Colomba salata

clicca sulle immagini per ingrandirle

Colomba salata. Volevo proprio farla. Dopo l’esperienza della pizza al formaggio, mi sono detta che potevo farcela. Ho messo insieme la ricetta, bilanciando ingredienti sulle esperienze della pizza, appunto, e del panettone gastronomico, oltre naturalmente alle esperienze con i lievitati più importanti come panettone e colomba dolce.

Ho ideato questa ricetta per uno stampo da 1 kg. E devo dire che rispetto a quanto scritto nei vari foglietti sul mio quadrenino (che ormai è un delirio :D) al momento di impastare ho dovuto solo aggiungere 50 g di latte, perché sentivo che l’impasto ne aveva bisogno. Non ho fatto altre modifiche.
Vi garantisco la riuscita di un prodotto soffice, arioso e molto gustoso 🙂
E con questa mia colombina salata, vi auguro Buona Pasqua!
Testi e Ricetta  © Michela De Filio 

Ingredienti per una colomba di 1 kg:

Per il pre impasto

200 g di farina forte
100 g di latte intero
100 g di lievito madre (rinfrescato una volta)

Per l’impasto

250 g di farina forte
100 g di latte intero
50 g di panna fresca liquida
50 g di pecorino grattugiato
60 g di strutto
2 uova intere
1 tuorlo
3 g di sale
1 g di pepe

150 g di salame corallina
150 g di formaggio a dadini

Per la superficie

Parmigiano
1 uovo

Procedimento:

 Sera

Sciogliete il lievito madre nel latte e aggiungete la farina, amalgamando bene.
Chiudete con pellicola e lasciate fermentare per 12 ore a temperatura ambiente. 

Mattina

Aggiungete al pre impasto latte, panna e poca farina per fare massa.
Fate andare l’impastatrice alla minima velocità per un paio di minuti. 
Ora aggiungete un uovo e un pò di farina, alternandoli e lasciando assorbire bene, fino a che saranno terminati entrambi, compreso il tuorlo.
Quando uova e farina saranno ben assorbiti, aggiungete il pecorino e poco dopo un lo strutto, poco per volta.
Durante questa operazione, fermate la macchina e ribaltate l’impasto nella planetaria.
Quando l’impasto sarà ben incordato, aggiungete a pioggia leggera il sale, lasciandolo assorbire bene, ed infine il pepe. 
Stendete l’impasto su un piano di lavoro, allargatelo e posizionate al centro salumi e formaggi     [questo passaggio vi permetterà di far prendere aria all’impasto e prevenire un eccesso di temperatura]
Richiudete l’impasto su se stesso e rimettetelo in planetaria, facendola andare alla minima velocità fino a che il ripieno sarà ben distribuito. 
Rovesciate di nuovo l’impasto sul piano da lavoro.
Pezzate l’impasto in tre parti: una parte più piccola (le ali) e una parte più grande (il corpo).
Formate due cilindri e poneteli all’interno del pirottino come mostrato nella foto. 
Lasciate triplicare in luogo caldo e con pirottino coperto.
Portate il forno a 160°
Pennellate la superficie della colomba con un uovo battuto e infornate
Gli ultimi 5 minuti cospargete la superficie con del parmigiano
La mia colomba era cotta in 50 minuti.
Sfornate e lasciate raffreddare capovolta e sospesa.

*****
Un pomeriggio insieme ad un’amica: bellissime chiacchiere, 
un profumatissimo the allo zenzero e una scorta di farine insieme 
a questa meravigliosa crostata: grazie Maria Teresa!
******
Questa ricetta va in dono alla raccolta di questo mese di 
Panissimo
di

50 Responses to Colomba salata

  1. Mi piace, sì sì sì me la sono proprio segnata!! Buona giornata!!

  2. Buongiorno Michi!
    questi tuoi morbidi lievitati salati sono una vera goduria.
    E ormai hai esperienza e fantasia per poterli ideare, brava!!!
    pure io, invece di cascare sempre sul dolce, dovrei mettermi a fare qualche brioche salata: sono golose e saporite, adatte al pranzo ma anche come merenda per gite all'aperto…
    intanto segno…e la lista si allunga!!!!

    un abbraccio!!!!

    • Io amo il salato Ele. Naturalmente non disdegno i lievitati dolci. ..che però amo più fare che mangiare tutto sommato.
      I salati invece sono una tentazione fortissima per me ♥__♥
      Poi secondo me sposano bene la tavola di Pasqua 🙂

      Un abbraccio tesoro! ♥

  3. un idea diversa per pasqua molto apprezzata 🙂

  4. Oddio ma che alveolatura ha? Meravigliosa a dir poco, Michela sei veramente brava ed ogni volta che vengo da te rimango colpita per le bontà che crei, si vede che ci metti amore.

  5. Isabella M. says:

    Secondo me questa e' anche piu' buona di quella dolce,spettacolare!! Non so se riusciro' di nuovo a passare prima di Pasqua e quindi cara ne approfitto per fare a te e famiglia tanti tanti auguri! Un bacione e complimentissimi :*

  6. Simona Mirto says:

    Michi amica mia, tu sei il dono della panificazione! Lasciatelo dire.. adesso non è per fare la sviolinata di turno, ma l'impasto di questa colomba racconta la perfezione a cui sei arrivata… Ho visto tante preparazioni in giro di colombe salate… ma io come questa, non ne ho viste! …
    Quell'ultima fetta è commovente… come lo sono i tuoi appunti… in questi giorni in cui sai che sono di umore piuttosto altalenante, ho ritrovato il piacere della panificazione e io questo lo devo anche all'amore che sei stata capace di trasmettermi per questa materia in cui ho tantissimo da imparare… ma che mi sta regalando tanto….
    Poi un giorno mi insegni a far venire fuori quegli alveoli ok? oppure sono le tue mani? 🙂
    ti mando un abbraccio immenso:*

    • Dolce Simo, panificare in generale è commovente. Lo spiagavo qualche giorno fa ad una nuova amica, davanti a un the. Mi fa stare bene e mi piace. ..e per nulla al mondo potrei mai rinunciare.
      Vedrai come sarà terapeutico.

      ma tu già lo sai…ho visto i tuoi pangoccioli, sono un incanto!
      Ti abbraccio tutta.
      Grazie dolcezza ♥

  7. paola says:

    ottima,che buona ecco, un solo breve break e un caffè e adesso non ci vedo più dalla fame la mangerei volentieri, grazie

  8. m4ry says:

    E' una bellissima idea Michi 🙂 Io una volta ho preparato il babà salato, e mi era piaciuto parecchio 🙂 E sono certa che anche questa colomba mi piacerebbe 🙂
    Ti abbraccio :*

  9. Gran bel risultato direi. Allora ti auguro anche io una buona Pasqua anche se credo ci troveremo ancora nel nostro angolino di panificatrici seriali. Per il momento ti mando un abbraccione tesorina. ♥

  10. sulemaniche says:

    e questa della colomba salata è una genialata!complimenti…ci faccio un pensierino!
    apresto
    Chiara

  11. Patty Patty says:

    Michè, mi sono appocondruta con la colomba dolce… lo so farei sempre in tempo, ma non ho il trip di natale con il panettone, … Ma la colomba salata, la colomba salata… ma ti sei messa la tutina da diavolo tentatore??? Già sto ingrippata io e tutta la tribù che mi invaderà casa domenica… solo sto tarlo mi dovevi mettere nella recchia…. Mi sono spiegata bene, eh? 😀 Michè ti faccio anche io mi miei più sinceri auguri di Pasqua, carica di tanti lievitati… Un bascione forte forte!!!

  12. Che spettacolo! Mi hai messo una gran voglia di farla!

  13. Ciccia la tua colomba salata è uno spettacolo!!!
    E che dire dei foglietti vaganti?
    Vedrai che delirio a casa mia ahahahhah
    Oh, ma sei sicura che non ti sei dimenticata qualcosa???
    :°D
    Un abbracio forte e chiaro amica mia bella
    <3

  14. Lo says:

    la colomba salata? ma è un'idea fantastica 😀

  15. Che meraviglia Michela, complimenti!!

  16. Flavia D D says:

    Mmm colomba o casatiello…questo è il dilemma!ma forse visto che anche qui ci sono il formaggio ed il salame faccio la colomba 🙂 slurp!

  17. Maya says:

    Michela buongiorno! Sono rimasta talmente tanto incantata quella fettona di colomba da sapere il numero di mattonelle raffigurato! :D. é strepitosa! Anche io volevo fare a molto la colomba salata. Al corso ne abbiamo fatta una con ldb. Questa tua deve essere eclatante. Voglia di assumere una baby sitter per marco e rifarla! Grazie Michi per i tuoi esperimenti riuscitissimi! Buonagiornata

  18. Michi ♥
    La tua colomba salata mi piace tanto, ma non quanto mi piaci tu.
    Ti abbraccio generatrice di panificati!
    Berry

  19. Michi questa versione di colomba salata è incredibile!!
    sei un portento cara menestrella!
    brava brava brava
    un bacione
    ps ne è rimasta una fetta??? 🙂

  20. La colomba salata????
    Ma che goduria è questa????
    Spettacolo Micky, stupenda ^_^
    Passo veloce e se non ci sentiamo ancora ti lascio i miei auguri amica!!
    BUONA PASQUA!!! <3 Roby

  21. Matteo says:

    Che meraviglia! :') La voglio, ecco.

  22. Brava, anzi bravissima! Non c'è un difetto, è perfetta… e grazie davvero per la citazione, per me è stato un pomeriggio piacevolissimo, il tempo è trascorso in fretta e ti ho salutata con la sensazione di aver incontrato una vecchia amica, nonostante la tua giovane età e la mia… purtroppo non più giovane!

    • Cara Maria Teresa, ho avuto la stessa sensazione anche io. Di trascorrere un pomeriggio con una vecchia amica. Vecchia non per l'età eh! 😀
      E' stato davvero bello, e ancora ti ringrazio di cuore ♥

  23. danny74 says:

    Ciao Michela ero proprio in cerca della colomba salata anche se Pasqua è ormai passata. Mi sorge un dubbio però, il mio lievito madre ( io ho fatto quello liquido) è abbastanza giovane ha circa tre mesi, che dici ce la può fare?? Se si devo cambiare qualcosa essendo il mio liquido?? Grazie e complimenti per la ricetta e per il tuo blog. Ciao ciao.

    • Ciao Danny 🙂
      Per esperienza di miei conoscenti, se il lievito ha tre mesi, ed è stato ben curato, puoi tranquillamente usarlo.
      non sono una grande esperta di lievito liquido, ma considerando che in teoria dovrebbe essere idratato al 100%, fai cosi:
      Usa comunque 100 g di lievito, ma porta la farina a 400 g e il latte a 195 g.
      Se il lievito è idratato al 100%, con queste dosi ottieni il mio stesso impasto, inteso in termini di idratazione 🙂
      Se ci sono dubbi, sono qui.
      Fammi sapere 🙂
      A presto!

  24. Alessia says:

    Ciao! Premettendo che adoro tutto quello che fai: è da qualche giorno che ho puntato la tua colomba salata sperando di riuscire a farla per pasquetta, ma si è presentato un problema. Temo che il mio lievito si sia improvvisamente inacidito (ho fatto un pane tremendo) e non penso di fare in tempo a riportarlo in forza dopo il bagnetto e la correzione. Mi chiedevo, se volessi farlo con ldb, cosa dovrei fare? biga o poolish e in quali dosi? Ti ringrazio tantissimo se vorrai rispondermi… e congratulazioni per la bella notizia della nuova vita in arrivo! Un abbraccio

    • Michela says:

      Ciao Alessia…qui non abbiamo alta idratazione quindi con grande serenità puoi sostituire la pasta madre con 6,g di lievito di birra fresco.
      Grazie di tutto, un abbraccio a te :*

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *