Sfogliatine calde con mele e pere

clicca sulle immagini per ingrandirle

Non sono una che da confidenza tanto alla leggera. A volte diffido, altre mi sento timida, altre ancora riservata. Non mi piace accodarmi, in nessuna situazione. Non ho mai nascosto di avere un carattere complicato e poco accessibile. Questo per alcuni versi è un difetto, per altri un pregio. Il pregio è che le cose e le persone che poi scelgo di avvicinare, hanno un certo spessore e un certo valore. Il difetto è che a volte posso perdermi delle cose. Vabbé…la solita solfa del giusto che è nel mezzo.
Però sono una persona volenterosa e curiosa e soprattutto credo di poter dire di essere in grado di cambiare idea (sia in positivo che in negativo). Sto cercando con molti sforzi di migliorarmi….o almeno di prendere in cosiderazione il problema.

Perché tutta sta tiritera? Ah, si! 

C’è una ragazza che ho iniziato a conoscere in punta di piedi, tempo fa. Una ragazza emotiva, come me. Ma forte, salda. Una che sa vivere andando a fondo nelle cose, e che da quel fondo risale, sempre più ricca, sempre più viva. Una che ama parlare colorando le parole delle sue emozioni, e con quelle stesse emozioni colora le sue fotografie…

Il nostro è stato un avvicinamento lento, che continua discreto e senza eccessi, ma a me piace così.
A lei ho rubato l’idea di queste deliziose sfogliatine…..quanto tempo è che aspettano la pubblicazione!
Mary, ti ricordi di tutta la tarantella che t’ho fatto con il rullo per losanghe? 😀
Ecco, come vedi alla fine ce l’ho fatta 🙂

Ingredienti:

1 rotolo di pasta sfoglia retangolare
1 mela
1 pera
2 cucchiai di zucchero di canna
1 cucchiaio di zucchero bianco
1 spolverata di cannella (io abbondante)
Il succo di mezzo limone
La scorza grattugiata di mezzo limone
1/2 bicchierino di rum
1 noce di burro

Per spolverare

Zucchero a velo

Procedimento:

In una padellina antiaderente ho messo la mela e la pera tagliate a dadini
Ho aggiunto tutti gli ingredienti a seguire
Ho lasciato cuocere per circa 10/15 minuti, fino a che la frutta è divenuta tenera e si è formata una cremina densa sul fondo
Ho tagliato il rotolo di pasta sfoglia in tanti rettangoli uguali e in numero pari. 
Metà li ho lasciati interi, l’altra metà l’ho passata sotto il rullo per losanghe. 
Sulle metà intere ho posizionato il composto di frutta
Ho chiuso ogni pezzo con un pezzo losangato (mi raccomando chiudere bene i bordi!)
Ho messo in forno a 200° per circa 25/30 minuti
Ho spolverato le sfogliatine con zucchero a velo

_____________________________

E ora…lo so, vi ho frantumato le cosiddette…
ma vedere questo video ieri ha frantumato me :’)
Io c’ero, io ero lì…e ci sono emozioni che non riusciremo mai a scollarci di dosso.
Di tutti i video visti sul tubo, io conoscevo tutte le scene.
Ricordo tutto, ogni gesto, ogni suonata.
Perché il concerto l’ho vissuto con tutti i sensi, occhi compresi.
Il mio cuore ha un tuffo strano a rivedere queste immagini.

Tamara, Sandra, guardate che roba :’)

39 Comments
POSTED IN: ,


39 Responses to Sfogliatine calde con mele e pere

  1. Federica says:

    Io vado molto a sensazioni: posso aprirmi come un libro nel giro di un minuto come restare chiusa peggio di una cassaforte blindata a seconda della sensazione che mi trasmette chi ho davanti. Resta che sono timida e riservata di fondo cosa che a volte viene scambiata per “superiorità” e questo mi fa male! Perché la verità è che mi sento sempre l’ultima ruota (di scorta) del carro!
    Mary conquista, non c’è storia.
    Come conquistano queste belle e golose sfogliatine.
    A quel rullo non so da quanto faccio la corte. Prima o poi ce la faccio pure io la festa :))) Un bacione, buona giornata

    • Brava. Molto spesso anche io vengo presa per una che se la tira (che poi mi dovresti vedere, non ho nulla per cui potermela tirare, né mi piacerebbe farlo).
      Sul lavoro è il luogo dove mi è accaduto di più. E dove mi accade ancora oggi. Spesso in silenzio, spesso sola, ma è un atteggiamento caratteriale, non una dimostrazione di superiorità.
      Pensa che una delle mi migliori amiche che è anche mia collega, oggi mi dice che ai tempi mi stava lontano perché sembravo una tutta sulle sue. Oggi mi ama, ma pensa se non avesse avuto la caparbia di avvicinarmi…mi sarei persa una grande amica!
      PS: il rullo per losanghe lo trovi un pò ovunque e socta anche poco…io credo di averlo pagato circa 6 €

      Baci grandi!

  2. Ely says:

    Per me è il cuore che parla.. di persona sono molto timida, solitaria e silenziosa. Difficilmente riesco ad aprirmi, a parlare, a mostrare quello che ho dentro. Tanto che risulto spesso, ora come in passato.. 'invisibile'. Non mi dispiace tuttavia 'restare da parte'.. non sono fatta per schiamazzi e vita gridata. Preferisco quella sussurrata. 🙂 Se poi il mio cuore trova un'eccezione.. sboccai da se, con energia e vigore 🙂 Che meravigliose sfogliatineee! 😀 Da provare!! Mary è stupenda e tu hai fatto altrettanto 😀 TVB!

    • Nemmeno io sono fatta per la vita gridata… poi certo, dipende sempre con chi sto.
      So essere anche molto caciarona, ma solo se sto molto bene con la persona che mi è vicino (o le persone).
      Un bacio cara Ely

  3. Mhhhh… una di queste sfogliatine tiepide con il caffè ci starebbe proprio a ciccio a quest'ora!!!
    Grazie per la condivisione Michela!!!!

  4. Dani says:

    Io sono una persona espansiva, di certo non timida, ma con gli anni ho perso completamente la dimestichezza nell'esprimere i miei veri sentimenti. Capita in rarissime occasioni che mi apra… pur continuando ad essere espansiva e casinara (forse non ho la testa completamente a posto… O_o).
    Devi sapere che io adoro le sfogliatine, ma non essendo certo brava come te ne vado alla ricerca la mattina nei bar… ahahahahahah
    Complimenti sono perfette 😀

  5. FrammentAria says:

    "volenterosa e curiosa" sono peculiarità indispensabili per chi desideri avere maggiore consapevolezza di sé e, inevitabilemnte, migliorarsi. Certo, comincio a conoscerti e mi pare ci sia poco da migliorare 🙂 (nel senso che sei bellissima!), però è certamente una marcia in più, tentare.
    poi, le sfogliatine le faccio e sono davvero squisite, ma non così belle! è inutile dirti che il prossimo acquisto sarà il rullo per loanghe, vero? :)))
    il video oggi non so perché ma dal pc dell'ufficio non riesco a vederlo, lo vedrò e acolterò nel pomeriggio da casa, so già di chi è :)))))
    bacione piccola!!

    • FrammentAria says:

      mi son magnate un po' di lettere, pardon :))))

    • Beh, tu sei troppo buona Tam. Sapessi quante cose ci sono da migliorare…non te le puoi nemmeno immaginare. E' che non ti ho ancora mostrato il mio lato peggiore 🙂 ma spero di non mostrartelo mai.

      Il rullo per losanghe secondo me è un investimento che si può fare: costa poco, si trova facilmente e da bei risultati 🙂

      Ti abbraccio anche io amcia mia :*

  6. m4ry says:

    Eccola qui la Mary…Michela..mi hai commossa..non puoi capire, con le tue parole, il bene che mi hai fatto..sono un continuo mettermi in discussione..sempre..e quando mi accorgo di avere attorno a me, affetto, stima, apprezzamento…mi meraviglio..mi interrogo..è come se sentissi sempre di non meritarlo..però, vedi, a volte sono le persone sbagliate che ci capitano tra i piedi a farci perdere stima in noi stessi, o semplicemente siamo noi a consentirglielo perché siamo troppo insicuri..non lo so. Di certo c'è che questo viaggio..il viaggio dentro me stessa, il viaggio che sto facendo con voi, l'avventura del blog, mi ha portato a conoscere persone bellissime, con cui mi ritrovo a condividere emozioni e pezzettini di vita..
    Michela cara, tu sei tra queste persone..e io, te l'ho già detto, ma te lo ripeto, ti voglio bene, ed è un bene sincero..certe parole non si buttano via a caso..
    La storia del rullo per losanghe la ricordo ! Ahahaha! E le sfogliatine, ti sono venute FANTASTICHE !
    Ti abbraccio..sono in partenza..ma venerdì rientro..
    p.s. mi dispiace troppo non incontrarti a Roma, ma ci saranno tante occasioni..

    • Ecco ecco, anche in questo ci somigliamo. Anche io quando sento apprezzamenti sinceri (che poi sono pochi) mi domando sempre se li merito. Forse dovremmo imparare ad intascarceli e basta. Se non altro come ricompensa per tutte quelle persone sbagliate che ci capitano tra i piedi (come giustamente dici tu) e che ci fanno perdere l'orientamento (e purtroppo so molto bene di cosa parli).
      Ti abbraccio con tantissimo affetto…che non è mai buittato a caso per me.
      :* :* :*

    • m4ry says:

      :*********
      Sto da Dio qui….ciao tesoro !
      Ti pensavo..

    • Ciao dolcezza mia, che bello sapere che stai bene! Salutami Barcellona con tanto affetto…..e ti aspetto a braccia aperte! :*
      ti penso anche io :')

  7. Patty Patty says:

    Tesoro che belle parole d'amicizia che hai usato! Fortunata Mary ad essere amica tua, soprattutto brava che con la sua profondità è riuscita ad entrare in sintonia con te… so cosa vuol dire essere timida, anche se leggendomi non si direbbe… Un bascio e complimenti pe rle sfogliatine (e per le foto, bellissime!)

    • Patty, bella mia, la timidezza è una cosa che spesso i veri timidi non dimostrano.
      Se ci fai caso, il mio blog spesso è presidiato dalle stesse persone, e sono quelle che mi sono scelta tutto sommato, e che mi seguono e mi sono vicine andando oltre il mio carattere apparente 🙂 tu sei tra queste, no? 🙂
      Un bacio bello :*

  8. Come ti capisco Michi. Son così anch'io. Sarà per questo che sento questa affinità con te? :')
    Ti abbraccio fortissimamente forte! :***

  9. Mi ricordi qualcuno 🙂 Un abbraccio forte! E bbbbbone le sfogliatine 😀

  10. Berry says:

    Per me essere aperta, spontanea, diretta, è ciò che mi riesce più facile. Non sono diffidente, non sono pacata, perlomeno non in amicizia…capisco quasi subito chi sono le persone con cui potrò andare daccordo e essere in sintonia…e Mary è una di queste. Devo dire che questi blog ci stanno unendo come fossimo un grande girotondo di amiche, unite da un filo invisibile e molto lungo. Ogni tanto si aggiunge qualcuna e il girotondo si arricchisce. Tu sei una persona speciale e il tuo commento di ieri mi ha fatto commuovere…
    Ti abbraccio!

  11. Lo Ziopiero says:

    Il giusto, dicono, sta nel mezzo; ma per vivere le passioni, le emozioni, quelle vere, per me occorre andare sempre agli estremi, agli eccessi!

    E ora, dopo aver visto il video, mi mangerei una sfogliatina! :)))

  12. FrammentAria says:

    tesoro bello, finalmente sono riuscita e vedere (a tutto schermo) e a sentire il video! mi sono sentita lì, con te! grazie per questi pensieri delicati, grazie piccola!

  13. Rika says:

    Ciao Michela! ^^
    Ti capisco…sono acnhe io cosi…^^;
    Queste sfogliatine sono meravigliose!!!
    Mangerei tutteeeeee!!!!! 😛

  14. che golose, complimenti ad entrambe! secondo te posso farle senza rum?

  15. Zonzo Lando says:

    Eilà carissima Micky! Che ricettina! Lo sai? ti capisco… anche io sono un po' come te… Queste sfogliatine devono essere buonissime e mi salvo la ricetta, così a colazione magari una volta capitano pure nel mio piattino 🙂 Inutile dire poi che la canzone è super 🙂 BAciii

  16. Cara Micky,
    io sono molto aperta, estroversa..a volte forse troppo, non sempre lo considero un pregio sai, a volte si da troppa confidenza a persone che davvero non meritano nemmeno uno sguardo..
    Ma un po' perché sono abbastanza istintiva (anche qui a volte troppo…) un po' perché con il passare degli anni si impara, oggi le persone credo di riuscire a capirle abbastanza…
    Ti devo confessare che, nonostante la diversità del nostro carattere, sento tante affinità con te ed anche con M4ry, forse perché sono stata un'adolescente e ragazza molto insicura, vuoi perché sento dove c'è profondità, sensibilità e sentimento, vuoi per il mio innato senso di protezione…mah?
    Sono felice che tra voi si sia creato un bel legame ragazze, questi blog sono davvero una gran risorsa amiche…mi dispiace tanto non poterti abbracciare a Roma, ma al tempo stesso sono felicissima che fai un bel viaggio con le tue amiche…ci saranno sicuramente altre occasioni, vero?
    Queste sfogliatine sarebbero perfette adesso con il caffè che mi fuma sotto al naso…<3
    Bacioni grossi grossi, Roberta

    • Cara Roby,
      sai una cosa? io non credo che per essere affini bisogna necessariamente essere uguali. Infatti le persone a cui voglio più bene nella mia vita, sono persone che hanno con me delle cose in comune, ma che di fondo sono molto diverse da me. Secondo me la cosa importante da condividere sono gli ideali. Su quelli facio difficoltà ad accostarmi a chi ne ha di molto diversi da me.
      Per questo anche io e te, seppur diverse, ci troviamo 🙂

      Un bacione grande

  17. Roberta says:

    Che dire Michi che non abbiano già detto gli amici qui sopra? Nulla, se non che sono in ritardo perchè anche io ero a godermi sensazioni irripetibili, e memorabili, legate ad un live che aspettavo da tempo!
    Chissà se è rimasta una sfogliatina anche per me?!? 😉

  18. Come è difficile fare la cosa giusta al momento giusto!!! anche io sono un pò come te diffido e spesso mi perdo delle belle cose, buttarsi fa paura, ma è l'unica soluzione possibile.
    a presto Emanuela

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *