Mafaldine

Ho un debole per le persone silenziose.
Quelle che temono di non avere niente da raccontare e invece ce l’hanno già tutta lì, la vita.
Disegnata negli occhi.
                                                                  |Roberto Pellico

Pane siciliano, ricco di mollica, buono per panini e scarpette, arricchito con semi di sesamo. Ottimo da farcire.

Questo pane lo dedico agli amici di Panissimo, che mi stanno facendo riscoprire la gioia di condividere le esperienze, i successi e i fallimenti, tutti stretti da un unico amore: la panificazione.

Ricetta presa qui, riadattata alle mie esigenze.

Ingredienti:

Per il pre impasto

300 gr di farina manitoba
130 gr di acqua
26 gr di sale
25 gr di pasta madre

Per l’impasto

900 gr di semola rimacinata di grano duro
530 gr di acqua
35 gr di pasta madre
6 gr di malto

Procedimento:

La sera preparate il pre impasto sciogliendo la pasta madre nell’acqua. Unite alla farina, mescolate bene, coprite con pellicola e lasciate fermentare 12 ore.
Trascorse le 12 ore, rompete la biga nella planetaria, facendone tanti piccoli pezzi.
Sciogliete la pasta madre nell’acqua e unitela alla biga nella planetaria
Aggiungete la farina e il malto
Lavorate l’impasto alla minima velocità per circa 10/15 minuti
Ora aggiungete il sale, lasciatelo assorbire e spegnete l’impastatrice
Arrotondate l’impasto e mettetelo in una ciotola, coperto da pellicola, a lievitare fino al raddoppio.
A raddoppio avvenuto, procedete con la pezzatura…io non ho pesato, ma considerate di fare dei filoncini da circa 120/130 gr.
Create dei filoncini lunghi e sottili, quindi procedete alla formatura come da schema in alto. 
Cospargete la superficie con semi di sesamo e coprite fino al raddoppio.
Cuocete in forno caldo a 220° fino a cottura. 

Le mie mafaldine finiscono dritte dritte alla raccolta di Panissimo 
di questo mese, che trovate qui da me.

La raccolta è stata ideata da Sandra e Barbara.


41 Responses to Mafaldine

  1. Luisa Piva says:

    .. questo per la scarpetta è ideale 😉
    le hai fatte davvero benissimo, che brava.. che forma perfetta!
    adoro anche le "fougasse" qua sotto però.. mmmm, goduria
    bravissima

  2. Vaty ♪ says:

    Ma sono deliziose e adoro anche la mollica morbida dentro! Grazie a te , a voi tutte che ci trasmettete tutto questo amore per la panificazione. Io spero proprio di farcela perché è un appuntamento che ho preso con le stessa. E non sai quanto mi sei di ispirazione.
    Solo una domanda cara, per pianissimo, come prima volta posso avvalermi tipo del bimby? O si richiede tutto a mano? Grazie cara

    • Ciao Vaty : )

      Per me che sono amante della panificazione, è un piacere condividere e imparare, e trasmettere un pò di questo amore agli altri. Credimi, è ciò che mi da più emozione.

      Per Panissimo, non ci sono indicazioni di alcun tipo sui "mezzi": puoi fare pani senza impasto, usare bimby o impastartice….o fare a mano. Non ci sono vincoli in questo. Ma in generale non ci sono vincoli in Panissimo.
      E' una raccolta libera per chi ama il mondo della panificazione o che si vuole avvicinare a questo.

      Ti abbraccio forte e ti ringrazio, come sempre :*:*:*

  3. Sono belle le tue mafaldine 🙂
    Un abbraccio infarinato
    Lou

  4. Anche a me piacciono quelle persone!
    Tu super con queste mafaldine…voglio provarle, ci riuscirò….boh! Ma se non si prova…
    baci fanciulla bella
    alice

  5. Io infatti ho un debole per te… :*
    A queste mafaldine manca solo la parola… favolose…ma nel loro silenzio raccontano tutto…
    ti voglio bene michi:*

  6. m4ry says:

    Che meraviglia Michela…tutto bellissimo qui…<3

  7. E io me la prendo tutta la dedica; grazie! Bellissime le tue mafalde, certo che vedermele con una fettazza di mortadella alle 11.30 di sera … mi hai fare sogni peccaminosi di pani, affettati, formaggi e similari tutta la notte!! Disgraziata, sono a dieta! Buona giornata tesorina, un baciotto

  8. Sam Nani says:

    Sto stampando tutte le tue ricette di pani…..primo o poi eseguirò!
    Questa è stata messa in agenda per sabato, ma non avendo pasta madre (ché ho provato a fare il LI.CO.LI. seguendo la ricetta dello ZIO ma non c'è stato verso di farlo crescere….riproverò comunque) posso usare L.D.B.? 1 gr nel pre impasto e poco più nell'impasto? E quanto sale?
    Grazie per la disponibilità e per le meravigliose ricette.
    Samantha

    • Per la peppa, Sam! mi ero rimanticata il sale 😀 grazie di avermelo detto, così ho potuto aggiungerlo :*
      Certo che puoi usare il ldb: 1 gr nel pre impasto e 1/2 gr nell'impasto.

      Per il sale, giusto per darti un rferimento, io uso sempre 2 gr ogni 100 di farina 🙂

      Grazie a te per la tua presenza, mi rendi felice 🙂
      Ti bacio :*

  9. Lo Ziopiero says:

    Avevo fame…e avevo 2 minuti di pausa tra una riunino e l'altra.
    Fammi andare a vede PinottA che combina? Grrrrrrr
    Sapevo mi sarei fatto del male! Adesso come faccio a resistere fino all'ora di pranzo? :))))

    BaScioni, menestrella!

    p.s. domanda tecnica: come mai hai usato la pasta madre anche nel secondo impasto?

    • Sapessi quanto me lo sogno io, quel paninetto lissù…altro che le mie verdure bollite + certosa 😀 (rido, ma ce sarebbe da piagne :D)

      Per la tua domanda: ho fatto una prova usando la pasta madre anche nell’impasto, per aiutarmi nella lievitazione. Avevo 1.3 kg di farina e non molto tempo a disposizione nella giornata per la lievitazione, così ho fatto una prova. Ho fatto comunque il prefermento con più o meno le quantità che uso di solito di lm, che oscilla per la maggiore tra i 15 e i 30 g, e poi ho aggiunto una piccola parte nell’impasto. E’ andata molto bene, perché l’impasto è lievitato un pochino più velocemente (dove per “più velocemente” intendo sempre tempi da lievito madre).
      Piccoli esperimenti di una panificatrice folle 😀

      Bacioni atté :*

    • Lo Ziopiero says:

      Mi piace quando sperimenti 😉

  10. Eleonora D says:

    Oh cara Michi, non voglio essere presuntuosa e sentire mia l intera citazione con cui hai introdotto il post ma…come mi calza "quelle che temono di non avere niente da raccontare"…in un mondo in cui si fa a gara a chi ha più cose da dire, ci si sente ancor più in difetto!

    …ma credo che una bella mafaldina farcita come nella foto,farebbe zittire tutti…impegnati a mangiarla! 😀
    Bellissima realizzazione.sia la particolare formatura.sia la consistenza,sembrano così morbide.
    Potrebbe essere una buona ricetta x me! 😉
    Sempre brava Michi!

    • Cara dolce Ele, occhi attenti sul mondo, questo mondo in cui come dici tu, si fa a gara a chi dice di più….siamo difettose, forse, ma è sempre bene che ognuno rispetti se stesso :')

      Certo, se potessi star zitta con una mafaldina in bocca starei assai meglio 😀

      Ti stropiccio con un abbraccio :* :* :*

  11. Silvia says:

    Michela!!!!

    Adoro le mafaldine!!!!

    p.s. come domandava Piero,perché lievito madre in entrambi gli impasti?

  12. hanseata says:

    How cute! I love Pane Siciliano and this is a new way of shaping a roll.

  13. me li prendo tutte le tue dediche e prenderei volentieri anche le mafalde…. ciao creatura speciale! sono felice che tu sia felice
    Sandra

  14. Michi passo a salutarti dopo tanto tempo. Mi sono mancati i tuoi post <3 Un abbraccio

  15. Ma che belle!!! Michy, tu sei la mia guru dei lievitati… tu sperimenti e io salvo e chissà, magari un giorno ci provo davvero! Un bacione!

  16. Chiara says:

    io ho una fame!!!!!!!!!!!! a me queste cose sfiziose piacciono da morire 🙂
    a me 'ste mafaldine parlano…e mi stanno dicendo un sacco di cose belle 😀

  17. Francesca says:

    che belle!
    non conoscevo neanche queste!
    canti storie da tutto il mondo del pane cara Menestrella!
    un bacioneeeee

    • Francesca says:

      ps Michi come funziona Panissimo?

    • Ciao Francy, Panissimo è una rubrica che unisce amanti della panificazione da tutto il mondo. Un luogo per appassionati, dove raccogliere ricette del più vario genere, dolci e salate. .purché si parli di lieviti.
      Per partecipare basta leggere il mio post dedicato a panissimo che vedi qui nella barra laterale. In pratica si pubblica un lievitato e si lascia il link in fondo al post. È modo per conoscere e farsi conoscere, aiutarci tra noi e scoprire nuove ricette :)))

      Se hai bisogno, mandami pure una mail 🙂
      Grazie di tutto :*

    • Francesca says:

      Grazie a te!! bacini

  18. Isabella says:

    Grazie per questa interessantissima ricetta,l' unico problema e' che non ho la pasta madre 🙁
    Alla prossima ricetta! :)))))

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *