Orecchiette fatte a mano

clicca sulle immagini per ingrandirle
Quando l’ho conosciuto, e ho saputo delle sue origini pugliesi, una delle prime cose che gli ho chiesto è stata “Mi insegni a fare le orecchiette in modo serio?”. 
Mia nonna le faceva così” mi ha detto sognante, “con le dita. E le faceva piccole piccole. Poi ne faceva una sola, enorme, e la cuoceva in mezzo alle altre. A chi capitava nel piatto, si diceva che era fortunato“. 
Usanze. Modi di fare. Affetti che ci legano alla cucina, alle pietanze. Come mia Mamma che tutte le volte che ci porta in tavola una primizia dell’orto, ci fa esprimere un desiderio. Diventano riti, fanno parte di noi. 
Così un giorno io e lui ci siamo messi all’opera, e abbiamo realizzato queste orecchiette. Personalmente amo il ruvido sulla schiena dell’orecchietta e non a caso è la mia pasta preferita. Mangiata fresca non ha eguali. Avremmo voluto cucinarle con le cime di rapa, ma qui in Veneto non tutti i negozi le hanno. Abbiamo ripiegato su un broccolo e abbiamo cucinato tutto “alla sua maniera” (come dice lui): lessato i broccoli, aggiunte le orecchiette verso la fine, portate a galla e poi scolate con il broccolo stesso. Quindi abbiamo saltato tutto in padella con olio extra vergine, aglio e peperoncino. 
Non so voi, ma io impazzisco per la pasta con le verdure di qualsiasi tipo. E noi questo piatto ce lo siamo divorato con gran piacere. Semplice, eppure divino. 
Testi e Ricetta  © Michela De Filio 
Ingredienti per due persone
Per le orecchiette 
200 g di semola di grano duro 
Acqua qb 
Per il condimento 
1 piccolo broccolo 
Olio extra vergine 
Aglio 
Peperoncino 
Sale 
Procedimento:

Fate una fontana di farina, metteteci dentro poca acqua tiepida per volta ed iniziate ad impastare, regolandovi a occhio per la consistenza: l’impasto dovrà essere sodo ed elastico.
Impastate fino ad ottenere una sfera liscia, quindi arrotondate e lasciate riposare 30 minuti coperta da pellicola oppure sotto una ciotola capovolta. 
Sul piano da lavoro, fate dei cordoncini con l’impasto e tagliare dei piccoli quadratini (come piccoli gnocchetti). 
Ora formate le vostre orecchiette come da esempio in questo video
Pulite il broccolo, tagliatelo a piccoli ciuffi e incidete i gambi in 4. 
Lessatelo in acqua salata e quando sarà quasi pronto, gettateci dentro le orecchiette. 
Nel frattempo preparare una padella con una base di olio, peperoncino e aglio. 
Scolate il broccolo insieme alle orecchiette e saltate in padella, aggiustando di sale. 
Impiattate e servitele calde


15 Responses to Orecchiette fatte a mano

  1. peppe says:

    Complimenti per il bel racconto e per le orecchiette che hai realizzato!!!Da pugliese ti posso dire che sei stata molto brava e che le tue orecchiette son strepitose!!un abbraccio,Peppe.

  2. Ottime!! Anche io le cucino così nell' acqua in cui sto cuocendo le verdure, rimangono mille volte più saporite!! Brava Michela, chissà che soddisfazione!

  3. Patty Patty says:

    Michè io ancora me le ricordo dalla faticata fatta alla Boscolo, quando ne ho fatte (insieme ad altri cinque malcapitati come me) per tutte le bloggalline e famiglie…. Mi ero riproposta di farle, ma è stato un durissimo battesimo… mi godo le tue… anzi se me ne fai un piattino…. Un bacsione!

  4. elenuccia says:

    Quanto vorrei poter vedere uno all'opera con le orecchiette dal vivo. Purtroppo in casa mia non sono di tradizione e nessuno le sa fare. Anche io adoro la loro ruvidita'

  5. Giulia says:

    Anche a me le orecchiette piacciono moltissimo: ruvide, belle cicciotte, raccolgono il sugo che è una meraviglia. Da tanto vorrei provare a farle in casa ed ora mi hai messo ancora più voglia.
    Un abbraccio

  6. Flavia D D says:

    Tesoro mi hai fatto venire in mente papa'che ogni volta mi teneva da parte il primo cachi, il primo fico,la prima fava….
    Le orecchiette oserei dire che sono perfette, e sicuramente erano ottime,bravissimi a tutti e due…<3

  7. Eleonora D says:

    …che gioia condividere la spianatoia mentre si impasta…
    passare ore di rilassata compagnia…immagino i gesti, le chiacchiere, il divertimento. La tranquillità.
    che bello…

    ho guardato il video, e mi affascina la formatura di quesa pasta. Chissà se sarei in grado da sola! A me piacciono un sacco le orecchiette con i broccoli (e pure un po' di pancetta!).
    ti saluto con una carezza. Ciao Michi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *