Sciroppo con foglie di amarena

clicca sulle immagini per ingrandirle

Ancora bellissime ricette che ho avuto in dono da Jane, la mamma di Lou

“Hai un albero di amarene?? Ma allora ti devo dare una ricetta meravigliosa!”. 
Ed eccola, la ricetta meravigliosa: uno sciroppo fatto con le foglie dell’albero, di amerene appunto. 
Fondamentale utilizzare un Barbera di alta qualità.
Questo sciroppo è meraviglioso per andare incontro all’estate. E’ eccezionale servito con cubetti di ghiaccio. 
Il procedimento è semplicissimo.

Nella ricetta originale vengono usati 800 g di zucchero. Io ne ho usato 600 e il risultato mi piace…anche se poi, considerate sempre che trattandosi di uno sciroppo, va diluito in acqua e pertanto la dolcezza aumenterà o diminuirà in base alla quantità che deciderete di sciogliere. 

  © Michela De Filio 

Ingredienti:
100-120 foglie di amarena
1 lt di Barbera di ottima qualità
600 g di zucchero
Procedimento:

Lavate e asciugate le foglie di amarena. 
Mettetele in un recipiente di vetro e versateci un litro di buon barbera
Coprite e tenete in luogo fresco per dieci giorni controllando che le foglie rimangano immerse nel vino.
Trascorsi 10 giorni togliete le foglie e fate bollire il vino con lo zucchero.
Contate 10 minuti dal primo bollire. 
Quando il liquido è freddo imbottigliatelo filtrandolo attraverso una pezzuola, meglio ancora una carta da filtro. 
Lo sciroppo va gustato diluito in acqua secondo piacimento.


27 Responses to Sciroppo con foglie di amarena

  1. buongiorno!
    che curiosa, e deliziosa, ricetta! da provare…
    immagino che le foglie di ciliegio non vadano bene…uff amarene non ne ho!!!!
    ciao Michi! :-*

  2. Le foglie quest'anno ne ho tante, le amarene poche…..ottima idea!!

  3. lagreg says:

    Favolosa questa idea! Anche io di foglie ne ho tante…le amarene con la pioggia di questi giorni mi sa che ne sono rimaste poche!
    Bacioni

  4. Giulia says:

    Ma questo sciroppo è un'autentica meraviglia! Non sapevo si potessero usare le foglie delle amarene. Vorrei proprio provarlo (l'ottima barbera ce l'ho, essendo io piemontese!).
    Grazie

  5. Isabella says:

    Che cosa interessante,qui da te non si finisce mai di imparare 😉 In montagna vicino casa ho tante piante di visciole,si puo' fare lo stesso? Grazie tesoro ti abbraccio forte e ti auguro un felice weekend :******

    • Ciao tesoro, non ho mai fatto lo sciroppo con le foglie di visciole, ma io credo di si. Fai un tentativo 🙂

      Un abrbaccio e un felicissimo week end :*:*:*

    • Isabella says:

      Io sono superastemia chiedero' a mio marito se vuole provarlo ma sono certa dira' SI! Secondo me possono andare anche le visciole,a me le foglie sembrano uguali 😉
      Tesoro la prossima settimana saro' al mare se non riusciro' a seguirti per colpa della connessione sappi che poi mi leggero' tutti i post persi 😉
      Mi sono unita ai tuoi lettori io questa cosa dei lettori fissi non la sapevo l' ho scoperta da poco,ogni giorno si impara! Un bacione grande carissima menestrella :**

    • Tesoro, tranquilla. Si usa il vino, ma non è alcolico, perché viene bollito. Parola mia! :))
      Ti auguro una settimana di mare piacevole e rilassante. Io invece sono al chiodo con trasferte di lavoro…stanchissima…però in fondo molto contenta.
      Ti abbraccio, a prestissimo :*

    • Isabella says:

      Tesoro dai arriveranno le vacanze anche per te! Il mio problema ciccia non e' l'alcool ma il sapore del vino,il solo odore mi da' la nausea,mi rendo conto che e' un grosso limite purtroppo ma non ci posso fare niente 🙁
      Un abbraccio forte forte :**

  6. Spettinata del mio cuore io non ce le ho le foglie di amarene ma vengo qui e ammiro perchè sei un'oasi di respiro puro in mezzo al caos primordiale.
    Ti adoro.
    Sempre.
    Monica

  7. …l'ho fatto anch'io… è straordinario… e poi piace sempre agli ospiti!!!
    Un bacione Miky!

  8. Ma va? Non ho mai sentito parlare di questo sciroppo ma tentè non ho foglie di amarene a portata di mano e mi devo accontentare di immaginare come può essere guardando le tue foto 🙁 Un abbraccio tesoro, grande grande ehh?!

  9. Simona Mirto says:

    tesoro tu sai sempre come incollarci allo schermo con qualcosa di nuovo e originale… ps ma sa si sente l'alcol? te lo dico perchè io sono astemia completa, ma adoro alla follia le amarene e perdermi una squisitezza del genere sarebbe un sacrilegio… brava, ogni volta che tiri fuori qualcosa dalla tua cucina, è davvero riduttivo:*
    ti abbraccio tanto stellina… mi sei mancata… ma sono con la connessione che va e viene oltre che parecchio giù di morale per il pc che si è rotto 🙁

    • Ciao dolcezza mia…no, l'alcol non si sente 🙂 E' uno sciroppo vero e proprio 🙂
      Mi spiace per il tuo pc…accidenti…sono quelle cose che portano un sacco di rogne. Io sto facendo su e giù per il Paese, per novità in arrivo che presto vi racconterò.
      Sono stanchissima ma molto molto felice 🙂
      Ti abbraccio più forte che posso, tesoro. :*:*:*

  10. Akina says:

    Quando ho visto questa ricetta mi si sono illuminati gli occhi. Lo proverò sicuro con le foglie della pianta di visciole ma con i frutti appena raccolti ancora non ho deciso se fare la marmellata o il vino di visciole. Ancora sono alla disperata ricerca della ricetta perfetta del vino. Grazie a presto
    Sara

  11. paola says:

    complimenti,ottima bevanda, buonissima sicuramente da fare

  12. Kipepeo says:

    Posso testimoniare che questo sciroppo è buonissimo!!! Quando abitavo in Piemonte ed avevo un frutteto lo facevo spesso. Che. nostalgia.Domani parto per la Malesia, penso di trovarvi pochi amareni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *