Tonno di coniglio

clicca sulle immagini non ingrandirle



“quando ero piccolo, mi innamoravo di tutto”



Cantava De André in una sua bellissima canzone. Ecco, io sono ancora così…mi innamoro di tutto. Quando ho visto il tonno di coniglio nel blog della mia amica Martina, ho subito saputo che lo avrei rifatto, benché io non mangi coniglio, solitamente. Pazza? si, un pochino.  Ma è la curiosità che mi frega davvero! 😀
Prima di vederlo da Martina, non ne avevo mai sentito parlare…poi poco dopo sono stata in Piemonte e ho visto una trattoria che lo proponeva nel menù esposto in vetrina…infatti è una specialità piemontese. 
Spinta quindi dalla curiosità, ho ingaggiato mio padre per l’operazione…si perché a casa dei miei il coniglio non si compra al supermercato, ma in un allevamento delle nostre zone. Mio padre mi ha preparato dei pezzi disossati e puliti e io mi sono messa all’opera.
Diciamo che la vera modifica fatta, e l’unica, è che l’aglio non l’ho alternato a fettine, perché avevo paura si sentisse troppo: ne ho messo uno spicchio intero e basta.

Dopo un paio di giorni di giorni di riposo, per far assorbire i sapori, lo abbiamo assaggiato e …ci è piaciuto un sacco! Lo trovo una vera sciccheria :)))




Ingredienti per un vasetto da 500 gr:

500 gr di coniglio
1 carota
1 gambo di sedano
1 cipolla dorata media
1 pezzetto di porro (5cm circa)
Qualche grano di pepe nero
1 chiodo di garofano
2 foglie di alloro
2 spicchi di aglio
Timo
Rosmarino
Olio e sale

Procedimento:

In una pentola capiente ho messo le verdure pulite: carota, sedano, porro e cipolla
Ho aggiunto qualche grano di pepe, l’alloro, il chiodo di garofano ed ho coperto con acqua fredda (circa 1 lt), salandola.
Ho portato a bollore e lasciato cuocere ancora 10 minuti
Ho lavato i pezzi di coniglio e li ho immersi nell’acqua, chiudendo con un coperchio e lasciando cuocere per un’ora.
Ho lasciato raffreddare il coniglio nella suo stesso brodo.
Intanto ho sterilizzato il vasetto lasciandolo bollire qualche minuto in una pentola d’acqua bollente.
L’ho fatto poi scolare e l’ho asciugato
Ho preso la carne di coniglio raffreddata e l’ho sfilacciata in un piatto.
Sul fondo del mio barattolo ho messo qualche grano di pepe e un goccino di olio. 
Ho iniziato a mettere il coniglio a strati, alternandoli con qualche ago di rosmarino, del timo e del pepe qua e là. Ad ogni strato ho spolverato pochissimo sale (siate avari, mi raccomando!). L’aglio l’ho messo intero al centro del barattolo (se vi piace, fatelo a fettine e alternatelo nei vari strati).
Sono arrivata fino in superficie dove ho chiuso con pepe, rosmarino e timo.
Ho riempito il barattolo con l’olio, coprendolo interamente. 
Ho chiuso e lasciato riposare per un paio di giorni prima di mangiarlo.

Note

Se volete conservare il tonno di coniglio a lungo, immergete i vostri vasetti in una pentola piena di acqua fredda, fare bollire per 1 ora e fateli raffreddare nella stessa acqua. durano così circa 5 mesi.
Il brodo della cottura del coniglio, io non l’ho buttato. Siccome non potevo consumarlo subito, l’ho congelato in vaschettine dopo averlo filtrato. Potete usarlo per una minestrina, per un risotto o per esempio ci potete cuocere un coniglio in padella.


17 Responses to Tonno di coniglio

  1. Alessandro says:

    Deve essere buonissimo :-D.

  2. Ciao Micky!!!
    Come stai??
    Io non lo mangio il coniglio..un giorno ti spiegherò perché…ma quando ho visto questa ricetta da Martina sono rimasta davvero colpita..tu mi confermi che è speciale…ma secondo te si può provare a fare con il pollo???…
    Bellissima foto e presentazione!!
    Baci e buon w.e. Roberta 😉

  3. @Ale, lo è 😀
    @Roby, nemmeno io mangio il coniglio. Però questo ho voluto farlo e assaggiarlo…e mi è anche piaciuto!
    Questa è una ricetta tipica piemontese. Penso che se tu vuoi, il pollo lo puoi usare, ma a quel punto non sarebbe più la ricetta tipica che è.

    Un bacione!!!

  4. Simona says:

    Ciao Michy! Ho visto questa ricetta tempo fa su una rivista ma non l'ho mai assaggiato…l'aspetto è veramente ottimo e immagino anche il sapore!!!:) Bravissima!! Un bacione e buona domenica!

  5. Ciao Michela, devi sapere che questa ricetta casca proprio a pennello, infatti mio padre alleva conigli allo "stato brado" e ormai li mangiami in tutte le salse, perciò questa ricetta mi sembra un ottima variante! Grazie cara e buon fine settimana!

  6. m4ry says:

    Apprezzo moltissimo l'idea..ma io non mangio il coniglio. Ti abbraccio forte tesoro, buon w.e. !

  7. Miky, è una ricetta fantastica!
    L'avevo vista anche io da qualche parte!!
    Il nome mi incuriosisce molto!!!
    Deve essere proprio buono poi!
    Baci!

  8. Che strano, tantissima gente che non mangia coniglio (tra cui io!)… chissà perchè! Sei proprio troppo avanti Michy 😛 Buon weekend!

  9. Ely says:

    Tu sei una continua sorpresa tesoro! Sei geniale, oracolina mia!! 🙂 Un bacio, complimenti di cuore!!

  10. Soffro della tua stessa malattia: innamorarsi al primo sguardo 😀 Solo che io sono più pigra e non mi butto a capofitto a riprodurre le ricette 😀 Buonanotte tesoro :*

  11. Si mi aveva conquistato, ma mica sono coraggiosa come te…certo che però un tentativo lo farei, forse, non so…ci devo pensare bene!!!
    baci
    alice

  12. Vaty ♪ says:

    Che modo favoloso di fare il coniglio! Lo vogliono proprio provare perché qui da noi la domenica il coniglio e' un must! Grazie a te e a Martina 🙂

  13. Che bello! Me ne sono innamorata anche io.. Penso che un procedimento simile si possa fare anche per la carne di anatra.. Veramente una cosa sfiziosa, complimenti!
    :**

  14. anche io l'avevo visto sul blog di Martina e lo trovavo davvero invitante!!! e tu sei sempre bravissima !!!
    baci

  15. Berry says:

    uhhh anche io non mangio il coniglio! però l'idea è bellissima e la presentazione una "poesia" come al solito!

  16. Roberta says:

    Anche io l'ho fatto poco tempo fa, è buonissimo e sono contenta che la curiosità ti abbia spinto a farlo.
    Un bacio grande 🙂
    P.S.: Roby Morasco, se vuoi certo che puoi farlo con il pollo, verrà buonissimo!!!

  17. Brava Michi!!! Ormai sei la mia sperimentaricette preferita!!! Sono proprio contenta che ne hai provate tante! Per chi non mangi ail coniglio mi sembra di aver letto che si possa fare con la carne di maiale..:Deve essere molto buono anche con quello! Un bacio…Ti metto come al solito nel blog…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *