Taste&More n.13: Colomba fiorita salata

Colomba fiorita salata (6) copia

Pasqua è alle porte, ormai, e se avete voglia di provare a fare una colomba alternativa, questa è la ricetta che fa per voi.

Notoriamente siamo abituati a mangiare la classica colomba dolce, a rubare dalla superficie quella favolosa crosticina di zucchero e mandorle. Ma non sarà questo il caso.
Perché qui parliamo di una colomba salata. E non solo salata, ma anche ripiena. E non solo ripiena ma…sfogliata!
Un lavoro un pochino impegnativo, ma che vi donerà risultati sorprendenti e di garantito successo.
Se volete usare il lievito di birra fresco, usatene 6 g in sostituzione alla pasta madre.

Testi e Ricetta © Michela De Filio

Colomba fiotira schema copia

 

Ingredienti per 1 colomba da 1 kg:

Per il pre impasto

100 g di farina manitoba

100 g di acqua

100 g di pasta madre

Per l’impasto

480 g di farina manitoba

150 g di latte intero

100 g di pecorino grattugiato

50 g di burro bavarese

8 g di sale

3 g di malto d’orzo

2 uova medie

1 g di pepe

Per il panetto

450 g di burro bavarese

Per la farcitura

300 g di salame

Formaggi a piacere

Procediemento:

  •  La mattino preparate un pre impasto sciogliendo la pasta madre nell’acqua e unendo la farina. Mescolate il tutto fino ad idratare completamente tutta la farina. Coprite con pellicola e lasciate fermentare circa 5 ore (o fino al suo raddoppio).
  • Mettete tutto il pre impasto nella planetaria, aggiungete il latte, il malto e una parte di farina. Azionate la planetaria alla minima velocità, quindi aggiungete un po’ per volta le uova, alternandole alla farina rimasta.
  • Inserite il pecorino e lasciate incordare l’impasto.
  • Solo alla fine, aggiungete il sale e il pepe, lasciandoli assorbire.
  • Arrotondate l’impasto e lasciatelo riposare due ore in una ciotola ricoperta di pellicola.
  • Tirate dal frigorifero il burro. Sulla spianatoia cospargete poca farina, quindi stendete l’impasto dando una forma rettangolare.
  • A parte, lavorate il burro con il mattarello, in modo da ottenere una mattonella che si possa posizionare al centro dell’impasto.
  • Richiudete quindi i lembi dell’impasto verso il centro, chiudendo.
  • Con un mattarello, iniziate a stendere, facendo attenzione a non rompere la pasta.
  • Una volta ottenuto un rettangolo, ripiegate a tre la sfoglia. (I piega).
  • Sigillate pellicola e fate riposare in frigorifero 30 minuti.
  • Disponete la pasta sul piano di lavoro, date un quarto di giro in modo che la pasta risulti pronta per essere tirata in senso contrario alla prima volta.
  • Una volta ottenuto il rettangolo, fate convergere le due estremità verso il centro, e successivamente ripiegare metà pasta sull’altra, ottenendo così una piega a quattro (II piega). Riponete per 30 minuti in frigorifero.
  • Procedete, nello stesso modo, con un’altra piega a tre (III piega) e un’altra piega a quattro (IV piega). Dopo l’ultima piega, fate riposare in frigorifero per 1 ora.
  • Riprendete l’impasto, fate tante piccole pezzature da 100 g cadauna. Stendete ogni pezzo in strisce lunghe e strette, ricopritele di salame e formaggio e arrotolate.
  • A mano a mano, ponete le rose nel pirottino da colomba, lasciando tra una e l’altra un po’ di spazio per la lievitazione. Quando la colomba sarà piena di rose, copritela con pellicola e lasciatela lievitare per una notte.
  • Al portate il forno a 180° e nel frattempo pennellate la superficie della colomba con uovo battuto. Infornate e lasciate cuocere per circa 45/50 minuti.
  • Lasciate riposare almeno 1 ora prima di consumarla.
 Colomba fiorita salata copia copia
Colomba fiorita salata (7) copia

33 Responses to Taste&More n.13: Colomba fiorita salata

  1. Pattipatti says:

    Sappi che io questa la farò…. oh se la farò!!!!! Non vedo l’ora!!!! Un bascione Michè!

  2. Michela è bellissima, me ne sono innamorata follemente… sarà poi che io vado pazza per i rustici…. la farò quanto prima… complimenti ancora. Un bacio, Ale

  3. elenuccia says:

    Quando l’ho vista nella preview me ne sono innamorata all’istante. Sei troppo brava

  4. m4ry says:

    Perfettamente intonata con la tua nuoca casetta…non so se l’hai fatto apposta..ma i colori si sposano benissimo…quanto alla bontà di questa colomba…come ti ho scritto stamattina…ecco…ci avrei fatto volentieri colazione, pranzo e cena 😛

    • Michela says:

      No tesoro, non l’ho fatto apposta…è uscito così 🙂
      Io pure una colazione ce la farei, nonostante sia salata 😀
      Baci amica mia :*

  5. Valentina says:

    E’ spettacolare, Michela, ti faccio i miei complimenti! Mi ha incantato!!! E la nuova casetta è bellissima 🙂 Un abbraccio <3

  6. tiziana says:

    sempre super brava la mia Michela <3 questa colomba è un sogno, non mi stanco mai di guardarla!!!

    • Michela says:

      Volevo fare qualcosa di davvero fantasioso per la nostra amata rivista….e sono molto contenta del risultato.
      Grazie Tiz! :*

  7. paola says:

    complimenti per l’idea,la ricetta,le foto ed il post,un bacione

  8. Cristina says:

    Michela, sei imbattibile con i lievitati ! Quanta passione, quanta dedizione, quanto studio…e che risultati. Arriverò mai a farne uno di …decoroso…mah ! Questa colomba è strepitosa: io non posso che guardarla incantata

    • Michela says:

      Cristina, hai ragione sai? io lo dico sempre…ci vuole allenamento, voglia di sbagliare anche. E piano piano si acquisisce quel “saper fare” che ti permette poi di poterti lasciare andare e concentrare anche sulla fantasia. E’ questo che mi ha permesso di realizzare questa colomba fiorita 🙂

      Grazie per il tuo apprezzamento.
      Ti abbraccio :*

  9. Silvia Brisi says:

    Chapeau Michela, favolosa e semplicemente squisita e pure originalissima, insomma chapeau!!

  10. Daniela says:

    Rimango sempre affascinata dalle tue creazioni Michela, questa colomba fiorita mi ha conquistato, voglio provarci!! …complimenti il nuovo numero di Taste&More è meraviglioso!! 🙂

  11. speedy70 says:

    Complimenti per questa splendida idea!!! Una colomba salata alternativa, gustosissima!

  12. Lou says:

    Tesoro me ne parlasti…ma non me l’ero figurata così bella, armoniosa…sei stata oltre che brava, guarda che mollica!
    Mi piace davvero un sacco e mi piacerebbe svoltolare l’impasto e mangiarlo così, strappato a brandelli come amo fare.
    Oggi è un po’ così, domani meglio…ho la fortuna di avere amiche meravigliose come te.
    Ti abbraccio forte e chiaro

    • Michela says:

      Sono felice che ti piaccia ciccia. Ci ho messo tanto impegno 🙂

      Tesoro…tutto scorre. Sei sempre tu.
      E io ti sono vicina, lo sai.
      Ti voglio bene <3
      :*

  13. Eleonora says:

    …mi piace da morire questa colomba salata! certo ci vuole un po’ di pazienza per la sua realizzazione, tra sfogliatura e lievitazione…ma che bellissima bontà si ottiene!!!
    gustosa e primaverile, ho l’acquolina in bocca nonostante abbia cenato da poco.
    idea che spero di riuscire a copiare per Pasqua. Bravissima Michi! :-***

  14. Berry says:

    Seee vabbè…torno qui a leggerti e trovo una cosa che ora come ora mi fa impazzire…IL SALATOOOO! Mi sogno la notte focacce, cose ripiene, non vedo l’ora di partorire per strafogarmi di prosciutto crudo…sono messa male eh!!! Le tue ricette sono sempre un sogno Miky…ti abbraccio forte!!!
    B.

  15. Io con i-food non ritrovo i miei commenti … non solo da te, in generale, mah! Comunque avevo già scritto che questa colomba di rose è davvero notevole, mi viene una voglia di addentare il pc! Saranno le foto meravigliose che hai fatto? O la golosità della ricetta? Brava tesorino, un grande abbraccio

    • Michela says:

      Strano Terry. Di solito se non li vedi è perché prima devono essere approvati.
      Comunque sono felice che ti piaccia :))
      Ti abbraccio forte forte.
      Mille basci :*:*:*

  16. Francesca says:

    Ciao Michi!
    bellissima questa colomba in versione salata, fa davvero scena esteticamente!
    un bacione cara a presto

  17. Pingback: Colomba di pasta sfoglia - Ricetta Colomba di pasta sfoglia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *