Pizzelle fritte

clicca sulle immagini per ingrandirle

La creatura, mi chiamano qui Venezia.

La più piccola. Quella arrivata da lontano.
Tanto lavoro da fare e giornate dure da affrontare. Momenti difficili ce ne sono tanti, e alla fine rifletto e concludo che nella vita tutte le scelte comportano un compromesso. Ed ogni scelta ha le sue imperfezioni.
Poi però mi succede come questa sera, in cui all’improvviso in questo mondo ovattato che è il quinto piano dell’albergo in cui alloggio, arriva un suono che su due piedi non riconosco. Ci metto un pò a capire che è lo scroscio della pioggia. Mi alzo e vado alle vetrate coperte da tende pesanti. Le spalanco….e un bellissimo temporale illumina il cielo. I vetri brillano di pioggia e improvvisamente la vita mi sembra viva. Elettrica.
Ecco, mi sentirò viva finché avrò modo di poter guardare oltre. Lontano. Dove il cielo l’illumina un lampo.
Auguro a tutti voi felici vacanze e arrivederci a fine Agosto!

Questa è la seconda volta che nella mia vita mangio le pizzelle fritte. Le assaggiai in un locale diversi anni fa. E tutto questo tempo l’ho passato a pensare che mi sarebbe piaciuto rifarle. 
Resistevo sempre, per via della frittura…pure i muri sanno ormai che detesto friggere. 
Però poi mi sono decisa e sono stata contenta. 
Ho seguito la procedura dei miei ultimi esperimenti sulla pizza, e sono stata soddisfatta in termini di leggerezza dell’impasto e sofficità.  
Sono sparite in meno di niente…ci credete? : )
I tempi sono quelli che ho seguito io, e li inserisco, come sempre, come indicazione di massima

Testi e Ricetta  © Michela De Filio 

Ingredienti per circa 10 pizzelle:

350 g di farina 00
150 g di farina buratto
30 g di pasta madre
375 g di acqua
10 g di olio 
10 g di sale

Per guarnire

Sugo di pomodoro semplice
Parmigliano grattugiato 
Basilico fresco

+ olio per friggere

Procedimento:

Ore 12

Sciogliete la pasta madre in metà dell’acqua.
Aggiungete la farina e azionate la planetaria alla minima velocità. 
Lasciate incordare l’impasto, quindi piano piano aggiungete la restante acqua, a filo, fino ad inserirla tutta, aumentando un pochino la velocità. 
Quando l’impasto è perfettamente incordato, aggiungete a filo tutto l’olio. 
Una volta assorbito tutto l’olio, e sicuri che l’impasto sia ben lavorato (prova del velo), aggiungete il sale a pioggia sottile e lasciatelo assorbire. 
Rovesciate l’impasto su un piano da lavoro e arrotondatelo aiutandovi con la spatola di metallo. 
Oliate leggermente una ciotola con tappo e metteteci dentro l’impasto, chiudendo e prendendo un segno con un pennarello per misurare l’impasto.
Lasciate acclimatare 2 ore a temperatura ambiente.

Ore 14.30

Mettete l’impasto in frigorifero

Ore 23.30

Togliete l’impasto dal frigorifero e lasciatelo per la notte a temperatura ambiente

Ore 8.30

Rovesciate l’impasto raddoppiato su un piano da lavoro. 
Con una spatola di metallo fate delle piccole pezzature, in base ai vostri gusti. 
Con l’aiuto di due spatole, formate tante piccole palline, sulla falsa riga di quanto mostrato qui
Posizionate tutte le palline in fila, su un piano infarinato. 
Coprite un con panno di cotone e lasciate riposare un paio d’ore. 
Mentre le palline riposano, preparate un sughetto di pomodoro semplice e grattugiate il pomodoro. 
Trascorso il riposo, portate a temperatura l’olio di arachidi in una wok e iniziate a friggere le pizzelle, posizionandole poi su carta assorbente. 
Una volta fritte tutte, guarnitele con pomodoro, parmigiano e decorate con basilico fresco.


32 Responses to Pizzelle fritte

  1. Luisa Piva says:

    avevo bisogno di simili parole stamattina.. "guardare avanti, lontano.. oltre.."
    sì.. a volte lo stimolo lo trovi nei posti più impensabili, anche se ormai questo mondo così virtuale ed altrettanto vero, non mi stupisce più..
    passo al volo alle pizzelle .. perchè, mia cara creatura (e te lo dice una veneta), sono fantastiche! possibile che ci farei pure colazione?!? baci e buone ferie

  2. Che buone Michela!! Anche io odio friggere ma uno strappo per queste bontà si può anche fare!! Ti auguro delle buone vacanze!! Un abbraccio!!

  3. Ciccia mia che belle queste pizzelle!
    Ma sai che ne consumavo a pacchi a Firenze?
    Si andava in un posto a fare aperitivo e il mio piatto era puntualmente colmo di quelle che chiamavamo pallette unte 😀
    Sei coraggiosa, forte…
    Vedrai che porterà tanto il tuo salto.
    Ti voglio bene
    Un abbraccio grande grande

  4. Valentina says:

    Ciao Michela 🙂 Ho visto queste pizzelle su Fb e non potevo non passare… sono meravigliose… sappi che adesso le sognerò tutto il giorno 😀 Complimenti e un abbraccio, buone vacanze! :**

  5. Belle Michela!!! Ci credo che sono andate a ruba. Ti auguro delle belle lunghe rigeneranti e emozionanti vacanze.
    Un forte abbraccio.
    Alice

  6. Gaia says:

    gnam gnam gnam…
    anche io non friggo spesso, ma a queste non si resiste!
    buone vacanze!

  7. Paola says:

    Ciao Michela anche io non friggo volentieri, ma per questa meraviglia lo farei immediatamente! Per il resto coraggio , ogni scelta ha i suoi pro e contro! Un forte abbraccio
    Paola

  8. Alessandro says:

    Mamma mia che spettacolo!
    Non sono pizzele, sono piccole bombe, con alveoli immensi, cariche e ricche della tua passione per i lievitati.
    Tu sa i che sei la mia GuRu!!! MITICAAAAAAAAAAAA!

  9. Isabella says:

    Tesoro è il terzo commento che scrivo speriamo che la connessione ora mi grazia! Anche io come te odio terribilmente friggere ma credo che nel mio caso sia un bene dato che adoro la frittura e posso immaginare che fine avrei fatto se mi fosse piaciuto farla.Le tue pizzelle sono stupende non sembra il risultato di chi non ama friggere, semplicemente perfette.Mia suocera è il contrario di me in tutto,lei adora friggere gli dirò di provare le tue pizzelle lei fin ora ha provato solo i calzoni con prosciutto cotto,funghi e mozzarella ,lei non ama impastare faremo alleanze io impasto e lei frigge 😉
    Riguardo alla nuova vita volevo dirti che l' inizio è sempre difficile per qualsiasi cosa ma vedrai che dopo tutto sarà migliore, la cosa peggiore nella vita è avere rimpianti per ciò che non si è fatto quindi secondo me hai fatto la scelta giusta.Mia dolce e meravigliosa" creatura" ti auguro di trascorrere un' estate meravigliosa e mi raccomando riposati 😉
    Un bacione e un forte abbraccio :***

    • Ciao dolcezza, l'idea di alleanza mi piace moltissimo….e sono certa che queste pizzelle vi piaceranno molto 🙂
      Oggi è il mio ultimo giorno di lavoro e domani parto per il mare….mi aspetta un mese di lungo riposo e mai come quest'anno tanto atteso.
      Ti auguro buone vacanze, buon relax e tante cose belle.
      Ti abbraccio e ti bacio con tanto affetto :*:*:*

  10. ma le pizzelle, sono una cosa dell'altro mondo!!!! Le mettiamo nel programma incontro???? E io il tuo lampo all'orizzonte sono felice di averlo visto, perché ti ha portata qui 😉

    • Ciao Lara, le pizzelle saranno nel nostro "programma" di panificazione senza ombra di dubbio. E non vedo l'ora.
      Mi meraviglio sempre ogni qualvolta riesco a riconoscere nelle persone quei particolari che mi "innamorano"…e conoscerti è stato così.
      Ne sono davvero felice.
      Ti mando un abbraccio enorme e ci vediamo a settembre ❤

  11. da piccola mi mettevo alla finestra, anche in piena notte, ammaliata dai temporali.
    che energia!!!
    mi piace che tu ti senta così ora. Sei forte, creatura! 🙂

    pizzelle pazzesche. Ci credo assolutamente che sono sparite subito.
    io, ne mangerei un sacco!!!!!! piccole così poi, fanno credere di averne mangiate poche 😉
    ciao Michi, buone vacanza

    • Io in questi giorni di pioggia, qui, ho dormito con le tende aperte e le vetrate a tutto cielo. Ne avevo bisogno.
      Non sono forte, Ele, cerco solo di guardare "là", come diceva Lucio Dalla.

      Ti mando un abbraccio e un super bacio, tesoro.
      Noi ci si rivede a Settembre ❤
      :*:*:*

  12. Cara amica mia, ti penso spesso e ti immagino ormai veneta!
    Non te l'ho mai detto, anch'io bazzico spesso da quelle parti, per via del lavoro di mio marito, magari ci incontreremo lì, chissà?
    Sei stata bravissima come sempre, la mia maga degli impasti, e immagino avrai un successone lassù, i veneti sanno ben apprezzare le eccellenze!
    Ti mando un grandissimo bacio e ti auguro buone vacanze <3 :*
    Maria Teresa

    • Dai?! Chissà che allora non riusciamo a vederci anche qui.
      Mi sto adattando al cambiamento, piano piano. Ora mi aspetta un mese di riposo, e poi a settembre si ricomincia.
      Sto cercando anche casa…e tu non ci crederai, ma uno dei criteri di scelta è il forno 😀
      Inevitabile follia 😀

      Ti abbraccio con tanto affetto e ci sentiamo presto :*

  13. Ne ho sempre sentito parlare da un amico napoletano..ma sai che non le ho mai assaggiate??l'aspetto è da sballo, complimenti!

  14. E ci credo si che sono sparite in meno di un attimo! Guarda lì che faccia che hanno, me ne mangerei un paio anche a quest'ora come seconda colazione!! Io odio la pioggia, mi intristisce, mi fa sentire malinconica e triste. Buone vacanze tesorino, ho visto che sei al mare … cerca di goderti il meritato riposo che a settembre si ricomincia a correre. Buona domenica

    • si Terry, sono al mare a godermi tantissimo riposo…sole, bagni e dormite. ..di questo avevo bisogno!
      la pioggia a me in certi momenti piace. ..non mi rende triste. ovvio dipende dal contesto.
      ora mi godo il meritato sole…sperando che regga.
      ti abbraccio ziaaaaa ♥

  15. Simona Mirto says:

    Amica mia finalmente arrivo qui… sono in partenza, ma ci tenevo a lasciarti i miei saluti e le buone vacanze… è stato un periodo molto frenetico, tra nuovi lavori e viaggi… e so che per te non è stato da meno "creatura" bella… già ti vedo alle prese con la nuova vita… non sarà stato certo una passeggiata… ma tu, hai grinta e carattere che ti conducono dove vuoi, in primis ad ottenere successi strepitosi… in tutto… dal lavoro alla cucina… vogliamo parlare poi delle pizzelle? solo a napoli e dalle friggitorie più accreditate ho visto pizzelle come le tue… sei il mio mito … ti stringo stella mia tvb:*

    • Ciao Tesoro, sono contenta che tu sia passata. Io sono finalmente in ferie. Avevo tanto bisogno di riposo.
      Luglio è stato un mese impegnativo ..e mi aspetta un autunno di fuoco.
      Quindi mi godo il relax fino in fondo per ricaricare a sufficienza le pile.
      Sono molto felice che le mie pizzelle abbiano l'approvazione di una partenopea doc come te.

      Ti auguro buone vacanze e ti abbraccio con tanto affetto.
      A presto, Stella :*

  16. Giovyna says:

    Ciao, sono capitata per caso nel tuo blog e già ho capito che abbiamo qualcosa in comune! 🙂
    Anch'io come te adoro preparare i lievitati, anche se non ho mai utilizzato la pasta madre.
    Complimenti per le tue pizzelle, sono davvero speciali e si vede! 😉 A presto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *