Fregola fatta a mano, con delizie di mare

clicca sulle immagini per ingrandirle


Per questo post mi ero messa alla ricerca del modo in cui i sardi cucinano più spesso la fregola. Mi ero divertita molto. 


E proprio grazie a questa curiosità ho iniziato a chiedermi “ma come si farà sta fregola?“. 
Poi un giorno per caso ho sfogliato la rivista Sale e Pepe (di questo mese) e c’era uno speciale sulla pasta fresca sarda, raccontata dallo Chef Roberto Petza. Era o non era un segnale? 

Scrivono, accompagnando anche con una fotografia, che è sufficiente inserire della semola di grano duro in una ciotola, aggiungere poca acqua secondo consistenza e girare. Con le dita (ah, le dita! sapete che amo usare le mani, vero?). Si gira in continuazione lungo la circonferenza della ciotola….e così nasce la fregola. Ma sarà possibile?, mi chiedo. 

Ragazzi, è possibile. Io l’ho vista nascere tra le mie mani. Imprecisa, irregolare. Bella. 

Voglio chiedere scusa agli amici sardi. Provare i piatti della tradizione spesso è rischioso, ma io ho voluto provare. Però ci ho provato con tanto amore, e spero che questo mi farà perdonare.

L’ho cucinata più o meno secondo la ricetta sulla rivista, con poche piccole modifiche. Un profumo di pesce incantevole, coronato da favolose erbe aromatiche tutte fresche e autoprodotte….cucinare non è stato cucinare e basta. E’ stato innamorarmi di ogni singolo ingrediente. E allora spero che questo piatto vi racconti un pò la nostra storia d’amore… 

© Michela De Filio



Ingredienti:

Per la fregola

Semola di grano duro
Acqua

Per il condimento


Pesce misto (io ho usato gamberoni, seppioline , vongole, mazzancolle)
Pomodori rossi da sugo, privati della buccia e fatti a dadini
Finocchietto
Origano
Basilico
Prezzemolo
Timo
Alloro
Peperoncino
Olio
Sale
Aglio
Porro

Procedimento:

Pulite accuratamente tutto il pesce e lasciate da parte le teste dei gamberoni. 
In un tegame capiente inserite un giro di olio extra vergine, qualche rondella di porro e lasciate cuocere un minuto.
Aggiungete le teste di gamberi e fate andare per circa 10 minuti…il tempo che impiegherà il tutto a diventare una sorta di poltiglia.
Inserite due o tre pomodori a dadini, un litro abbondante di acqua calda e tutto il mix di erbe aromatiche
Lasciate cuocere per circa mezz’ora, aggiustando di sale.
Intanto preparate la fregola: mettete la semola in una ciotola, aggiungete poca acqua per volta e girate con la mano lungo il bordo. Regolate l’aggiunta di acqua secondo la consistenza…la fregola di formerà da sola. Poi la passate al setaccio e uniformate la grandezza secondo vostro piacimento. Tostatela in forno per circa 20 minuti a 160°
Filtrate il brodo
In un tegame pulito ora mettete dell’olio extra vergine, l’aglio intero e il prezzemolo tritato
Metteteci dentro la fregola tostata, girate con una paletta di legno un paio di minuti
Togliete l’aglio
Aggiungete un paio di pomodori fatti a dadini e del brodo di pesce, fino a portare a cottura.
Aggiustate di sale e peperoncino.
Impiattate e decorate con prezzemolo fresco.


E’ morto Lou Reed, e io sono in lutto. 
Proprio questo mese l’ho ascoltato moltissimo durante 
la mia convalescenza, e infatti lo avevo citato anche nel mio 
Non ci sono parole per descrivere la mia tristezza. 
Solo la musica può parlare. 
Lei può sempre. 

40 Responses to Fregola fatta a mano, con delizie di mare

  1. La fregola è di una 'bellezza' unica, mi sa di 'casa' 🙂
    Magnifiche le spezie, già sai.

    E' andato via un altro pezzo di storia.
    Just a perfect day…
    Ti abbraccio :*

  2. La mia menestrella del pane e di tutto quello che si realizza con le mani e con il cuore… bellissimo il video… sei riuscita ad emozionarmi anche con qualche colpo di mano, ma la verità è che da ogni tuo piccolo gesto, traspare la grande passione… favoloso il risultato… che baratterei con la mia colazione… e non lo dico tanto per….di fronte al pesce ben cucinato non c'è nulla….:)
    ti abbraccio stella buona settimana:**

    • Ciao Simo, ma sai che mi sono emozionata anche io? Non dicevo tanto per dire, circa il fatto che mi sono innamorata di ogni ingrediente e ogni passaggio di questa ricetta. Cucinare per me è divetata una ricerca, oltre che una cultura vera e propria.
      Grazie di avere sempre il pensiero di passare a trovarmi.
      Ti stringo forte forte forte, buona settimana a te :* :* :*

  3. Mi piace molto la fregola, ma non avevo mai pensato di farla con le mie manine. Dopo il tuo post non ci sono più scuse. Grazie!

  4. Tamara @ says:

    Perfect Day è meravigliosa, è stata il sottofondo di uno dei miei blog per un po' di tempo…

    che dire della fregola, mai mangiata, come già detto nell'altro post, però è davvero troppo invitante, col mare poi… e che dire delle tue manine laboriose! e delle foto? guarda quelle erbe… non dico niente, mi beo

    ti abbraccio tesoro :-*

    • Come si può non amarla, Perfect Day? L'ho ascoltata così tante volte nella mia vita, e a ripetizione in questo mese così strano. Ci sono quelle cose che considero come pietre miliari della mia esistenza, e la musica lo è. Alcune canzoni lo sono. La musica in particolare comunque ha svolto e svolge un ruolo fondamentale nella mia vita…e infatti come dico spesso, ho un pò timore di chi non la ama e faccio un pò fatica a capire come si possa vivere senza (indipendentemente dal tipo di musica, intendo).

      La fregola è squisita, Tam….secondo me vale la pena che la provi. Coi frutti di mare o col pesce in genere, poi, è la morte sua 😀

      un abbraccio spettinato :*

  5. Eleonora D says:

    le mani, che strumento meraviglioso a nostra disposizione…
    capaci di essere estremamente forti, e assolutamente delicate…
    e in grado di rendere reali e tangibili le idee che sennò resterebbero sospese nella nostra mente.

    e le tue mani creano prodotti meravigliosi! bravissima…quel piatto è così invitante…

    ciao Michi bella!buon inizio settimana… 🙂

    • Ciao Amica mia.
      Tu sai bene come usare le mani e come dare forma alle idee. Io lo so che tu lo sai, perché lo ammetto senza timore: sai farlo anche meglio di me.
      Sei così brava a dare colore alla tua fantasia, a sperimentare, a provare.
      Dici a me che sono un vulcano, ma non ti rendi conto di esserlo più di me.

      Ciao tesoro, grazie della tua presenza.
      :*

    • Eleonora D says:

      grazie dolce Michi. di cuore.
      sei il mio incoraggiamento.
      :'-)

  6. m4ry says:

    Secondo me fatta a mano è ancora più buona..so solo che il mio istinto mi dice di divorare quel piatto…ehehehe…se solo si potesse…
    Ti abbraccio ! Buona giornata :*

  7. Meraviglia delle meraviglie!!! Voglio farla anch'io… Chissà se viene con un'altra farina… Baci alice

    • Alice, secondo me a venire viene, ma la consistenza sarà molto diversa. Sono ignorante in fatto di gluten free, ma vediamo se non la sparo grossa: prova a mischiare una farina di mais con un'altra farina un pochino più raffinata gluten fre…che so, una di riso per esempio…e vedi che esce fuori.

      Un abbraccio 🙂

  8. Flavia D D says:

    Come sempre il tuo amore e la passione per quello che fai si legge tra le righe e nelle tue foto….
    Il video mi ha fatto venire i brividie nn ti nascondo anche una lacrima agli occhi…. <3

    • Ciccia….è così bello sapere di dare emozioni….perché forse tu senti le emozioni che ho provato anche io! Sarà questo?

      Creare qualcosa da zero, vedersela nascere sotto le mani, è indescrivibile. Un amore e un piacere sottili, eppure …di grande spessore.

      Ti bacio <3

  9. Non so da dove cominciare per farti i miei complimenti…..ci sono 3 cose che mi colpiscono oggi nel post…..sicuramente l'esecuzione della fregola e la ricetta fortemente di tradizione, Tu sai che io credo che la tradizione culinaria italiana sia una protagonista culturale del nostro paese.
    Poi vogliamo parlare del sottofondo musicale al video??? le foto sempre più belle ed infine l'omaggio a Lou Reed!!
    Per me cuciniera …e …amante di buona musica …è un…. PERFECT DAY!
    Baci dalla Fata Cuoca!!!!

    S E I U N M I T O !!!!!

    • Cara la mia Paola….non vedo l'ora di riabbracciarti..e non dico per dire! A te che sai leggere in mezzo alle righe, a te che tutto cogli e tutto senti, a te è dedicato questo piatto!

      Non vedo l'ora di riaffacciarmi alla tua Trastevere.

      Ti bacio con affetto :*

  10. Michi, c'è qualcosa che non sai fare?
    Ti abbraccio forte! :*

  11. Lo Ziopiero says:

    Ho aperto la pagina questa mattina e solo ora riesco a trovare il tempo per leggerti con la dovuta calma. Però questo post me lo sono goduto, dalla prima all'ultima parola. E adesso commento con in sottofondo la musica di Lou Reed…cacchio lo sai mi era sfuggita la notizia? Un'altro pezzo di storia che se ne va…

    Michela, riesci ad emozionarci anche con delle fregole!!!
    E che belle foto!!

    …adesso però … mi è venuta la fregola di fare le fregole!! 😀 😀 😀

    BaScioni!!! :* :* :*

    • Stasera quando è rimasto l'ufficio semi vuoto e semi buio, io e una collega l'abbiamo messa su, Perfect Day. Brividi!!!
      La storia che se ne va….la nostalgia di cose lontane. Ma questa canzone resta scolpita nella roccia del mio cuore.

      Grazie di esserti emozionato!

      Un bacione :*

  12. Micky, ma lo sai che è un po' che vorrei farla 'sta benedetta fregola???
    Adesso che tu mi rassicuri ci provo…poi questa preparazione 'di mare', le erbe aromatiche…che meraviglia amica…
    Mi associo al tuo lutto…peccato davvero…Lou Reed è un grande.
    Ti abbraccio amica! Roby

  13. Martina says:

    Sei stata bravissima!!! A nome di tutti i sardi ti faccio un applauso, per aver saputo cogliere così bene l'essenza di un piatto così radicato nella nostra tradizione!! Mi sono davvero emozionata a leggerti!!! Complimenti!
    Un abbraccio!!!

  14. Maya says:

    Michi buongiorno ti spingi sempre oltre il limite..sei magnifica! anche io avevo notato questa ricetta e mi incuriosiva. Ovviamente tu non potevi non provarla. La tua curiosità e la tua voglia di conoscenza è da ammirazione.
    Buonagiornata Michi

    • Ciao bella, arrivo con motlo ritardo a rispondere, ma sono giorni fuori dall'ordinario.
      Grazie del tuo apprezzamento. Sai che mi piace provare, vero? E' più forte di me….bisognerebbe che qualcuno mi legasse 😀

      Un abbraccio forte forte a te e un bacino al piccoletto di casa :*

  15. Patty Patty says:

    Mia madre ha un mulino e un figlio infedele
    gli inzucchera il naso di torta di mele

    Michè sei mitica… pure la fregola!! Ascolta però…. un setaccio con i buchi grandi così dove lo trovo? Ti bascio donna bellissima!

    • Mia madre e il mulino son nati ridendo
      volta la carta c'è un pilota biondo

      Se il mio cuore potesse parlare, parlerebbe con parole sue.

      Patty, io ho usato un cestino a retina, di quelli che si immergono nelle pentole tipo per friggere. Un cestello insomma, che ha delle maglie sufficientemente larghe. Non ho setacci veri e propri adatti. Comunque, setaccio o no, la fregola è buona anche se non uniforme. Garantito!

      Un bacio dolcezza :*

  16. Mariabianca says:

    Ora so dove ho sbagliato….non l'ho fatta tostare in forno!!!
    La prossima volta che avrò voglia di fregola seguirò le tue indicazioni.Grazie.

  17. Eccomi Michela 🙂 sai che l'avevo vista pure io quella ricetta della fregola e mi aveva fatto venire una voglia!!! poi per la cronica mancanza di tempo mi sono ritrovata a comprarla invece che farla ma è stata proprio una delusione. Il tuo piatto invece parla, come la musica…
    un bacio

    • Ciao Valentina, felice di averti qui :))
      Effettivamente la fregola fatta a mano ha un fascino tutto suo, forse perché racchiude in sé storie e tradizioni ben radicate.
      Un bacio e a presto :)))

  18. Silvia says:

    C'è qualcuno che ancora non si sia emozionato a leggerti? A me capita ogni volta!
    La fregola ancora non l'ho comprata.
    A questo punto me la faccio da sola!
    :*

    Che dire di Lou Reed…non guardo mai la tv, ma la notizia ha catturato subito il mio orecchio distratto.
    Un altro GRANDE che se ne va.

    • Silvia, sei dolce con me, sempre :')

      Se non hai ancora comprato la fregola, hai una buona scusa per provare a farla da sola. E se ci provi, poi mi fai sapere come va? :')

      Ub abbraccio :*

  19. Silvia says:

    Contaci!

    Non ho commentato le foto…macchettelodicoaffa' *_*
    quella con le spezie poi.

  20. Ecco la tua fregola!!!!
    E quella zappetta?!?!! Mmmmmh buona!!!
    Ciao

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *