Treccia russa…e un consiglio

Non so voi, ma io da quando ho il blog sperimento un sacco e mi  capita di comprare qualche libretto di cucina, poi compro una rivista sempre a tema, ma niente di più. 
Avrei voglia di comprare un bel libro di cucina….di quelli fatti bene. Quando vado in libreria vedo tante cose,  tante proposte editoriali, ma non sempre di buona qualità. Finisce che desisto spesso, perché non voglio spendere soldi per qualcosa di cui poi non sono contenta. A chi chiedere suggerimenti se non a voi? Avete qualcosa da consigliarmi? Ho gironzolato un pò nel web e ho visto diverse cose, ma coi cosa mi consigliereste? Sarei disposta a comprare anche in lingua inglese. Aspetto i vostri suggerimenti!
Infine, vi voglio dedicare questo post per ringraziarvi dei messaggi che mi avete lasciato, dolcissimi e numerosi, al post precedente.
Niente di meglio di questa meravigliosa meraviglia, una brioche morbidissima che è un incanto per la colazione, ma non solo! Ho seguito la ricetta della mia amica Martina , e mi sono trovata benissimo.
Vi avevo avvisata che mi sarei dedicata ai lievitati, giusto? 🙂
Un abbraccio stretto stretto e a presto!

Ingredienti:

10g di lievito di birra
200ml di latte
90g di zucchero
90g di burro
 2 uova
550 gr di farina
1 cucchiaino raso di sale

50gr di burro circa con 2 cucchiai di zucchero per il ripieno

Procedimento:

In una terrina ho messo il latte a temperatura ambiente e il lievito. L’ho sciolto bene e poi ho aggiunto la quantità di farina utile ad ottenere una pastella densa. Ho coperto la pastella con 1 cm di farina e ho coperto per lasciare lievitare. Il lievitino è pronto quando sulla superficie si formano delle crepe. 
A questo punto ho trasferito il lievitino in una terrina più grande, ci ho aggiunto le uova, il sale, lo zucchero e il burro morbido. Ho impastato con le mani, aggiungendo la restante farina, e continuando a lavorare fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo. Ho infarinato la terrina, ci ho adagiato l’impasto e l’ho coperto con un panno di cotone. L’ho messo a lievitare nel forno spento e con la lucina accesa, fino a che ha raddoppiato il suo volume. 
Ho preso l’impasto e l’ho steso col mattarello. Ci ho spalmato sopra del burro morbido e l’ho spolverato con lo zucchero (uno). Ho arrotolato l’impasto e ne ho tagliato la sommità per ricavare la mia “rosetta” di chiusura. Ho inciso il rotolo lasciando la sommità integra (due).

A questo punto ho messo in verticale la sommità del rotolo e con le due parti di esso (la destra e la sinistra) e formato la mia treccia. Arrivata in fondo, ho chiuso le due estremità lasciando uno spazio per inserire la mia “rosetta” di chiusura. Ho spostato la treccia con delicatezza nello stampo  foderato di carta forno e ho tentato di aprire un pochino le due “rosette” alle estremità.

Ho lasciato lievitare per la III volta la mia treccia:

A questo punto l’ho cotta in forno a 180° per circa 40 minuti, ma fate la prova con lo stecchino perché ogni forno è diverso!


49 Responses to Treccia russa…e un consiglio

  1. Sara says:

    oddio..la treccia russa di martina me l'avevo persa…e l'ho cercata in lungo e in largo avendone visto alcune foto in giro per internet ma non avendo trovato la giusta ricetta!! La voglio rifare..mi intriga un sacco sta treccia..:DD!

    Grazie della dedica..un bacio

    Sara

  2. @Sara, è buonerrima!!! falla presto…e poi da un sacco di soddisfazioni! 😀

  3. Valentina says:

    Prima di tutto è bellissima: uno splendore davvero, e poi sarà sicuramente ottima 🙂

    A me oggi è arrivato il libro di Martha Stewart, 'Martha's american food', che promette molto bene.

    Un libro che sto adorando è 'Plenty', un libro di ricette vegetariane. io non sono vegetariana, ma le sue ricette sono una più invitante dell'altra! Ci penso e vedo se mi viene in mente altro 🙂

  4. @Valentina, proprio oggi puntavo quel libro di Martha Stewart su amazon, c'è pure lo sconto. Mi fai sapere com'è? 🙂 grazie infinite :*

  5. Maria... says:

    Che bel risultato sarà un lavoraccio ma ne è valòsa la pena:)

  6. Patty Patty says:

    Michela è uno spettacolo, bellissima, accidenti, un capolavoro! francamente non la conoscevo, ma è così bella che la voglio provare. Un bascio a te e ai tuoi familiari!

  7. Michi mi sa che a casa tua si fanno colazioni meravigliose!!!
    baci baci

  8. Valentina says:

    Io ho già messo diversi segnapagina (ed è arrivato alle 13!)però mi hanno convinta i pareri positivi delle varie blogger che l'hanno provato per lo Starbook, su MenutTuristico.
    Le proverò al più presto e ti farò sapere! Però ne ho altri 2 della Martha e non sbaglia un colpo 😉

  9. Valentina says:

    http://menuturistico.blogspot.it/2012/10/sweet-potatoes-pie-e-martha-vs-benedetta.html leggi qui e magari leggi anche gli alti post, così puoi farti un'idea subito 🙂 a me ha convinto e sfogliarlo è un piacere: c'è di tutto e di più!

  10. @Maria, è meravigliosa! 🙂
    @Patty, sei un tesoro. Bascio preso! :*
    @Cri, favolose!!! 🙂
    @valentina, grazie ancora! mi sa che mi hai convinta 😀

  11. Davvero morbidosa la tua treccia. Una fettina con una bella tazza di caffélatte ora ci starebbe benissimo. Non ti saprei consigliare libri di cucina perché la mia famiglia é abbonata da 3 generazioni ad un mensile svizzero tedesco e ci troviamo benissimo. Mio padre mi ha regalato i libri d'oro dei dolci e del cioccolato… sono pienissimi di idee meravigliose ma purtroppo bisogna avere buone basi di cucina perché spesso le ricette riportano degli errori.
    Spero che tutto si sia risolto per il meglio. Un bacio

  12. Esecuzione perfetta!!! Sei uan soddisfazione! 🙂

  13. @Elle, grazie lo stesso!!! 🙂
    @Martina, merito di una speciale insegnante :')

  14. Ciao Micky!!
    Ma è uno spettacolo..questa me l'ero persa..adesso l'ho copiata!!! ^_^
    Baci amica. Stai bene?
    Roberta

  15. Michela che bella questa treccia.
    A me per quanto riguarda la pasticceria piacciono molto i testi di Luca Montersino, per la pizza invece c'è il primo libro di Antonino Esposito, per la cucina di tutti i giorni, e si ti piace, Benedetta Parodi!
    Buona serata!
    Elisa

  16. @Marty, grazieeeee!!! sei un tesoro!!
    @Roberta, io sto bene, grazie :*
    @Elisa, grazie per i tuoi suggerimenti! :*

  17. Berry says:

    io e i lievitati non andiamo tanto daccordo ma vederli fatti da te sembra così una passeggiata che quasi quasi mi cimento anche io… giammai! 🙂
    mi fa venire una voglia di zupparla in una tazza di cioccolata <3 bacino!

  18. Ciao cara , io con i libri mi sono fermata ma mi fanno sempre voglia!!! adoro quello di Donna hay "stagioni" ma anche Sara Papa sui lievitati mi piace:-) sai io mi diverto ad andare in libreria e a sfogliarli cosi' puoi scoprire quello che fa per te!!
    una treccia fantastica davvero sei una maga nei lievitati!!!
    Spero che vada un po' meglio:-)
    un bacione

  19. Che bella 'sta treccia Michi *_*
    Per il libro non saprei proprio cosa consigliarti. Ce ne sono talmente tanti che ci si perdono gli occhi.. e i soldi del portafoglio 😀
    Comunque mi sembra che quelli che ti hanno consigliato le altre ragazze siano validissimi 🙂
    Bacibacibaci :*

  20. Valentina says:

    Ciao Michi 🙂 Questa treccia è favolosa e mi ha fatto venire un'acquolina….. 😀 Bravissima! 🙂 Riguardo i libri, ti consiglio quello di Maurizio Santin per le ricette base dolci (Pasticceria – Le mie ricette di base), diciamo che è un po' la mia Bibbia… poi c'è quello di Michel Roux: Frolla&Sfoglia. Sono due "guru", io li adoro 🙂 Secondo me sono due libri che in libreria devono esserci, parere personale! 🙂 😉
    Un bacione :*

  21. Ely says:

    Tesoro penso che i consigli più validi già te li abbiano lasciati.. per cui io mi limito a dirti che questa treccia è di una morbidezza deliziosa!! La voglio fare assolutamente.. da tanto non faccio lievitati e sarebbe proprio il caso..! Un abbraccio, sempre bravissima!

  22. Simona says:

    Fantastica Michy!! sia nell' aspetto che, immagino, nel gusto:) da provare assolutamente!!!!
    Anche a me piacerebbe tantissimo il libro di Martha Stewart…magari x Natale…
    Un bacione e buona serata carissima!

  23. Non sono molto esperta in tema di libri di cucina, la mia risorsa principale è il web e il passaricette delle amiche.

    Questa treccia è uno spettacolo!

    ps.ho pubblicato quei famosi cornetti 🙂

  24. Ok Miky ma tu sei una maga!
    Altro che 'data ai liveitat'!
    Qua, solo per la manualità faresti invidia ad un professionista!
    Io, che ok, sono un po una 'zappa' con gli impasti morbidi in mano, avrei combinato un veeeero disastro!!
    Il tuo risultato oltre ad essere sicuramente buono, è anche bellissimo da vedere!!!
    Ma come faiiii????

  25. m4ry says:

    Prima cosa..questa treccia è super..seconda cosa..un bel libro di Donna Hay..:))
    Ti bacio tesora !

  26. Cavolo quant'è bella, sembra un nuvola! Sei la maga dei lievitati! E io voglio diventare tua allieva 😀 Un abbraccio forte a te Michy!

  27. Vaty ♪ says:

    Bravissima Michela! Io non me ne intendo di libri.. Ho solo quelli classici regalati per le nozze.. Ma utilissimi (dal titolo semplice tipo: pasta e cucina orientale …

  28. Mi sto perdendo un sacco di tue ricette meravigliose michi 🙁 questa treccia è così bella e invitante :Q___ stai quasi mettendo a repentaglio la mia dieta-appena-ripresa. 😉

    Comunque se non ti dispiace sfrutterò questo tuo post 🙂 Anche io volevo consigli su qualche libro da acquistare (o magari chiedere a mamma natale per regalo :P)

    Bacino tesoro.

  29. carmencook says:

    Questo è un dolce che mi ha sempre incuriosito ma che non ho mai fatto!!
    Tu sei stata bravissima Michela, ti è venuta una meraviglia!!!
    Bravissima tesoro!!
    Un bacione e a presto
    Carmen

  30. Che bello sperimentare in cucina! Questa treccia é strepitosa!

  31. Mariabianca says:

    Piacere di conoscerti,mi sono unita ai tuoi lettori così da non perderti di vista.
    Bellissima la tua treccia russa.

  32. Zonzo Lando says:

    Tesoro questa treccia è semplicemente stupenda!!! Bravissima!! Ti mando un bacione! Per i libri, mi astengo da consigli e leggerò quel che ti scrivono le altre.

  33. Roberta says:

    Ah Michi, tu ormai sei stata assunta nell'empireo dei lievitati!
    Io, da quaggiù, ti guardo ammirata! 🙂
    Un abbraccio grande

  34. Ennio says:

    Michela ma questa è un'opera d'arte!!!
    Complimenti!!!!! 🙂

  35. Che favolaaaaaaaaaaaaa!!!!! Ti è venuta uno spettacolo!!!! Per i libri dipende che ti piace, io adoro il genere che pubblica Luxury Books, hanno un bel costo ma devo dire che per il momento non mi hanno mai deluso, ma io sono una malata di libri e li prendo quasi tutti, e poi non mancano quelle delle amiche blogger 🙂 Baci

  36. Alessandro says:

    Michela come ogni cosa che fai, il risultato è eccellente e delizioso, complimenti :-D.
    P.S. un abbraccio.

  37. Pippi says:

    questo blog mi piace molto,mi sono appena iscritta..ci sono davvero dele belle ricette..per non parlare di questa favolosa treccia..mamma mia..

  38. Lo Ziopiero says:

    Ciao. Riguardo al li libro dipende cosa vorresti fare. Ho visto che sei "compaesana", potresti iniziare a sbirciare da Eataly, ne hanno di tutti i tipi. Quello che mi sento di consigliarti è di scartare quelli commerciali, ma di andare piuttosto per settori (es. lievitati, pasticceria e simili), sfogliando e leggendo qua e là, vedrai che l'ispirazione ti viene. Poi, visto che a giorni ti arriva il "regalone", non hai che l'imbarazzo della scelta! Chi ti ferma più!! 😉

  39. Infatti ormai sto in caduta libera 😀 ma tu già sai 😉
    :*

  40. Patty Patty says:

    L'ho appena tolta dal forno!!!!! Bascio!

    • Tesoroooooo!!! che bello, non vedo l'ora di vederla…mi raccomando, poi mandami la foto via mail che ti inserisco nella sezione "rifatte da voi" :)))
      Fammi sapere cosa ne pensi :* :*

  41. FrammentAria says:

    Ciao Michela, we lungo e…lieviato 🙂
    fatto la pizza a lunga maturazione e le trecce, ti faccio vedere quella russa, il tuo post è stato illuminante (insieme a quello di Piero, ormai siete una squadra:)))). eccola qui, per ora ho fatto quella semplice, poi proverò anche la tua variante gon le gocce di cioccolato, e poi ancora vorrei provarla farcita di marmellata di mandarini, fatta da me, buonissima, credo che verrà fuori una treccia russo/salentina 🙂
    un sorrisone e grazie!

  42. FrammentAria says:

    ed eccomi ancora qui 🙂
    l'ho fatta, quella al cioccolato!
    mi serviva per sabato, dovevo regalarla, allora ho preparato l'impasto venerdì sera, ci ho messo 5 g. di lievito di birra, e fatto maturare in frigo fino alla mattina. e poi ho proceduto normalemnte….Michi purtroppo non ho potuto aprirla e mangiarla, ma ha avuto uno sviluppo ed un profumo m e r a v i g l i o s o!! difatti l'amica dopo pranzo mi ha chiamata, ha voluto subito la ricetta perché dice che non ha mai mangiato niente di più buono!!
    non posso che girarti i complimenti tesoro :), e ci aggiungo un bacione!

  43. Ciao tesoro (perché tu sei un tesoro, lo sai vero?) che gioia sapere che hai provato anche questa versione…anche se non l'hai assaggiata, io non ho dubbi sulla tua bravura!
    Sei uno spettacolo! :*

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *