Tigelle con lievito madre

clicca sulle immagini per ingrandirle

Avevo davvero da troppo tempo voglia di rifarle. E rifarle però con lievito madre. Le tigelle modenesi sono uno dei lievitati che preferisco: piccole, gustose, pratiche da mangiare. Si prestano per essere farcite in tanti modi e secondo i propri gusti. 

Ho aspettato troppo a lungo per farle, per mancanza di tempo, ma il testo mi chiamava ogni volta che aprivo lo sportello dove era riposto. 


E allora…eccole qui. Finalmente. 

Testi e Ricetta  © Michela De Filio 


Ingredienti per 36 tigelle:

300 g di farina setaccio
200 g di farina di tipo 1 macinata a pietra
270 g di acqua
60 g di pasta madre
20 g di olio
5 g di sale
3 g di zucchero

Procedimento:

Sciogliete il lievito madre nell’acqua, all’interno della planetaria. 
Aggiungete la farina e azionate alla minima velocità.
Intanto aggiungete anche l’acqua,in cui avrete sciolto lo zucchero, un pò per volta. 
Lasciate lavorare per circa 5 minuti. 
Fermate la planetaria e rovesciate l’impasto con una spatola. 
Lasciate lavorare ancora qualche minuto, quindi aggiungete l’olio poco per volta, fino a farlo assorbire tutto. 
Infine, aggiungete il sale. 
Rovesciate l’impasto su un piano da lavoro, arrotondatelo e mettetelo in un recipiente a lievitare sigillato con pellicola, fino al raddoppio. 
A raddoppio avvenuto, stendete l’impasto su un piano da lavoro con il mattarello. 
Ricavatene tanti cerchi uguali con un bicchiere. 
Coprite i dischi e lasciateli riposare circa 1 ora
Scaldate il testo per la cottura, ungendo gli alloggiamenti con del burro.
Cuocete le tigelle un paio di minuti per lato. 


26 Responses to Tigelle con lievito madre

  1. Da modenese concordo con te, troooopppoooo buone!! Voglio provare a farle anch'io con la pasta madre. Grazie per la ricetta!

  2. Patty Patty says:

    Michè non sai quando ero a Bologna quante me ne sono ingollate col pesto di lardo…. Mannaggia non ho il testo per farle, devo provvedere! Sei uno spettacolo! Un bascione!

  3. maia says:

    io, …se solo avessi lo stampo!!

  4. Semplicemente meravigliose! Fico lo stampo per le tigelle, non l'ho mai visto in giro. Hai sempre una marcia in piu'! Un bacione

  5. m4ry says:

    E io me ne farei fuori 6 ! Ora !
    Bacini stellina <3

  6. ciao,

    anche io le volevo fare…ancora non ho trovato il tempo…

    in realtà mi piacciono ma cosa veramente adoro è lo gnocco fritto…che sul blog trovi…cmq belle proprio e poi le foto…altro che corso base…

    sei proprio brava

  7. Non le ho mai provate a fare ma mi hai davvero incuriosita 😀
    Grazie della ricetta e a presto <3

  8. ~ Inco says:

    Mamma quanto sono belle!!! Mi piacerebbe farle, ma come posso fare senza l'apposito attrezzo?
    Buona serata

    • Ciao Inco, io ho provato solo con l'apposito testo. Che avendo chiusura sotto e sopra, con il calore favorisce lo svuotamento interno della tigella. Non saprei dirti se provando con un piccolpadellino con coperchio, riuscirebbero.
      Puoi fare una prova 🙂

      Buona serata a te

  9. Elisa Betta says:

    Stupende!! Mi piacerebbe moltissimo farle perché non le ho mai assaggiate.. il testo è proprio indispensabile o posso cavarmela anche con una padella antiaderente? (sto dicendo un'eresia, lo so!!)

  10. elenuccia says:

    Noooooooo ma ste cose non si possono mica vedere a quest'ora. Dovrebbero metterle come "vietate agli affamati". Abito a Bologna da tanto tempo e quindi non dovrei drilo che se no qua i colleghi mi fanno secca, quindi lo dico piano…tigelle battono crescetine 10-0 :-DDD

  11. io con la mortazza in mezzo, grazie!
    Sandra

  12. Simona Mirto says:

    Amica mia come stai? :* qui da me un pò di problemi tra la connessione internet e varie grane condominiali… si è rotta proprio l'altro ieri il tubo dell'acqua al mio vicino… non solo ha inondato mezzo quartiere ma mi ha lasciato fino a ieri alle 15 senza acqua… e ancora è tutto da risolvere… 🙁 c'è però una buona notizia… Andre finalmente torna a casa… destinazione Roma… Mi manchi tesoro e vorrei chiamarti… so anche anche tu sei sempre incasinatissima… ma ci tenevo a mandarti un abbraccio più stretto che posso:)
    ps pure l'attrezzo per cuocere le tigelle hai? *_* haha sei unica tu… bellerrime:*

  13. settimana scorsa me l'ero perse ma…come farmi sfuggire queste delizie???
    che belle, piccole, morbide, credo che tagliarle a metà sia già un piacere…pregustando il risultato finale, quando si andranno a riempire!
    bravissima!!!! un altro successo. 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *