Pagnotta fiorita alla segale

Quando l’ho visto da Maria Teresa, il mio cuore si è innamorato immediatamente: un pane come un quadro, come un’opera d’arte. 

Per la decorazione dunque, ho preso in prestito l’idea della mia amica Maria Teresa, mentre per il pane, ho fatto uno dei miei soliti, spezzato con farina di segale. 
Prima di infornare ho spruzzato nel forno dell’acqua, per ottenere una crosta più croccante (non so la vostra esperienza, ma io vedo che ci sono maggiori risultati con lo spruzzino, invece che con la ciotolina messa a fondo forno…voi che dite?). 
L’impasto è diretto.

Grazie Maria Teresa per avermi prestato la tua idea di decorazione :’)

© Michela De Filio

Ingredienti:

800 g di farina 00
200 g di farina di segale
600 g di acqua
80 g di pasta madre
20 g di sale

Per decorare

Coste di sedano
Pomodorini
Prezzemolo
Semi di senape nera

Procedimento:

Sciogliete il lievito madre in una parte di acqua presa dal totale, all’interno della planetaria. 
Aggiungete tutta la farina e tutta l’acqua. 
Iniziate ad impastare con il gancio a foglia alla minima velocità, lasciando idratare tutta la massa.
Fermate l’impastatrice, e con una spatola ribaltate l’impasto e accorpatelo tutto da un lato. 
Riazionate l’impastatrice e lasciate lavorare ad una velocità più sostenuta per circa 5 minuti, lasciando incordare. 
Inserite il sale poco alla volta e lasciatelo assorbire. 
Rovesciate l’impasto sul piano da lavoro e arrotondatelo. 
Ponetelo in un recipiente a lievitare fino al raddoppio, sigillato con pellicola. 
A raddoppio avvenuto, formate la pagnotta e disponetela su una placca ricoperta di carta forno.
Decorate la superficie, coprite e lasciate lievitare 1 ora. 
Portate il forno a 240°, con uno spruzzino, vaporizzate acqua nel forno e infornate. 
Lasciate cuocere circa 20 minuti, dopodiché abbassate la temperatura del forno a 200° e portate a cottura. 
Sfornate e lasciate raffreddare su una gratella.

*****
Il mio pane fiorito va in regalo alla Raccolta di Panissimo
ospitato da Patty

31 Responses to Pagnotta fiorita alla segale

  1. Buongiorno!!!!
    Michi, oltre alla solita mollica morbida, e alla crosta croccante di cui sento il rumore fino a qui…(che meraviglia)…oggi complimenti per i fiori che ci regali!!!
    bellissima idea!!!!
    bella, e gustosa. Conoscendomi, di nascosto ruberei subito un mezzo pomodorino abbrustolito!!! 🙂

    • Ciao dolce amica mia, io pure sono quella che ruberebbe i pomodorini 😀 e a dire il vero, se li sono litigati 😀

      Bella l'idea di Maria Teresa vero? E' stato amore a prima vista.
      La crosta poi era spessa, saporita e croccante….sto facendo degli esperimenti su questa cosa…vi saprò dire :))

      Un abbraccio e buon inizio settimana!
      (la mia è cominciata male, 1 ora e mezza bloccata sul Raccordo anulare ….grrr)
      :*

  2. Isabella M. says:

    SEMPLICEMENTE MERAVIGLIOSA!!!! Spero di riuscire prima o poi a fare pani belli come i tuoi….
    Felice settimana :* :*

  3. Patty Patty says:

    … e che regalo che mi hai fatto!!!! Anche io quando ho visto questa pagnotta da Maria Teresa mi sono innamorata, ma ancora non l'ho fatta. Michè, esulo dal pane… sono reduce dal raduno pollastresco e sai che ti voglio dire? Che mi sei mancata! Ma perchè non ci sei mai? Perchè non posso incontrarti? Eppure eravamo a pochissimi chilometri da casa tua…. quando è che riuscirò ad abbracciarti? Per il momento accolgo questo pane profumatissimo regalato con tanto amore! Un bascione tesoro mio!

    • Ciao Patty! era molto difficile…o quasi impossibile, non innamorarsi dell'idea di Maria Teresa :)))
      ma sai che io non sapevo del raduno? L'ho scoperto ieri sera….è che sono troppo scollegata e troppo cialtrona e non riesco più a tenere le fila.
      E dire che ero anche libera questo week end appena trascorso!
      Dai, che quando ci vedremo sarà ancora più bello! :)))
      Che poi io prossimamente sarò dalle tue parti, quindi ci possiamo sentire…penso entro Aprile/Maggio di venire a Napoli.
      Intanto prima mi aspetta un altro viaggio a Torino, nei prossimi giorni…non ce la posso fà! 😀
      Grazie Patty, ti abbraccio forte :*:*:*

  4. Flavia D D says:

    È proprio il caso di dire bello e buono,crosta saporita e croccante,poi condito con un filo di olio e sale buonissimo

  5. m4ry says:

    Questa è arte ! Brava amica ! Un bacione

  6. A me Maria Teresa piace, piace tanto tanto.
    Ogni sua infornata una grande ispirazione, una vera artista del pane.
    E tu non sei stata da meno mia cara Mentuccia.
    I semi di senape nera devono aver dato un che di davvero speciale <3
    Non vedo proprio l'ora del tuo arrivo.
    Dobbiamo sfruttare il tempo al meglio e fare mille cose assieme 🙂
    Un abbraccio forte e chiarissimo

  7. Per lo spruzzino sono perfettamente d'accordo con te. Questo pane è davvero una meraviglia, anche io l'avevo visto da Maria Teresa. Anche il tuo è venuto uno spettacolo. Bravissima, come sempre!

  8. Bellissimo Michi! anche i quando l'ho visto fatto da Maria Teresa l'avrei voluto rifare subito! peccato che la mia vena artistica non è sviluppata appieno 🙂
    lo sai che Maria Teresa era la mia prof di musica delle medie???? su questa food-blog-sfera si fanno incontri straordinari 🙂
    un bacio

  9. Bellissimo O__O me ne sono già innamorata!!!!

  10. Michela mi sei davvero cara, mi sento onorata per la replica del mio pane da parte tua, mi hai fatto emozionare!!! Pensa che questa idea mi è venuta improvvisamente, mentre impastavo il pane, sono proprio contenta che sia piaciuto tanto 🙂 Ti abbraccio con grande affetto tesorina, la mia figlietta adottiva <3 <3 <3
    Grazie ancora
    Maria Teresa

    • Maria Teresa, mi è stato impossibile non replicare. Tu col pane fai magie, opere d'arte e io mi sento fortunata di poter apprendere da te.
      Grazie per essere passata.
      Ti abbraccio stretta! :*:*:*

  11. Che bello, Michela! Va molto bene con l'olio d'oliva.

  12. Simona Mirto says:

    Amica mia, la meraviglia… anche il pane decori tu?:) Sei davvero un'artista… una che sente quello che fa e riesce a farlo sentire anche agli altri… l'avevo già detto in altri post, ma non posso non ripetermi, ogni volta è una sorpresa e una bella sensazione, di quelle che ti fa tenere la testa tra le mani e sognare…e questo non chiamiamolo semplice pane… ma un dipinto…
    I miei complimenti più cari tesoro mio :* il risultato poi è come sempre impeccabile..
    Ci sentiamo in questi giorni perchè già mi manchi:*
    ti mando un abbraccio immenso

    • Ciao Tesoro…scusa questo ritardo, ma sono state gironate di fuoco.
      La decorazione non è merito mio, ma dell'idea di Maria Teresa 🙂
      Anche a me sembra un quadro, un dipinto.
      Domani sono in partenza per Torino, appena rientro ci sentiamo :)))

      Un abbraccio che ti stropicci :* <3

  13. Francesca P. says:

    Quanto mi piace sentire l'odore di pane in casa ma anche negli altri blog! 😉 La decorazione è deliziosa, un'idea che rende questo alimento ancora più speciale! Basta un pochino di fantasia e cucinare diventa un vero divertimento, oltre che un piacere!

    • Cara Francy…l'odore del pane….bisognerebbe aprire un capitolo. Credo uno degli odori più buoni al mondo.
      Invade la casa, tutta. Le nostre narici. Stimola il nostro appetito. Fa subito casa, famiglia, tavola.

      Impossibile non amarlo :')

  14. Bella stella…mancavo da queste parti ma qui so che troverò sempre una pagnotta che mi farà sorridere e venire voglia di mangiarla…contemporaneamente…solo tu sei in grado di fare questo!
    Un abbraccio mega galattico tesoro!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *