Torta semifreddo al lemon curd

Le vedevo, queste torte assemblate. Le guardavo con infinita ammirazione. Ma ne stavo alla larga. O almeno ci provavo. Poi ci ritornavo sopra, riniziavo a leggere i procedimenti e dopo 5 righe già richiudevo.
No no, non fa per me, io non ho pazienza con i dolci, con la pasticceria
Come dice sempre la mia adorata cognatina, la pasticceria vuole pazienza, non bisogna essere frettolosi
Poi un giorno mi sono detta che ci dovevo provare, ma volevo partire da una cosa che fosse tutto sommato fattibile. Leggendo la ricetta di questa magnifica torta di Elena, mi sono detta che forse forse…
Il lemon curd lo avevo già fatto. Per il resto c’era da fare una chantilly e un pan di spagna…non una realizzazione impossibile e un ottimo allenamento.
Venerdì da mia cognata mi sono fatta prestare l’anello per torte (che presto vorrò comprare) e sono partita!
La cosa bella di fare torte assemblate in questo modo, è che puoi prepararti anche gli ingredienti prima, con calma. Volendo puoi anche congelare e poi al momento scongelare e formare. Sembra niente, ma dividersi il lavoro stanca molto, molto meno. Specie se si deve preparare una torta per un pranzo speciale, dove insieme a questa si devono preparare tante altre cose. 
Io in questa occasione ho preparato tutto il giorno prima e il giorno dopo diciamo mi sono occupata dell’assemblaggio. 
Ho studiato la ricetta di Elena, e l’ho adattata un pò ai miei gusti. La variante più importante è l’utilizzo della panna senza zucchero, che secondo me ha reso la torta perfetta: non troppo dolce e con l’esaltazione dell’aroma del limone. Una torta paradisiaca. 
La prova del nove l’ho fatta presentandomi a casa di Chiara con un fagotto: mi serviva il suo parere. L’abbiamo mangiata mentre prendevamo il caffé ed è stato godimento puro. 
Una torta buonissima e ben bilanciata nei sapori.

Grazie Elena!

________________________________
Ingredienti per una torta da 12 porzioni

Per il pan di spagna aromatizzato al limone:

4 uova
60 g di farina 00
60 g di frumina
Qualche goccia di estratto di limone
Zeste di mezzo limone
120 g di zucchero semolato
1 bustina di lievito (che in realtà per il pan di spagna non servirebbe)

Sbattete con le fruste i tuorli con metà dello zucchero fino ad ottenere un composto spumoso e chiaro. 
Montate gli albumi, poi aggiungete il restante zucchero e proseguite a montare ancora per qualche istante. 
Unite gli albumi ai tuorli e poi la farina, la frumina e il lievito setacciati insieme. 
Amalgamate bene senza smontare il composto. 
Imburrate e infarinate una teglia e versare l’impasto al centro dello stampo livellandolo bene.
Preriscaldate il forno a 180° C e infornate per almeno 35-40 minuti senza mai aprirlo almeno nella prima mezz’ora di cottura. 
Sfornate e lasciare raffreddare.

Per la crema chantilly al limone:

60 g di farina 00
½ litro di latte intero
½ fialetta di aroma al limone (io qualche goccia di succo di limone)
2 tuorli
½ bustina di vanillina (io mezza bacca di vaniglia)
1 cucchiaino di zeste di limone
125 g di zucchero semolato (io 110 gr)
2 confezioni di panna da montare già zuccherata (io 350 ml di panna fresca non zuccherata)

Scaldate il latte (tenendone a parte mezzo bicchiere) in una casseruola con qualche goccia di limone e le zeste. 
In una ciotola a parte sbattete i tuorli con lo zucchero, poi unite poco alla volta la farina setacciata alternata a qualche cucchiaio di latte precedentemente tenuto da parte. 
Aggiungete i semini di vaniglia.
Versate il composto di uova nel latte sul fuoco e portare ad ebollizione mescolando continuamente, finché il composto non si addensa. 
Spegnete il fuoco e lasciate raffreddare la crema, mescolando di tanto in tanto. 
Una volta ben fredda montate la panna e unir.te la crema assieme a un cucchiaino di limoncino. Il risultato sarà una crema soffice che poi deve essere riposta in frigo.

Per il lemon curd:

Zeste e succo di tre limoni biologici
100 g di burro
200 g di zucchero semolato
4 uova

Grattugiate la scorza dei limoni e spremeteli per ricavarne il succo. 
In un contenitore unite lo zucchero, il burro, il succo filtrato e le scorze
Fate sciogliere tutto a bagnomaria mescolando accuratamente. 
Quando il tutto si è sciolto aggiungete le uova ben sbattute, ma non montate.
Continuate a girare fino a che non si sia formata la crema, poi filtrate tutto con un colino a maglie fini.
Conservate in frigo

Inoltre serviranno:

Un limone biologico per decorazione
Un bicchiere di limoncino
Zucchero a velo
Fasce di carta acetata

Assemblaggio del dolce:

Prendete l’anello e posizionatelo su un vassoio coperto di carta forno. 
Foderate i bordi interni con una fascia di carta acetata. Io non l’avevo e ho fatto senza. 
Ritagliate il pan di spagna dando una forma rotonda e di un paio di centimetri più piccola del diametro dell’anello e adagiatelo sul fondo.
Bagnate con un pennello imbevuto nel limoncino il pan di spagna. 
Fate un giro di crema chantilly al limone chiudendo gli spazi tra il pan di spagna e l’anello e stendetene anche un sottile strato sul pan di spagna. 
Congelate per almeno un’ora. 
Tirate fuori il dolce e stendete uno strato di lemon curd avendo cura che non tocchi i bordi dell’anello e che rimanga più o meno allineato con il pan di spagna sottostante. 
Congelate nuovamente per un’ora o più. 
Tirate fuori e stendete un ulteriore strato di pan di spagna bagnando ancora con il limoncino restante e chiudete con la crema chantilly al limone. 
Congelate per due ore. 
Tirate fuori e stendete un ultimo strato di lemon curd (stavolta fino ai bordi laterali). 
Livellatelo bene e congelate ancora. 
Un’ora prima di servire togliete la torta dal freezer e liberatela dall’anello.
Se non avete usato la carta acetata, per facilitare l’operazione, scaldate un panno di cotone stretto a cinta sul fornello e poi cingetelo intorno all’anello. Tempo qualche secondo e l’anello cederà alla vostra pressione. 
Tagliate un limone a rondelle sottili (circa 0,5 cm), cospargetelo di abbondante zucchero a velo e lasciate che venga ben assorbito. Fare un incisione dal centro di ciascuna fetta sino alla buccia e formate tanti riccioli da posizionare come decorazione sul dolce appena scongelato.


55 Responses to Torta semifreddo al lemon curd

  1. Michela anche io guardo queste torte con tanta ammirazione perche' non ci ho mai provato ma mi fanno vdavvero gola! non avevo dubbi che tu ci saresti riuscita:) e' straordinaria!!!
    un bacio e buon lunedi'

  2. Federica says:

    Bella bella bella e su quell'alzatina col fiocchetto rosso fa ancora più figura 🙂
    Io continuo ancora ad ammirare queste torte, non credo avrei la pazienza di riuscire ad assemblarle step by step! Sono molto "dolci casarecci della nonna".
    Complimenti Micky, un bacione e buona settimana

  3. Ma non avevi detto che con i dolci non te la cavavi molto?????
    Michè, questa torta fa sgranare gli occhi per non parlare dell'acquolina in bocca…! Mhhhhhh, buono il lemon curd.
    Applausi a te!
    Buona giornata gioia!!!!!!! Bacio.

  4. Edith Pilaff says:

    Parliamone!! Questa torta me la sogno stanotte.E' da tantissimo che non faccio il lemon curd,ed ho sempre pensato che in cucina sia un'arma vincente.Questo dolce ne e' la conferma.
    Complimenti,a presto!

  5. Lo Ziopiero says:

    Be’…non ho parole!
    Per essere la prima torta posso solo che farti tanti complimenti e aggiungere che qui c’è un altro grosso potenziale da sfruttare!

    A questo punto direi sei pronta per l’Opera! Che ne dici?

    p.s. e che bella quella alzatina!!!!

    p.s.s. sbaglio o hai cambiato banner in alto? :))

    BaSci

    • Certo che lasciare senza parole te, è tutto dire!! 😀
      Lo vogliamo sfruttare sto potenziale, giusto? L'operà l'ho puntata da tempo…fammi organizzare, sto a studià 😀

      L'alzatina m'è costata un occhio, ma la desideravo tantissimo e me la sono regalata 🙂

      E scì, ho cambiato un pò il banner…devo decidermi se va bene oppure no. La mia collega dice che le righe le fanno venire il mal di testa 😀

    • Lo Ziopiero says:

      Bene! Se hai domande son qui. 🙂

      p.s. il banner va bene così, teso', con le righe in diagonale! 😉
      Magari metterei il claim nello spazio in basso a destra, che mi sembra leggermente vuoto…che dici?
      :))

    • Ecco, così dovrebbe andare bene.. 🙂 Grazie :*

  6. Patty Patty says:

    Fantastica Michy…. ma questa me la faccio!!! Fino a qualche tempo fa dicevo sempre "io non amo la pasticceria e lei non ama me"… poi un giorno le ho chiesto scusa e pare che le cose fra noi vadano meglio… La devo fare!!! Un bascione amica bella!

  7. FrammentAria says:

    wo wow woww! ma che spettacolo!!! mi vien voglia di rifare il lemon curd…..io amo i limoni (da piccola li mangiavo a morsi, con tutta la buccia:))))), ma sai che ho fatto due ricette diverse di lemon curd e non mi son piaciute? certo, mangiato così col cucchiaino forse….(certo, meglio che a morsi! aaahhhh cosa fa la vecchiaia!!)
    ma questa torta è troppo bella!! e buona, semplice (oddio, semplice nei sapori, dico:), credo ben equilibrata (credo che userò la panna zuccherata, però, per mitigare il lemon curd, almeno la prima volta:)
    ma quanto è bella….così allegra su quell'alzatina! mi piace un sacco l'ultima foto, col sole che illumina e rende trasparente la fetta….ho gia tanto quanto è bella questa torta?
    :))

    posso suggerire solo una cosa?? riguarda il pan di spagna, intanto guai a te se la prossima volta ci metti il lievito!!!! :)))))) non ce n'è davvero bisogno se monti bene le uova. e poi, le uova puoi montarle insieme, senza dividerle, con lo zucchero, col ken ti verranno montate una meraviglia, dense come meringa, credimi!
    ma quanto è bella questa torta!
    (stampo…..ma a te non ti odio! :)))), te ti adoro!!
    (troppo bella questa torta:))
    bacio grande, tesoro!

    • FrammentAria says:

      ps. mi ero dimenticata di quotare un commento che ti ha lasciato Berry nel post precedente, lo faccio ora
      "e comunque mi pare con con i dolci ci sai fare benissimo! Smettila un po' o ti prendo a frustate le manine :)"
      ecco :)))))))

    • Tesò, prima cosa: meno male che non odi 😀
      Poi volevo dirti questo: non è che io dico che non sono brava per sentirmi dire il contrario. E' che con la pasticceria mi mancano le basi. Ad esempio, non so temperare il cioccolato, non ci capisco niente con le proporzioni, non so fare le cose più particolari, non so decorare. Insomma, mi manca qualche pezzo.
      Però come vedi ho buona volontà, e quindi vorrei provare piano piano a fare piccoli passi.
      Effettivamente sulle torte assemblate avevo un pregiudizio e non avrei mai creduto di poterla fare. Mi sbagliavo!

      Il lemon curd: io l'adoro, ma anche perché adoro il limone. Se il limone ti piace, ti garantisco che non c'è bisogno di usare panna zuccherata. Poi magari fai una prova 🙂

      Grazie per tutto il supporto che mi dai e…ti adoro anche io! :*

      Un bacio con lo schiocco

  8. m4ry says:

    L'anello per torte, è una vera comodità..è utilissimo. Anche io devo procurarmene uno..pensa che ce l'ho per il pan brioche..
    E questo dolce è semplicemente superbo ! Una vera soddisfazione ! Bravissima Michela ! E' bello riuscire a vincerle le sfide..è un modo per riuscire a superare i nostri limiti..o presunti limiti..eh si, perché a volte sono solo frutto della nostra immaginazione..
    Un bacione grande e buon inizio settimana !

    • Mary mia, grazie! 🙂 si si si, una vera soddisfazione, per me che devo far pace coi dolci :)) e proprio per quel che dici tu, della soddisfazione di fare una cosa sapendo di avere superato un limite 🙂

      Un dolce bacio

  9. Ale says:

    favolosa la tua torta…che brava!

  10. Io anche mi tengo lontana dalle torte assemblate perchè la pazienza non è proprio il mio forte. Ma devo dire che hai riacceso la speranza in me, magari ci provo anche io… piano piano, dal giorno prima…!

  11. maronnamiabella! che torta micidiale… meno male che non eri sicura di farcela! io mai provato, un po' come te, e anche per pigrizia… sono per le ricette più "ruspanti" io!
    ma una fetta me la mangerei volentieri!
    baci susina!!
    Sandra

  12. Matteo says:

    Madonninamia! Che torta meravigliosamente meravigliosa!!! *_______________________*

  13. Zonzo Lando says:

    Eccola!!!! Oddio grazie Micky mi fa un sacco di piacere, non sai come sono contenta. Ti è venuta bellissima e soprattutto sono ovviamente felice che ti sia piaciuta 🙂 Un caro abbraccio!

  14. Una torta elaborata dall'effetto stupendo!!!
    Molto bella..complimenti!

  15. Elle says:

    Naaa, mi stai mentendo! Non esiste che questo sia il tuo primo tentativo! Dimmi che hai mentito, ti pregoooo. Dimmi che anche a te ogni tanto qualcosa non riesce. Ti pregooooooo!
    PS: nel caso non l'avessi capito… sei il mio mito! Bravissima come sempre! Baci

    • ahahahahah, me fai morì 😀 questo è il primo tentativo di questo tipo di torta, e in generale io non faccio torte, ma t'assicuro che tante cose non riescono anche a me. Un giorno farò un post tutto dedicato ai miei sgorbi 😀
      ti bacio tesoro mio…e ancora non mi levo dagli occhi il tuo fantastico formaggio di capra *___*

  16. Vaty ♪ says:

    complimenti Michela. Io non sono di torte cosi grandi e belle (io veramente non ho la pazienza..) peròò amo profondamente il lemon curd e mi ricordavo di quello di Elena. che dire.. che per essere un tentativo sei veramente brava.
    ma d'altronde che ti metti sempre in gioco e miri in alto (tipo ricette dello ZIO) sono sintomatici di questa tua incredibile passione e voglia di crescita. complimenti!

    • Vaty!! Mi hai fatto venire i brividi …grazie! Sono davvero grata che a qualcuno appaia la mia voglia di migliorarmi, e soprattutto la mia passione, che è la cosa che più al mondo tengo stretta, credimi.
      Ti ringrazio davvero tanto <3
      Un bacio grande a te e alla tua splendida Piccola 🙂

  17. ME RA VI GLIO SA!!!
    Sei bravissima amica, questa torta è uno spettacolo davvero!
    Me la copio e spero di riuscire ad emularti anche perché ho provato da poco il lemon curd e lo adoro!
    Brava, brava, brava! Ti abbraccio forte <3 Roberta

  18. Chiara says:

    io posso continuare a sbavare????? 😀 meravigliosamente deliziosa…evviva il limoneeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee *_* grazie come sempre per desiderare il mio parere per queste cose così "buoniziose" :****

  19. Valentina says:

    Tesoro, tu sei fantastica, questa torta è meravigliosa! 😀 <3 Complimenti! Ho preso l'anello per torte ormai mesi fa e devo ancora usarlo… si, lo so… non sono normale ahahahah 😀 Tra poco, però, voglio sbizzarrirmi con i semifreddi! Vero, la pasticceria non va d'accordo con la fretta, ci vuole un'immensa pazienza e dedizione e tu sei stata bravissima, continua così! 🙂 Tvb :**

  20. Bellissima!! Complimenti è un vero spettacoloooo!!

  21. Berry says:

    Ma tesoro mio…ma come è possibile montare questa torta così? Sembra una costruzione perfetta, architettonicamente parlando! Sei proprio una maga con quelle manine, a parte assaggiare vorrei tanto vederti come le fai!
    Un bacio tesoro!

  22. Alessandro says:

    Miky è favolosa, vorrei poter prendere quella fetta tagliata e divorarla, sei davvero una dea della cucina, un abbraccio, a presto. Alessandro. 🙂

  23. carmencook says:

    E' un vero spettacolo!! Peccato non poterla assaggiare!!
    Bravissima Michy!!!
    Un bacione e a presto
    Carmen

  24. Ma perchè guardo certe cose dal mio letto di ospedale. Questo è masochismo puro 😀

  25. Maya tu sei incredibile! Un ciclone, un tornado, una forza della natura! 😀 Auguri a te per questo bellissimo evento :)))

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *