Crostini di pane aromatici con farina di farro spelta

clicca sulle immagini per ingrandirle

Sono una che ruba al supermercato. Non con le mani, ma con gli occhi. 
Vado pochissimo a fare la spesa, ma le poche volte che vado, quello che faccio per la maggior parte del tempo è guardarmi intorno, catturare con lo sguardo, leggere etichette. 
Spulcio e leggo perché cerco di catturare idee da portarmi a casa, per le mie produzioni. 
Sono nati così questi crostini. 
Una settimana fa ero al supermercato e con la testa cercavo di pensare a cosa avrei potuto panificare per il mio incontro con la mia Amica Ele. Volevo qualcosa di secco, che durasse qualche giorno e che fosse facile da trasportare in aereo. Aggirandomi tra gli scaffali, mi sono imbattuta in bustine di crostini visibilmente dorati di olio e impreziositi di erbe varie. 
Nella mia mente si è accesa una lampadina e in cuor mio avevo già scelto. 
Una volta a casa, ho buttato giù una ricettina e deciso le farine che avrei usato: un grano tenero, una semola e il fantastico farro spelta che mi aveva regalato Maria Teresa. Quanti giri fanno questi regali! 
I crostini sono eccezionali: assaggiateli caldi, assaggiateli freddi, tuffateli in una zuppa di pesce, in una minestra, fatene ciò che volete. Ma mangiateli! 
Io li ho adorati.

Testi e Ricetta  © Michela De Filio 

Ingredienti:

400 g di farina 00
300 g di farina di farro spelta
300 g di semola rimacinata
600 g di acqua
80 g di pasta madre
18 g di sale

 Olio aromatico per pennellare (preparato qualche ora prima, con origano e dragoncello)

Procedimento:

Sciogliete la pasta madre in una parte di acqua dentro la planetaria. 
Aggiungete la farina e impastate alla minima velocità, aggiungendo l’acqua restante a piccoli sorsi. 
Lasciate incordare l’impasto, quindi aggiungete il sale. 
Lasciatelo assorbire, quindi rovesciate l’impasto su un piano da lavoro. 
Arrotondatelo, mettetelo in un recipiente sigillato di pellicola e lasciatelo raddoppiare. 
A raddoppio avvenuto, eseguite le pezzature per ottenere dei piccoli filoncini di pane (regolate la grandezza in base a quanto vorrete grandi i vostri crostini).
Coprite i filoncini con un panno di cotone bianco e lasciateli raddoppiare. 
A raddoppio avvenuto, scaldate il forno a 200°, quindi infornate i filoncini. 
fateli appena dorare, quindi sfornateli e lasciateli stemperare su una gratella. 
Ricavate piccole fettine e ponetele distese su una placca ricoperta di carta forno. 
Pennellate tutte le fettine con l’olio aromatico, quindi rinfornate fino a completa doratura. 
Fateli raffreddare e conservateli in un sacchetto per alimenti. 

Ecco i miei regali per Eleonora, in perfetto stile Menta e Rosmarino 🙂

I miei crostini finiscono nella raccolta di Panissimo 

di questo mese, che trovate da Silvia  .

La raccolta è stata ideata da Sandra e Barbara.

24 Responses to Crostini di pane aromatici con farina di farro spelta

  1. buongiorno Michi…
    che bello rivedere qui quei graziosi pacchettini che ho potuto tenere in mano.
    i crostini sono stati una idea regalo stupenda!!! e tu sei così brava con i tuoi lievitati che ormai ti basta avere uno spunto e via butti giù una ricetta tua!
    I crostini erano pieni di gusto, con quel vostro olio e le erbe aromatiche sopra.
    Volevo sai provarli in una zuppa, in una minestra di verdure,…ma sono stati sgranocchiati tutti così, soli soletti, e uno tirava l'altro. 🙂
    potrei rifarli, visto che ho anche quel prezioso sacchettino di dragoncello…
    sì, li rifarò!!!! :-)))
    un bacio grande!!!!

    • Ciao Ele!!!
      ormai i lievitati devo dire sono diventati abbastanza familiari e facili da fare…ora però è ora che io impari da te qualcosa di più sui dolci!! 🙂
      Comunque si, Ele, rifalli questi crostini..così potrai gustarli appena cotti…che sono una vera vera goduria!
      Un abbraccio grande :*

  2. Io li adoro questi crostini, solo che quelli comperati sono sempre pesantissimi!! Questa idea è golosissima, la prossima volta che faccio il pane me ne preparo qualcuno, che per un aperitivo anche semplice a casa sono davvero perfetti!!
    Brava Michela, buona giornata!!

  3. Elisa Betta says:

    Eccezionali, davvero!! Rustici e profumati, fanno un po' pensare alle zuppe calde dell'inverno..

  4. Bello giocare con farine di cereali diversi, lo adoro come te!
    Ho sempre tanti sacchi e sacchetti nella mia dispensa, e quando devo panificare, improvviso, è un gioco divertentissimo 🙂
    Da quello che hai prodotto, cara Michela, sia in questo caso, sia in altre ricette, migliore destinazione le mie farine non potevano averla!!!
    E quante cose ci accomunano! Oltre l'amore per i lievitati, anche la passione per le erbe aromatiche, che tu hai la fortuna di cogliere direttamente dalle tue piante. Questa ricetta è proprio una splendida idea per un prodotto stuzzicante, profumato e di lunga durata. Superbravissima, chettelodicoaffà??? 😉
    Baci e abbracci <3 :*

    • Maria Teresa, sapessi che gioia le tue farine…e hai visto quante belle cose ci ho realizzato da quando me le hai regalate?
      Non potevo fare scelta migliore per questi crostini…
      Ti abbraccio affettuosamente mia mamma adottiva <3

  5. Isabella says:

    Ma tu sei stupenda!!! Che regalo meraviglioso,che crostini meravigliosi 😉
    Ma tu non ti stanchi mai? Io ho sulle spalle la stanchezza di tutto l'anno sto cercando di riposare e cucino solo cose veloci mi fai sentire in colpa a guardare queste meraviglie! Oggi volevo impastare brioche ma poi tra mal di testa e stanchezza sto in giardino in totale pacchia 😉
    Tesoro sei unica ,le tue ricette uniche come te. Ti abbraccio forte forte :****

    • No tesoro..magari non mi stancassi
      Mi sto trascinando per arrivare alle ferie…questi crostini li ho realizzati solo per amore di Ele. Sono in pausa da cucina in questi giorni e probabilmente per il mese di agosto.
      Parto anche io per il mare e per un pò di relax, a breve
      Riposiamoci, Isa, ce lo meritiamo.
      Un abbraccio stretto stretto :*
      <3

  6. Che attacco alla dieta…che fame solo a vederli in foto.
    Non esiste nulla di più buono del pane, se poi arrostito ancora di più, se aromatizzato golosissimo, se fatto da Micki…STREPITOSO!
    Ho promesso di non mangiare pane fino al 20 Agosto…poi però li faccio….che idea regalo fantastica Micki sei troppo brava!!!!!
    Baci

  7. m4ry says:

    Tesoro, hanno un aspetto davvero invitante…già li immagino caldi, croccanti e saporiti..Ti abbraccio..

  8. Tesoro che bello immaginarti ladra tra gli scaffali, gli occhi che vagano e carpiscono idee.
    Io i tuoi crostini li amo, perché li ho assaggiati, anche se diversi, con la vellutata da url che preparasti in un un due tre a casa mia.
    Sei brava, e generosa e splendida amica mia.
    Ti abbraccio forte e chiaro
    <3

  9. paola says:

    belli e buoni,sicuramente molto più di quelli che vendono,brava

  10. Hai ragione, al supermercato si possono trovare delle ispirazioni da mozzare il fiato e tu ne hai dato ampia dimostrazione con questa ricetta…sono strepitosi e trovo ottimo l'uso di queste farine..insomma non potevi fare regalo + gradito, complimenti!

  11. La Greg says:

    eccomi finalmente ad ammirare i tuoi fantastici crostini! mamma che buoni devono essere con quelle farine…altro che quelli del supermercato!!
    un bacione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *