Ricciarelli di Siena

Chi di voi ama le mandorle, non può non provare almeno una volta nella vita a fare i ricciarelli, un dolcetto tipico di Siena dall’aspetto candido, grazie alla breve cottura e allo zucchero a velo che si usa per ricoprirli. 

Sono semplici da fare, basta usare dei piccoli accorgimenti. In particolare sulla cottura: dovrete sfornarli non appena vedrete apparire le famose crepe in superficie. Quello è il momento giusto. L’attimo dopo saranno già troppo cotti. La caratteristica dei ricciarelli è proprio la loro breve cottura: dovranno rimanere infatti bianchi e non croccanti come un comune biscotto. 

Sono deliziosi da prendere con un thé, e una bellissima idea regalo. 

© Michela De Filio

[Ricetta tratta da “Manuale di pasticceria italiana” di Scolari e Busnelli]

Ingredienti per circa 40 ricciarelli:

330 g di mandorle bianche
10 g di mandorle amare
380 g di zucchero (io ne ho messi 250) 
100 g di albumi
55 g di arancia candita (io ho messo zeste di due arance bio) 
16 g di glucosio (facoltativo) 
1 g di carbonato di ammonio (ammoniaca per dolci)
1 cucchiaio di estratto di vaniglia
 Zucchero a velo

Procedimento:

Unite in un mixer le mandorle, le zeste di arancia, il glucosio, una parte di albume e lo zucchero. 
Frullate il tutto, quindi aggiungete il resto dell’albume, il carbonato di ammonio e l’estratto di vaniglia. 
L’impasto dovrà risultare morbido, ma ben legato e non cedevole. 
Formate un lungo salsicciotto, quindi tagliate a fettine e formate i vostri ricciarelli, cercando di dare la classica forma romboidale. 
Passateli nello zucchero a velo e disponeteli su una placca ricoperta di carta forno. 
Coprite e lasciate riposare qualche ora. 
Riscaldate il forno a 170° e cuocete i ricciarelli, che dovranno rimanere molto chiari (sfornateli quando sulla superficie inizieranno a formarsi delle crepe).


19 Responses to Ricciarelli di Siena

  1. Sarò senza dubbio di parte … vivo in provincia di Siena … ma sono strepitosi!!!!

  2. Ale says:

    quanto mi piacciono! I ricciarelli sono una delle cose che mi fanno letteralmente impazzire visto che amo le mandorle! una domanda mia cara: ma se ho del glucosio in polvere, posso usare quello diluendolo?
    Ciao tesoro e grazie!

  3. Andrea says:

    Che eri brava col pane lo sapevo, ma mo' ti metti a fare pure i ricciarelli…! Sono i miei dolci natalizi preferiti, insieme al panettone! Baci

  4. paola says:

    prima o poi dovrò farli,che buoni,complimenti e grazie

  5. Che splendida ricetta..non ho mai pensato di poterli fare in casa con questi risultati O_O Ormai stai diventato la mia musa ispiratrice ^_^
    Complimenti!!!

  6. Eleonora D says:

    Non li ho mai fatti (beh, assieme ad un sacco di altre cose del resto)…
    ma mangiati sì!!! amo amo amo la dolcezza dei pasticcini alle mandorle, ricciarelli e amaretti morbidi…
    mi sa che mi tocca…mi tocca farli…e visto che sono veloci, magari mi soccorreranno in una di quelle sere in cui ho crisi da astinenza da dolci (astinenza del fare dolci) 😉
    dolcissime foto, con quel candore diffuso. Ciao Michi!

  7. elenuccia says:

    Li ho fatti qualche volta. Non è facilissimo beccare la cottura perfetta ma comunque in casa mia non è un grosso problema. Io li adoro, come adoro tutto ciò che è a base di mandorle. Adoro l'aspetto candido delle foto

  8. Ma…. anche volendo farli ma dove lo trovo io il carbonato di ammonio???? Oh dai dimmelo che voglio provarli, sono bellissimi…. E circa quanti minuti in forno? indicativamente?

  9. Di queste bellezze me ne hai parlato al telefono…che dire, me li immagino sbriciolarsi sotto i denti…lo zucchero a velo che si scioglie lentamente sul palato…
    Fermatemi che la mente vaga in un sogno proibito di dolcezze!!
    Sei stata bravissima come sempre tesoro, ci vorrebbe un thé io e te, e magari un angoletto di ricciarello lo ruberei.
    Ti abbraccio forte fortissimamente
    Lou

  10. m4ry says:

    Mi hai fatto venir voglia…ma quanto sono belli ??? Un bacio socia <3

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *