Tarallini al pepe e burro di arachidi

Quanti modi di fare e rifare con il lievito madre. Oggi l’occasione è quella di presentarvi uno stuzzichino, che può andar bene per uno spuntino, una merenda. Un tarallino diverso dal solito, ma sempre fatto in casa e quindi genuino.

Anche per le merende dei vostri ragazzi, sono facilissimi da fare e si conservano bene in una scatola di latta (ammesso che arrivino alla conservazione!). L’impasto si può fare a mano, come ho fatto io. E’ facile da manipolare ed è divertente coinvolgere anche i bambini nella realizzazione di questi mini spuntini.

Il burro di arachidi puro donerà un magnifico profumo all’impasto anche da crudo 🙂

5.0 from 1 reviews
Tarallini al pepe e burro di arachidi
 
Autore:
Tipo di ricetta: Stuzzichini - Impasto a mano
Resa: 120 tarallini
Ingredienti
  • 250 g di farina di tipo 1 macinata a pietra
  • 100 g di acqua
  • 60 g di pasta madre
  • 60 g di burro di arachidi puro
  • 50 g di vino bianco
  • 8 g di mix di pepe (sichuan, nero, rosa)
  • 4 g di sale
Preparazione
  1. Fate una fontana con la farina. Al centro spezzettate la pasta madre e inserite l'acqua ed il vino.
  2. Con una spatola, iniziate a sciogliere il lievito nel liquido.
  3. Aggiungete il burro di arachidi, il sale e il pepe.
  4. Impastate a mano fino ad ottenere un composto compatto e omogeneo.
  5. Formate una sfera e ponete in un recipiente coperto di pellicola, fino al suo raddoppio.
  6. A raddoppio avvenuto, foderate una teglia con carta forno.
  7. Fate dei cordoncini sottili con l'impasto e tagliateli a pezzetti.
  8. Con ogni pezzetto realizzate un tarallino e disponete il tutto sulla teglia.
  9. Mentre preparate i tarallini, portate il forno a 170°.
  10. Infornate e cuocete fino a doratura.
  11. A questo punto abbassate la temperatura a 50° e lasciate asciugare i tarallini.
  12. Prima di mangiarli fateli raffreddare completamente.


18 Responses to Tarallini al pepe e burro di arachidi

  1. paola says:

    wow,voglio provarli,grazie cara,un abbraccio

  2. Silvia Brisi says:

    Sto letteralmente svenendoci davanti, inizio ad avere fame, adoro i taralli e adoro il burro di arachidi. Chiudo che sennò mi metto a masticare il monitor!! Ciaoooooooo!!!

  3. zonzolando says:

    Ciao Micky, scusa se passo sempre troppo poco spesso ma davvero non riesco. E’ un piacere passare di qua e dare una sbirciata a tutte le belle ricettine che mi sono persa. Sei davvero bravissima. Spero che il pancino vada bene? Ti abbraccio 🙂 Elena

  4. Amo i taralli in tutte le loro forme. Il fatto che tu abbia utilizzato il lievito madre li rende poi estremamente romantici. Come stai?
    Io vivo un po’ persa e col naso all’insù, lontana da monitor e facili click finalizzati a cercare indizi e prove. So che capisci quello che intendo. Stringo te e quel fortunato di Fagiolino, A.

  5. Meglio che non ci provi neanche a farli, so già che me li farei fuori tutti in un colpo. Non resisto ai tarallini

  6. luisa says:

    sono una genialata cara Michela.. davvero geniali! sei grandiosa! un abbraccio.. e.. sempre tosta e forte eh?!!? baci

  7. tiziana says:

    guarda sono stupendi, a parte l’idea che mi piace un sacco ma anche la forma.. bravissima la mia Michi!!! un bacione

  8. Eleonora says:

    che splendida idea, stuzzicante!
    perfetta per me, per usare il lievito madre. Qui a casa sai che apprezzano poco il pane, mentre questo tipo di prodotti secchi e saporiti vanno a ruba!
    ciao Michi, un caro abbraccio

  9. Francesca P. says:

    Se ho chiamato il gatto rosso Tarallino, questo la dice lunga su quanto possa amare questa ricetta! 😀
    L’idea del burro di arachidi mi ispira tanto, deve sentirsi e dare un sapore tutto particolare…

  10. Siilvia says:

    Miky me li sto sognando!!!

  11. cristina says:

    Michela,
    auguroni per tutto.
    Da dove devo partire per la pasta madre?
    Ho fatto qualche maldestro tentativo per ottenere il li.co.li. ma non sono mai approdata a nulla.
    Baci

  12. Alice says:

    ma che sfiziosi li voglio fare assolutamente!
    baci
    Alice

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rate this recipe: