bianca, eliminatela con un cucchiaio.

La foto non rende bene, ma voi vedrete che 
la separazione sarà molto netta

Preparate un vasetto in vetro perfettamente pulito, con sopra un colino e una garza sterile.
Filtrate piano piano il burro sciolto, avendo cura che nel colino finisca solo la parte trasparente.
Quando arriverete al fondo e vi accorgerete che la parte bianca sta venendo giù, fermatevi.
Mettete il vasetto in un ammollo di acqua fredda in modo che freddi il prima possibile. 
Una volta raggiunta la temperatura ambiente, ponete a solidificare in frigorifero.

______________________________

E ora….un piccolo video con i miei scatti di Stoccolma.
Una meravigliosa città che consiglio a tutti di visitare 🙂
Enjoy!

“Ma i veri viaggiatori partono per partire e basta: 
cuori lievi, simili a palloncini che solo il caso muove eternamente, 

dicono sempre “Andiamo”, e non sanno perchè. 
I loro desideri hanno le forme delle nuvole.”
                           Charles Baudelaire


Patate Hasselback

Stasera avevo a cena la mia adorata cognatina, con mio fratello e quella piccola peste della mia nipotina. Volevo fare qualcosa di speciale, ma volevo anche esser sicura che fosse di loro gusto. Nelle tante ricette viste in rete in questi giorni, mi avevano colpito le Patate Hasselback, che secondo me si sposano bene anche con i gusti dei più tradizionalisti (tranne mio padre, ma lui vabbé, è un caso a parte). Io ho seguito la ricetta di Martina, aggiungendo una spennellata di burro.

Ingredienti (per 4 persone) :

4 patate delle stesse dimensioni
Pan grattato (io ho usato il mio pan grattato aromatico)
Erba cipollina
Prezzemolo
Olio
Sale
Pepe
Poco burro (se piace)

Procedimento: 

Sbucciate le patate, tagliate una fetta alla base in modo che restino ferme sul piano da lavoro, mettetele in acqua fredda.

A parte preparate una ciotola con l’olio, l’erba cipollina, il prezzemolo, il sale, il pepe,  e il pan grattato. Mescolate il tutto.

Ora prendete una patata, asciugatela, e ponetela su un tagliere. Dovrete tagliarla in verticale a fettine molto sottili, senza arrivare però alla base, in modo da formare una sorta di fisarmonica. Ripetete l’operazione per tutte le patate.
Io ho usato in coltello molto affilato ed è stato più veloce di quanto pensassi.

Iniziate quindi a spennellare le patate con il composto precedentemente preparato, avendo cura di mandare il condimento in ogni fessura. Così:

Mettete le patate in una teglia foderata con carta forno e cuocetele in forno a 180° per circa 50 minuti (il tempo dipende anche dal vostro forno, le patate dovranno essere dorate).

In aggiunta, io ho spennellato del burro sulla superficie, più o meno a metà cottura.