Le boulot

clicca sulle immagini per ingrandirle

Questo pane è dedicato a una persona per me molto speciale
che oggi vive un giorno difficile, come il mio di qualche mese fà.
So che tutto andrà bene e tutti i miei pensieri sono per te!
Abbiamo ancora una pasta e fagioli da mangiare insieme 
e devi mantenere la promessa di farmi volare con te 
                                                    Su le orecchie!
L’ecole de boulangerie de Panissimo mi ha portata questo mese a provare a fare Le Boulot, un pane su cui viene praticato un unico taglio leggermente obliquo. 

Il pane l’ho provato due volte: la prima con un impasto diretto e una parte di farina di avena. Un buon risultato sulla mollica, ma non soddisfacente la superficie. 

Così ho deciso di fare il secondo tentativo con pre impasto, cambiando farina solo per necessità. considerando che avevo terminato l’avena. Quindi il mix è stato: farina 00,  semola rimacinata di Altamura e un pugno di farina fioretto. 

Uno di questi due pani l’ho regalato, l’altro l’ho lasciato alla mia famiglia. 

E’ bello che i miei pani vivano oltre di me.


Testi e Ricetta  © Michela De Filio

Ingredienti:

Per il pre impasto 

200 g di farina 00
200 g di acqua
100 g di pasta madre

Per l’impasto

550 g di farina 00
200 g di semola rimacinata
50 g di farina fioretto
500 g di acqua
20 g di sale
3 g di malto diastasico

Procedimento:

La sera prima sciogliete il lievito madre nell’acqua e aggiungetelo alla farina, mescolando con una spatola flessibile e assicurandovi che tutta la farina venga idratata. 
Sigillate con pellicola, coprite con un panno e lasciate fermentare per 12 ore. 
Al mattino, aggiungete al pre impasto tutti gli ingredienti, tranne il sale. Impastate per circa 10 minuti in planetaria alla minima velocità, durante i quali vi interromperete circa 3 volte per ribaltare l’impasto. 
A questo punto l’impasto inizierà ad incordare. Aggiungete il sale e lasciatelo assorbire aumentando un pochino la velocità.
Arrotondate l’impasto sul piano di lavoro e mettete a lievitare fino al raddoppio, in ciotola, sigillato con pellicola. 
Al raddoppio avvenuto, rovesciate l’impasto sul piano di lavoro e dividetelo a metà.
Formate due filoni, che disporrete su una placca coperta da carta forno
Infarinate la superficie dei due filoni, coprite con un panno di cotone e lasciate riposare 1 ora. 
Portate il forno a 240°
Praticate i tagli sul pane con una lametta
Aprite il forno, spruzzate acqua per creare vapore e infornate subito
Cuocete per circa 20 minuti, dopodiché abbassate la temperatura a 200° fino a fine cottura (circa 45 minuti)
Lasciate poi raffreddare il pane su una gratella, prima di tagliarlo


****

Intanto a casa dei miei si respira 
il primo soffio di primavera

*****
Il mio pane fiorito va in regalo alla Raccolta di Panissimo
ospitato da Patty

33 Responses to Le boulot

  1. i tuoi pani regalati sono un gran dono per chi li riceve.
    ma i tuoi panini vivono oltre,anche qui,su queste pagine che li portano in tante case,sotto tante mani amorevoli che daranno loro nuova vita!

    anche io ieri ho fotografato fiori!
    primavera!
    adorata primavera che porta aria nuova e colori!

    un sorriso a te.e alla persona cui hai dedicato il tuo post

    • Ciao Ele, ieri la campagna era stupenda. Piena di luce, di margherite, di fiori. C'era un vento fresco, ma al sole si stava bene.

      Mi piace motlo regalare il pane, per me ha un significato molto particolare…e dopotutto, tutti i miei pani finiscono regalati.

      Grazie di cuore :*:*:*

  2. Brava stella, guarda che belle fette!
    Oggi anche io mi cimenterò nel baulotto…speravamolo!
    Che belli i fiori a casa dei tuoi, deve essere veramente un luogo incantevole.
    Su le orecchie e buona settimana!
    Ti abbracciavo forte e chiaro
    Lou

  3. Che bello questo pane! Sarà stato molto contento l'attuale proprietario della seconda pagnotta!

  4. Isabella M. says:

    Michi questo pane e' bellissimo! Volevo comprare il malto on line perche' qui non lo trovo,se uso miele al posto del malto si sente la differenza? Insomma vale la pena comprare il malto oppure a livello finale non si sente la differenza? Faccio un grosso in bocca al lupo alla tua persona speciale e le difficolta' e il dolore fanno parte della vita e non ci lasciano mai,sai anche io ho passato terribili momenti e ora sono serena ma ho una amica veramente speciale anche io che sta soffrendo molto e prego per lei ogni giorno.Secondo me anche nei momenti peggiori bisogna trovare in noi la forza di rialzarsi e guardare avanti,vivere senza pensare a come sara' domani ed imparare a gioire delle piccole cose ,solo cosi' si riesce a trovare un po' di serenita'! Un abbraccio a te e uno alla tua persona speciale :*

    • Isa cara, il malto non è indispensabile. Io lo uso sempre perché vedo che il risultato sulla crosta è un pelo migliore, non tanto per facilitare la lievitazione. Ma i pani si possono fare anche senza…usando un cucchiaino di zucchero o di miele in alternativa, che facilitano la fermentazione.
      In definitiva, se sei una che panifica con frequenza, secondo me vale la pena averlo…ma non è indispensabile 🙂

      Grazie per l'in bocca al lupo…apprezzo molto! Anche io sono passata attraverso un periodo difficile e ancora oggi ci sono delle piccole conseguenze, ma è importante avere vicino chi ci ama, e gli amici spesso sono le persone che ci amano di più (quelli veri).

      Ti abbraccio forte e grazie di cuore :*

  5. Simona Mirto says:

    La persona speciale è molto fortunata… ma credo che lo sappia… è impossibile non essere consapevoli di quanti si è fortunati ad avere la tua amicizia…:)
    Sempre più brava e sempre più impeccabile… ormai arrivare qui è diventato un appuntamento fisso, godere delle nuove meraviglie e imparare qualcosa di nuovo… Ho un pò di arretrati o meglio il tempo questo fine settimana è purtroppo volato… ho avuto disponibile solo ieri mattina e non sono riuscita a fare quel pane che volevo… se mi manca la calma e il tempo è bene non mettere proprio mano… rimando. Ed è anche per questo che ti faccio ancora una volta i complimenti… tu riesci sempre puntale a soddisfare ogni aspettativa…
    Ti abbraccio Michi:* buona settimana:)

    • Simo, tesoro….l'amicizia, quella vera, è fatta di dare e avere. Senza conteggi, senza problemi di sorta. In definitiva, mi dono molto perché ricevo molto, dalle persone giuste. Non sono una del "volemose bene" o "tutti amici", ma proprio perché scelgo le persone da amare, queste persone le curo molto e mi piace donarmi senza restrizioni.

      Grazie dei tuoi complimenti, mi fai arrossire, ma allo stesso tempo provare tanta gioia. Ti voglio bene! :* <3

  6. Patty Patty says:

    Michè…. che bello questo boulot… quante bolle, che bella crosta… Ma ormai tu sei maga e non ti si può che fare complimenti!
    Abbraccio virtualmente la persona che in questo momento passa un momentaccio, certa che passerà presto presto e vi farete la famosa magnata di pasta e fascioli…. avere un'amica come te accanto è già superare il 60% delle difficoltà, perchè sei una ragazza sensibile e altruista e io ti voglio bene per questo! In bocca al lupo alla persona che ne ha bisogno da parte del supereroe che tutto ha sconfitto!!! Un bascio forte a te bella donna!

  7. Flavia D D says:

    Come fare a commentare senza essere ripetitiva???le fette sono stupende,oserei dire perfette… Bravissima more mio <3

  8. Nice scoring and beautiful open crumb. Unfortunately I can't translate "farina fioretto", what kind of flour is that?

  9. Maya says:

    Michi ciaooooooO! Sto facendo il conto alla rovescia alle ore che mancano al corso e poi via una dopo l'altra le tue fantastiche realizzazioni. Ogni tua pubblicazione cela un progresso…un passo non normale ma da gigante. Sei sempre bravissima…ed io per quei buchi potrei "dar la vita". Un abbraccio forte forte

    • Maya cara, ma guarda che tu sei già brava. I tuoi pani sono belli. Il corso ti darà delle dritte…ma tu puoi fare tutto : )
      Grazie per il tuo supporto, sai che mi da molta gioia.
      Ti abbraccio forte forte e non vedo l’ora di vedere altri tuoi capolavori!
      Baci belli :*:*:*

  10. Ohhh come mi piacerebbe viverti vicino e scambiarci i nostri pani … semplicemente perfetto il tuo Boulot. Questo mese non mi incaponisco nella forma, se viene bene, altrimenti pace, ho troppe cose da fare per insistere. però prima o poi lo faccio 😉 Un bacio tesoro

    • Cara Terry, non sai cosa darei per avere qualche vicino di casa con le mie stesse passioni. Sarebbe una gioia di pani che vanno a destra e sinistra 😀 ahahahah
      Un bacione Terry, e grazie come sempre :*

  11. Grazie di essere passata da me, ricambiandoti la visita ho avuto l'opportunità di ammirare la tua meravigliosa bravura questo pane ha un'alveolatura perfetta!!!!!!
    ma dove la trovi la semola rimacinata di Altamura?
    buona serata
    Alice

    PS mi sono unita ai tuoi lettori così non ti perdo più!

    • Grazie cara 🙂 io seguo il tuo blog già da un pò, anche se spesso insilenzio 🙂

      La farina di altamura è stata una botta di fortuna…la rivende un mulino dalle parti dove vivono i miei genitori, fuori Roma 🙂

      Un bacione! :*

  12. Zonzo Lando says:

    Ciao Maga della panificazione!!!! Come stai? Adesso torno a leggere quel che mi son persa in questi giorni, son sicura che ne vedrò delle belle 😉 Un abbraccio forte forte

  13. Maria Teresa says:

    Arf arf!!!! Ce l'ho fatta eh????
    Eccomi a rimirar la tua ultima creazione!!

    La farina fioretto nell'impasto non l'ho mai provata…; sempre utilizzata solo per lo "spolvero".
    Ecco che mi vien subito voglia di questo boulot!! :))))))))
    Grazie Michela

    Buona serata e baci belli :**

  14. pagnottella says:

    Pura poesia…ci parli con gli impasti ^_^
    Complimenti!

  15. Vaty ♪ says:

    Tesoro.. Come sempre le tue parole di affetto accarezzano chiunque passa di qua.. La tua amica sarà davvero felice. E che dire di questo pane speciale che non conoscevo? Bhe, se è dolce e genuino quanto le tue parole..non ci sono dubbi. Bella tu.. Ti abbraccio forte e ti aspetto presto qui 🙂

  16. al tuo pane mi ispirerò preparando il mio…mah! vedremo il risultato!!! Ciao Marina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *