Bello&Buono: il primo contest di Taste&More

Le immagini raccontano una storia. E’ vero che ciò che conta è la bontà, ma come si fa a trasmettere bontà se non curando il set, la scelta dei props, i tessuti e l’accostamento tra oggetti e colori? Lo scopo finale è creare emozione, ed è per questo che diciamo “mangiare con gli occhi”. Anche quando scegliamo il cibo da comprare usiamo la vista, non potendo assaggiare ci basiamo sulle informazioni visive che abbiamo a portata di mano.
Ma esistono grandi differenze nei modi di raccontare visivamente il cibo. Il più evidente è quello che differenzia il cosiddetto lifestyle e che accomuna riviste e blog di cucina, in netta contrapposizione con le immagini dei piatti dei ristoranti o delle riviste specializzate e indirizzate ai professionisti. Nel primo caso raccontiamo storie e trasmettiamo atmosfere oltre alle ricette, nel secondo caso invece le immagini non hanno set e unico protagonista è il cibo. L’impiattamento, il modo di disporre il cibo nel piatto è il primo biglietto da visita di uno chef, e ha fortissime implicazioni psicologiche. Possiamo però usare questa forte relazione vista-gusto anche a casa.
Noi di Taste&More facciamo un passo indietro per farne due avanti. Lanciamo una nuova sfida per uscire dal solito, per cambiare prospettiva, per misurarci, per la prima volta, solo sull’unico protagonista: il cibo.
Vi chiediamo di creare un impiattamento fatto a regola d’arte, accattivante, studiato, equilibrato, cromaticamente gradevole e con un set che dovrà essere, per una volta, inesistente. 
Per conoscere il regolamento completo, i criteri di valutazione ed il premio andate sul blog di Taste&More, a questo post.

5 Responses to Bello&Buono: il primo contest di Taste&More

  1. Patty Patty says:

    Michè, voi mi volete male…. mi piacerebbe ma non sono capace. Mò faccio qualche scatto, se ci sono delle cose che penso siano all'altezza partecipo…. speriamo! Un bascione tesoro bello!

  2. paola says:

    ho aggiunto il banner nella pagina dei contest anche se non penso di pateciapre le mie foto,le mie regole penso siano lontanissimo dalla perfezione richiesta,alla prossima

  3. Pingback: Ravioli alle ortiche e zeste di arancia | Menta e Rosmarino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *