Senza separarsi mai: farfalle bicolore alle verdure estive

clicca sulle foto per ingrandirle

Ci sono volte in cui trasformare in parole le emozioni diventa complicato come stabilire se è nato prima l’uovo o la gallina. Epperò dentro senti il bisogno di farlo, perché inconsciamente pensi che mettere le cose nero su bianco, ti aiuterà a non lasciarle andar via, ad imprimere in qualche modo quelle sensazioni dentro di te, per sempre. Che poi è vero solo in parte. Le cose belle ti restano dentro, comunque. E ogni volta che lo vorrai, potrai andare a bussare alla porta di quel ricordo per sentirti di nuovo felice, come quel giorno, come quella volta. 
Dietro una delle porte dei miei ricordi, ci sono due amici che contro ogni difficoltà, una mattina si infilano in un treno e ti vengono a trovare: per poche ore, ma non importa. Vanno e vengono in giornata, ma per vederti lo fanno. Il minimo che tu possa fare è cercare di accoglierli al meglio. Non saranno amici che vengono a pranzo, ma saranno ospiti d’onore nel tuo umile nido. 
Ecco come una giornata diventa un regalo: chiacchiere libere senza sosta, un pranzo vegetariano, regali da scambiare, segnaposto con messaggi magici. Pani da dividere insieme, farfalle che volano, abbracci stretti come se fossero gli ultimi, messaggi lasciati in barattolo, da chi non si accontenta solo di aprirlo, ma l’annusa pure (profuma di cosa, Gè? Profuma di buono!).
Dediche lasciate riposare nei libri, acqua che straborda dalla farina, adesso la recuperiamo, un piatto blu e un tovagliolo bianco, olive che sanno di cantina (?), passioni da raccontare, melanzane non contaminate da peperoni, bicchieri d’acqua rovesciati, lieviti a cui dar da mangiare, baci che fanno rumore, ma non bastano, “ancora, ancora“. 
E poi, quegli occhi lucidi, dopo
E una porticina dentro, dove per ricordare tutto questo ti basterà fare solo toc toc.

E sarà come essersi separati mai.

Ingredienti:

Per la pasta

Farina
Uova
Concentrato di pomodoro

Per il condimento

Fiori di zucca
Zucchine
Pomodori pachino
Olive nere denocciolate e tagliate a rondelle
Basilico fresco
Peperoncino
Aglio
Olio
Sale

Procedimento:

Preparate due impasti separati: uno uova e farina, l’altro con concentrato di pomodoro e farina. 
Stendete la sfoglia e guardando questo esempio create delle sfoglie bicolore.
Guardando invece questo, formate le farfalline.
Pulite i fiori di zucca e tagliateli a listarelle.
Pulite le zucchine e tagliatele a cubetti.
Lavate i pomodorini e tagliateli a metà.
In una padella fate soffriggere dell’aglio e dell’olio, aggiungete le zucchine a cubetti e un dito di acqua calda, lasciando ammorbidire. 
Quando le zucchine sono quasi morbide, aggiungete i pomodorini e lasciate cuocere  5 minuti. 
Aggiungete basilico fresco, del peperoncino e aggiustate di sale.
Verso la fine aggiungete i fiori di zucca e le olive tagliate a rondelle.
Se è il caso, aggiungete acqua calda: sul fondo della padella dovrà rimanere il sughetto che aiuterà a condire la pasta. 
Lessate la pasta in acqua salata, scolatela e saltatela in padella con il condimento.

“La durata media di un abbraccio tra due persone è di 3 secondi. Ma i ricercatori hanno scoperto qualcosa di fantastico. Quando un abbraccio dura 20 secondi, si produce un effetto terapeutico sul corpo e la mente. La ragione è che un abbraccio sincero produce un ormone chiamato “ossitocina”, noto anche come l’ormone dell’amore. Questa sostanza ha molti benefici sulla nostra salute fisica e mentale, ci aiuta, tra l’altro, a rilassarci, a sentirci al sicuro e calmare le nostre paure e l’ansia. Questo meraviglioso tranquillante è offerto gratuitamente ogni volta che si prende una persona tra le nostre braccia, che si culla un bambino, che si accarezza un cane o un gatto, che si balla con il nostro partner, che ci si avvicina a qualcuno o che si tiene semplicemente un amico per le spalle.” 
Nicole Bordeleau

56 Responses to Senza separarsi mai: farfalle bicolore alle verdure estive

  1. Wowwww che meraviglia questa pasta bravissima a farla in casa e buonissimo il condimento! Baci

  2. che forti sono stupende, sei bravissima davvero in tutto, complimenti!!! ciaooooooooo

  3. Lo Ziopiero says:

    Gli abbracci dovrebbero essere eterni, non finire mai…

    …e tra un abbraccio e un altro… fare queste farfalline!!!

    :)))

  4. Luca Monica says:

    Che bello avere amici così….
    che belo che trovi loro bigliettini sparsi per casa….
    e che bella la poesia di questo post….
    e poi che dire delle farfalline…fantastiche!!!

    Un abbraccio e buona giornata
    monica

  5. Silvia says:

    Michela, certo tu non sei di quelle che hanno difficoltà a trasformare in parole ciò che "sentono". E come lo fai bene: incanti :*

    Domani da me arriverà un' amica, in treno e rimarrà per poco. Ecco,lei, è racchiusa in tutto ciò che hai descritto. Con lei riusciamo a separarci per lungo tempo, ma sappiamo ritrovarci in un attimo e…poi mi fermo, altrimenti riscrivo il tuo post.

    Ciao Michela

    P.s. mi piace il tuo piatto vegetariano.

  6. Silvia says:

    Ah dimenticavo!

    Non è che tra un po' ci "sforni" un libro scritto da te? :D:D:D

    • Con gli amici veri succede così: magari non ti vedi per lungo tempo, ma quando succede è come se li avessi lasciati il giorno prima. E' una sensazione meravigliosa che da calore alla massima potenza.

      Scrivere mi piace molto, ma non credo possibile un libro :)))

      Grazie di cuore

  7. Lara Rainbow says:

    Che dire…anche questa sono meravigliose!

  8. Valentina says:

    posso dirti che mi hai commossa? 🙂

  9. AJParker87 says:

    L'ho letto e riletto.
    Quella giornata è stata qualcosa di magnifico, seconda solo a te, che sei Magnifica in altri millemila modi.
    Stare lì, con te, sentire la tua risata "sguaiata", vedere come t'illuminavi parlando delle tue passioni, sentire quei sapori che descrivi fin troppo bene… e abbracciarti.
    Ah, quegli abbracci!
    Ma che je voi di'?!
    Mi mancano già. Anche se sono ben impressi nella mia mente. E nel cuore, soprattutto. <3

    Ah, e ti sei dimenticata di dire la cosa più importante: "McDonald's è tutta un'altra cosa!".
    Ahahahahahahah 😀

    Ti voglio Bene, Miche'.
    E manco io so quanto. :*

    • Gé, che posso dire che non ci siamo già detti e che non risulti stucchevole? Forse le parole sono finite, ma gli abbracci…quelli no. Quelli saranno il nostro sigillo.

      Ti voglio bene anche io e non mi importa neanche di dire quanto, mi basta sapere che è tanto.

      Certo però la battuta sul Mc Donald's ha rischiato di mettere a repentaglio anni di amicizia, ma per stavolta te la sei cavata 😀 ahahahahaahha

      <3

  10. Maria Teresa says:

    Michela!!!!!!!!!!!!!!!
    Che dirti???????
    Ancora una volta i brividi mi hai fatto venire… "abbracci stretti come se fossero gli ultimi"!!! Ho stampato nella mente e nel cuore il ricordo di un abbraccio con un amico che poi si è rivelato davvero l'ultimo (purtroppo) e rileggere le tue righe mi ha fatto venire i lucciconi agli occhi!!!!
    Se mi permetti… oggi la pasta, seppur bellissima dal punto di vista estetico ed immagino molto gustosa per via di tutte quelle verdurine, passa in secondo piano (almeno per me)!
    E grazie per aver riportato la citazione di Bordelau circa l'abbraccio terapeutico che posso confermare funziona davvero!!! Anche quando è l'ultimo!!!!
    Ed oggi, più che mai, ti abbraccio forte dolcissima Michi!!! 🙂

    • Emmettì, la pasta può passare dove vuoi tu :')
      L'abbraccio terapeutico è una cosa favolosa, anche se devo dire che gli abbracci per me sono abbastanza centellinati, forse proprio per questo estremamente sentiti ed estremamente importanti.
      Un bacio bello :*

  11. Ma che tenera che sei!!

  12. …Non si può non commentare un post così.
    Sei stata una scoperta fantastica e non smetterò mai di dirti che per me è stato un onore e un piacere conoscerti.
    Donna dalle mille sorprese e dai mille sorrisi contagiosi 🙂
    GRAZIE di tutto e grazie perché sei tu.

    PS: hai dimenticato il famosissimo colore della tua macchina U_U

    Le piccole cose sono di gran lunga le più importanti.
    Arthur Conan Doyle, Le avventure di Sherlock Holmes, 1892

    Un abbraccio :*
    Gé <3

    • Eccola…e chi ti aspettava? La mia seconda Gé!! Che onore vederti qui!!

      Te l'ho detto abbracciandoti sabato scorso, è stato bellissimo conoscere qualcosa più di te e trovare che sei una persona carica di carattere, di tenacia…sei una FORZA nel vero senso del termine.

      Il colore della macchina…ehm…eppure io ero così convinta U_U ahahahahahaha 😀

      Ti abbraccio forte forte,
      ci vediamo prestissimo!!!
      :*

      PS: vogliamo parlare di "VARCATURO"??? ahahaha ancora rido!!

    • VARCATURO… Ahahahahahahahhahahahahahhahahahahahahah *rotolo* xD

  13. FrammentAria says:

    Le parole, su un foglio, raccontano un un'emozione, un abbraccio, di quelli che nutrono, uno sguardo, una voce e imprimono il ricordo nell'anima. Trovano un posticino, e là sappiamo ritrovarlo. A volte, ho trasformato un dolore in parole che ho posato su un foglio, e le ho abbandonate. Certamente, qualcuno è passato e le ha portate via.
    Ha un doppio valore la valore, l'eternità e l'oblio.
    Così come lo ha l'abbraccio, appaga e nutre. Io sento forte il bisogno di abbracciare le persone che amo.
    Come in questo momento, sento la necessità di stringerti a me, sia pur nelle parole 🙂
    Vieni piccola, e appiccicati a me 🙂

  14. E' verissimo; un abbraccio ti dà una carica emotiva unica e il ricordo ti resta dentro per sempre! Peccato che gli abbracci virtuali non fanno lo stesso effetto … ad ogni modo te ne mando uno, spero che senti la mia energia attraversarti ♥
    La pasta? Strabella e credo anche buona!

    • Grazie Terry…accolgo il tuo abbraccio, non importa se virtuale :)))

      Sulla pasta…devo dire ero un pochino perplessa a fissare il condimento in padella, mi sembrava niente di ché…invece poi al palato è stato delizioso!! Parola mia e dei miei Amici :))

  15. Berry says:

    Mi viene assolutamente da commuovermi. Perchè l'amicizia, gli abbracci e ciò che senti dentro il cuore, di così sincero, sono cose che non tutti hanno la fortuna di provare o se lo provano magari non sanno coglierlo. Non mi dilungo, ti dico solo che sei meravigliosa.
    :')

  16. Alessandro says:

    Belle a vedersi con questa venatura rossa catturano e appagano la vista, ma sicuramente favolose al contatto con il palato e capaci di legare in un abbraccio incredibilmente unico gusto e vista.
    Sei… MITICA!!!

  17. Eleonora D says:

    oh…mi fai sospirare…come sento tremendamente vere quelle parole sui poteri di un abbraccio….

  18. Edith Pilaff says:

    Pinotta,torno a casa esausta dopo sedici ore di lavoro,incavolata col mondo e nemica di tutti,e trovo te a farmi commuovere ed a rifocillarmi con le tue farfalle…
    Un abbraccio con lo schiocco (e' la mia artrite). 🙂

  19. Francesca says:

    Michè!! mannaggia a te!!!
    m'è scesa 'na lascrimuccia…
    bacioni

  20. Rosalba says:

    Questo era per te, lo avevo lasciato da Maya:

    " 29 maggio 2013 05:18
    Eccola, la nostra 'piccolina' talentuosa, colei che,
    prima di tentarmi con le sue preparazioni,
    mi fa accapponare la pelle con le sue parole!
    E le notti diventano ancora più insonni,
    perchè i suoi pensieri si attorcigliano ai miei,
    mentre i ricordi del suo passato evocano i miei…….
    Grazie Micky! "

  21. Bellissime queste farfalline, devo provare a riprodurle..grazie per l'idea..

    Not Only Sugar

  22. Rika says:

    Senza parole…sono bellissime queste farfalline!!!
    Complimenti Michela!!! Bravissima come sempre!!!
    Buon weekend!!! ^___________^

  23. Zonzo Lando says:

    Che post ragazza! Oltre che essere una maga in cucina sei pure la maga delle emozioni. Viva gli abbracci lunghi allora! Io li adoro, come la tua pasta del resto! Un abbraccio lunghissimo allora e buona domenica

  24. Donatella says:

    Sono splendide queste farfalline, hai avuto un'idea bellissima complimenti!

  25. Donatella says:

    Dimenticavo …ti ringrazio per avermi messo nella lista dei blog che segui!
    Ciao

  26. Matteo says:

    No, vabbè, solo :')

  27. Tu Mentuccia sei speciale
    Lo dimostri nelle parole e nei gesti come questi
    Comprensibile i tuoi amici siano corsi da te anche solo per qualche ora
    Spero di riuscire a farlo presto anche io e finalmente conoscerti
    Un abbraccio tanto
    E ora torno a recuperare i post perduti 😀

  28. Ho cercato di commentarti e mi dice che non posseggo la mia identità su wp
    Riprovo 😀
    Insomma, come non volerti bene Mentuccia???
    Verrò con fiore su stelo di grissini e zwieback e ovomaltina nel trolley 😀
    Un abbraccio tanto
    <3

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *