Panini di beaucaire

Sapete già la storia, no? Avevo lanciato ad Eleonora la proposta di fare un dolce insieme (che poi è stato fatto) e lei aveva rilanciato chiedendo di fare anche un pane, perché non ci dobbiamo far mancare niente. Il pane che le ho proposto è stato questo, grazie al suggerimento di un’altra dolce fanciulla punk che io amo molto e che prende il nome di Lou…lei infatti me li ha suggeriti, dopo aver visto gli originali su  Hafe und Mehr


Cos’hanno di speciale questi panini? 

Due cose.

La prima, è che si parte da due pre fermenti. E dato che né io né Eleonora ne avevamo mai fatti, siamo andate a chiedere proprio alla fonte all’estero, e Stefanie ci ha spiegato che con due pre fermenti si ottiene una gamma di aromi più intensa. E io aggiungo che oltre a questo, che è vero, grazie ai due pre fermenti di ottiene una crosta più ricca e più “scrocchiarella”. 

L’altra fondamentale caratteristica è che le briciole di pane secco vengono anche spalmate all’interno del pane stesso, nelle modalità che poi vedrete durante la spiegazione della ricetta. Questo consente a questi panini di avere una leggera consistenza ruvida al loro interno, il che li rende irresistibilmente mangerecci 😀

Questi panini sono incredibilmente croccanti e consistenti nella crosta e assolutamente morbidi dentro. E’ difficile scegliere tra i pani, ma questi sono sicuramente nella top ten …ammesso che possa pensare di realizzarne una, perché davvero non saprei dove mettermi le mani 😀

Quindi, bando alle ciance, vediamo come si realizzano e se ancora non conoscete Eleonora e Lou, passate a trovarle perché sono due ragazze in gamba, prima, e perché sono mie amiche, dopo. 


© Michela De Filio

Ingredienti per 8 panini:

Primo pre fermento 
50 g pane secco 
50 g farina 00
100 g acqua 
11 g pasta madre
Secondo pre fermento 
38 g pasta madre
55 gr acqua 
70 gr di farina 00
Impasto 
2 pre fermenti
355 gr di farina tipo 0 
150 gr acqua 
10 gr sale 
11 gr pasta madre 

Impasto liquido 

25 gr acqua 
5 gr farina di tipo 0 
10 gr briciole di pane 
Procedimento:

La sera prima preparate i due pre fermenti, in due ciotole diverse, unendo gli ingredienti e sigillando con pellicola. 
Al mattino, mescolate tutti gli ingredienti per l’impasto tranne il sale e impastate per circa 5 minuti alla minima velocità, poi ancora 5 minuti ad alta velocità fino a sviluppo del glutine. 
Aggiungete piano piano il sale fino ad assorbimento. 
Arrotondate l’impasto e mettetelo in una ciotola a lievitare fino al raddoppio, coperto. 
Spianate la pasta a rettangolo, circa 30×24 cm.
Coprite e lasciate riposare 30 minuti. 
Tagliate la pasta a metà sul lato lungo, creando due rettangoli di 15 cm x 24 cm. 
Mescolare a parte gli ingredienti per l’impasto liquido. 
Coprire una metà con l’impasto liquido, quindi richiudeteci sopra l’altra metà del rettangolo. 
Dividete l’impasto a croce e poi ogni porzione in due, così da ottenere 8 porzioni. 
Coprite e lasciate lievitare fino al raddoppio.
Preriscaldate il forno a 220°. 
A raddoppio avvenuto, trasferite i panini su una teglia ricoperta con carta da forno, mettendolo in piedi, con la cucitura verso l’alto.
Cuocete in forno a 220° per circa 40 minuti.

Grazie ad Eleonora per avere cucito per me
questo meraviglioso panno di cotone da cucina, 
che sposa i miei colori preferiti e porta la sua bellissima firma.
Grazie Amica mia ❤❤❤

***
Questi panini vanno in regalo alla raccolta di Panissimo 
questo mese ospitata da Sandra di “Dolce forno”

34 Responses to Panini di beaucaire

  1. Quanto ho amato questi panini mia amica spettinata, e sono felice molto felice che tu li abbia provati con Eleonora, amandoli quanto me.
    Mi hai fatto venire voglia e la fortuna vuole che ho una busta piena di pane secco…oggi oltre a pulire il forno (mamma mia con tutta la focaccia fatta ultimamente si è trasformato nel forno di satana :D) ridurrò in bricioline più o meno grandi il pane secco
    Ti abbraccio forte e chiaro amica, ci sentivamo presto presto!
    :*

  2. mamma mia che bel panino e bel alveolatura , non ce nulla da dire che il pane con il lievito madre ha proprio un altro colore a differenza del lievito chimico….
    lia

  3. oh Michi cara…
    che splendore le tue foto di questi nostri panini…
    belli belli belli! i tuoi soprattutto!
    grazie a Lou abbiamo scoeprto una bella ricetta, e pure simpatica (tra lieviti diversi e formatura particolare).
    grazie per la condivisione che abbiamo…
    e grazie per la bella sorpresa…il mio strofinaccio "cuoricioso" che spunta nelle foto. ♥ ♥ ♥
    ti abbraccio…incollata come un panino di Beaucaire! :-))))

    • Stella, visto che begli effetti la condivisione? :)) Impariamo un sacco di cose insieme, è bellissimo!!

      Grazie a te per il tuo strofinaccio…mi piace troppo…e i colori…sono proprio i miei ♥ ♥ ♥

      "Quanti capelli che hai, non si riesce a contare
      sposta la bottiglia e lasciami guardare
      se di tanti capelli, ci si può fidare"

  4. Sai che fanno venire fame solo a guardarli? E poi che buoni con le briciole dentro!

  5. Maya says:

    Michi buongiorno, neanche immagini quanto mi incuriosisce provare questi panini e l'idea di due prefermenti. Già mi immagino il profumo ed il sapore…sicuramente fantastici. Bravissime entrambe. Un bacione

  6. siete troppo oltre, non ce la posso fare, oggi sono sconsolata e vengo qui e che trovo? trovo questi "cosi", bellini, croccanti, fatti insieme, e io…. io mi sono deprimuta parecchio eccooo! mi sento una schiappa stamani… buttami un panino dai per favore, buttami un panino…. che mi rimetto il cuore in pace!!!
    bella la mia susina!
    Sandra

  7. Patty Patty says:

    Ma Lou è un fenomeno!!!! Eleonora non la conosco ma è ora di rimediare…. Ma pure tu amica mia non scherzi!!! Sono bellissimi questi paninetti, belli morbidi morbidi!!!! Ti bascio forte forte!!!!

  8. Ma che cosa sono questi panini???
    Grazie a questo post ho anche conosciuto due nuove panificatrici meravigliose!!
    Sei troppo avanti per me..nel modo più assoluto…io copio Micky e conservo le ricette, chissà se riuscirò mai a fare delle cosine di questo tipo..
    La cosa del pane secco nell'impasto mi piace troppo!!! 😉
    Bacetti mia cara amica spettinata!!! <3 Roby

  9. Flavia D D says:

    Brave brave brave…non posso fare a meno di immaginare un bel paninozzo croccante come piace a noi.è un po che non provo un pane nuovo e questa mi pare più che un idea una poesia <3

  10. Come ho già detto da Ele, questi panini mi incurioscono molto … li trovo davvero insoliti e carini. Voi due mi commuovete, siete tanto dolci e sensibili. Siete state bravissime nelle due realizzazioni a distanza. Un abbraccio

  11. Sugar says:

    Qui siamo ad alti livelli! I tuoi panini con le briciole dentro, non li conoscevo. Hanno un aspetto fantastico! Si fa presto a dire facciamo il pane. Ci vuole tanta pazienza e bravura. Vedo che tu hai entrambe le cose. Complimenti Michela, diventi sempre più brava! 🙂

  12. Federica says:

    E' la prima volta che sento un impasto a due pre fermenti e, manco a dirlo, di briciole di pane dentro il pane! Intrigantissimi i tuoi panini oltre che splendidi. Sei troppo avanti Micky, bravissima come sempre. Un bacione, buona serata

    • eheh, cara Fede, c'è sempre da imparare. E' la prima volta anche io che affronto due pre fermenti e la cosa mi è piaciuta molto, specie per la presenza delle briciole di pane secco 🙂

      Ti mando un abbraccio!
      :*

  13. Michi…ma che meraviglia è mai questa??? *___* senza parole!

  14. Non conoscevo questa procedura, è molto interessante, e tu sei stata bravissima a farla e altrettanto brava a raccontarla!

  15. Che belli questi panini tutti per me ♥
    Grazie Michela, per il tuo entusiasmo nel provare, per alzare sempre di più i limiti, sei sempre più brava , sempre di più!!
    Un bacione , bella la mia spettinata .. ♥

    • Hai visto Sandrina? Con Ele ci eravamo fatte uno scrupolo iniziale nell'inviare due ricette uguali, ma poi abbiamo pensato che fosse utile comunque per tutti leggere due esperienze 🙂

      non potevo mandare al tuo appuntamento ♥

      Bacio ricambiato :*

  16. Spettacolo Michela! li ho visti anche da Eleonora e l'ho detto pure a lei. quanto vorrei avere la pazienza e la bravura che avete avuto voi a fare questi panetti deliziosi! Adesso mi rileggo bene bene la procedura….chissà magari prendo coraggio :). Un abbraccio!

  17. Damiana says:

    Davvero particolari questi panini,da sperimentare al più presto!Ho seguito attentamente il procedimento e credo nessun dubbio mi sia rimasto,solo la voglia di assaggiare e vedere quelle bricioline all'interno che tocco in più riescono a donare,oltre alla curiosità dei due prefermenti…..però riesco ad immaginare eh!Un abbraccione cara e grazie!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *