La cotognata di mia Mamma e il compleanno di Diego

Mia Mamma tutti gli anni in questo periodo fa la cotognata con le mele cotogne del suo alberello. Per tenerla in casa, la mette in vasetto, mentre spesso, se deve regalarla, la confeziona in tante “caramelle”. 
E’ un’idea regalo carinissima e questa sorta di gelatina è davvero buona. Io la uso per fare colazione, spalmata su fette biscottate. Mi piace perché è molto compatta e quando la mangio a casa mia da sola, la mattina, mi sembra ancora di essere a casa dei miei….
Ieri è stata una giornata intensa…tornata a lavoro dopo quattro giorni di libertà, è stato un trauma. Cento volte meglio raccogliere le olive: la fatica fisica, specie se a contatto con la natura, sfibra ma rigenera. 
E poi, dopo, è stato tutto un corri corri per fare la spesa, che domani ho una cenetta con le mie amiche (che tra parentesi ancora non ho stabilito tutto il menù), e a comprare delle cosette che mi servono per l’imminente viaggio a Berlino. Ho la testa piena di tantissime cose, necessito di fare un bel respiro e aspettare, che poi piano piano riesco a fare tutto. Per la cena però, non posso sfigurare…ci sarà la mia amica trasferita a Biella, che è qualche giorno qui a Roma dai suoi. Devo darmi da fare! 
Oggi voglio fare un augurio particolare a mio fratello Diego che compie gli anni. Lui è il mio assaggiatore di fiducia, quello che si presta sempre ai miei esperimenti e che mi da sempre un sacco di soddisfazioni, ma solo sul salato, perché non mangia dolci, beato lui. 
Buon Compleanno Diego!

Ingredienti:

1 kg di mele cotogne pulite e scottate
1 kg di zucchero


Procedimento:

Mia mamma ha sbucciato le mele cotogne, le ha tagliate a pezzetti e le ha scottate in una pentola con circa 1 bicchiere di acqua. Poi le ha passate con il passa verdure e le ha messe in una pentola con lo zucchero e le ha fatte cuocere fino a che il composto è diventato denso. 
Mamma mi dice che va fatta la prova su un piattino: con un cucchiaino mettere un pò del composto su un piattino, aspettate qualche secondo e poi lo rovesciate in verticale. Se è della densità giusta, il composto deve tendere a non muoversi o comunque a farlo molto lentamente. 
Una volta cotta, la cotognata può essere messa in vasetti di vetro sterilizzati, chiusi ermeticamente e messi a testa in giù per 5 minuti per fare il sottovuoto.
Oppure, se volete fare le “caramelle”, potete versare il composto in una teglia quadrata o rettangolare spolverata di zucchero, diciamo con uno spessore di circa 2 cm. Una volta raffreddata, la lastra di cotognata sarà una gelatina molto compatta che potrete tagliare a quadrotti e incartare nella carta oleata. 
Se in vasetto, la cotognata si conserva anche per 1 anno. 
Se invece confezionata a “caramella” si conserva in frigorifero circa 1 mese. 
26 Comments
POSTED IN:


26 Responses to La cotognata di mia Mamma e il compleanno di Diego

  1. m4ry says:

    Le mele cotogne, e tutto ciò che ne vien fuori, cotognata, marmellata e chi più ne ha più ne metta, mi ricordano la mia infanzia ! Ti dirò che sono tentata di prepararmi la marmellata..bellissima l'idea regalo ..
    mi raccomando…tranquilla e concentrata…sono certa che la cena andrà benissimo 🙂
    Ti mando tanti bacini 🙂

  2. Bellissima idea quella di confezionarla a mo' di caramelle…abbiamo capito da chi hai ereditato l'inventiva per preparare e presentare tanti bei piattini!!!
    Baci, a te a alla mamma! E al fratellone buon compleanno anche da noi!
    Ellen

  3. Patty Patty says:

    Michela, in prima battuta voglio dirti che la foto della finestra con l'ulivo è bellissima, piena di poesia, al di là della tecnica perfetta è piena di sentimento! bellissima! Poi la cotognata di tua mamma fa venire una voglia… dulcis in fundo Buon compleanno Diego!

    un bascio,

  4. Intanto tanti auguri a Diego :-)!!
    Grazie per la ricetta della cotognata…capiti a fagiolo, come suol dirsi, ho appena visto in frutteria delle belle mele cotogne e le volevo comprare per fare un regalo a mia nonna che mi parla sempre della cotognata che mangiava da bambina!!
    Buona giornata,
    Elisa

  5. Ely says:

    Un'idea bellissima queste 'caramelle'… e che dolce il fatto che ti riportino per un attimo 'a casa'..! Devo provare a usare le mele cotogne, dato che questa ricettina sembra davvero buona! 🙂 Auguroni al tuo caro Diego, con tutto il cuore e.. a te per la cena! Sono certa che lascerai tutte senza fiato 🙂 Un abbraccio amica! 🙂

  6. Alessandro says:

    Come posso non commentare questa delizia che sta andando pian pianino scomparendo, la fa anche mia madre ed è sempre un piacere degustarla. 😀

  7. auguroni a Diego 🙂 e complimenti alla mamma e a te per questa bella cotognata 🙂

    Hai ragione ..preferisco anche io il lavoro fisico a quello mentale, ti distrugge fisicamente ma almeno alleggerisce lo stress mentale, bacio

  8. Siete tutti molto carini ^___^
    Grazie di cuore :')

    Vi abbraccio tutti uno a uno!

  9. La cotognata.. mai sentita 😀 Grazie per avermela fatta conoscere Michi! E tanto auguri a tuo fratello 🙂 Baci :*

  10. Buon compleanno Diego! 🙂
    Che bella l'idea delle confezioni regalo a caramella. Certo che però deve essere proprio bella densa questa cotognata. Non la conoscevo, ma mi intriga parecchio. Anche perché ho un alberello di mele cotogne dietro casa e non sapevo mai come usarle.
    Per quanto riguarda il lavoro fisico ti capisco, preferisco mille volte essere stanca fisicamente che mentalmente. La fatica mentale ti esaurisce, quella fisica ti rinvigorisce (senza esagerare ovviamente). Io che poi odio starmene chiusa in ufficio eppure devo farlo. Baci e buona cenetta, vedrai che andrà benissimo perché sei brava.

  11. Roberta says:

    Michi, lo sai che ho una busta intera di mele cotogne, volevo farci la cotognata ma ancora non ho trovato il coraggio di mettermici? Mi hanno detto che è una faticaccia…..è vero?!? Comunque quando mi deciderò farò la tua ricetta! 🙂
    Auguri a Diego, fortunatissimo fratello della mia Socia! 🙂
    E tanti baci a te!

  12. Ciao Micky!!
    Sai che non l'ho mai fatta la cotognata? …proprio l'altro giorno ho visto le cotogne ed ero tentata di comperarle…mi sa che provo e che ci vuole un pomeriggio giusto perché credo richieda un po' di lavoro la faccenda…
    Buonissima e auguri al tuo fratellone!!!
    Ciao, Roberta

  13. Auguri a Diego!
    E che bella questa cotognata!
    A casa mia queste confetture non si fanno mai! 🙁

  14. Ciao Michela , che buona deve essere quella gelatina, ma io qui non si dive trovarle le mele cotogne…..
    Anche per me e' stato un trauma tornare a lavoro io sto così bene a casa:) vedrai che la tua cenetta andrà bene!!!!!
    Mi unisco agli auguri per tuo fratello:))
    Baci

  15. Vaty ♪ says:

    ciao Michela,
    ma tua mamma ci insegna tradizioni meravigliose ^_^
    complimenti alla famiglia e augurissimi a Diego!!
    ps ma quant'è bella questa ultima foto della finestra? STU PEN DA.

  16. Simona says:

    Carinissima in versione caramelle!!!! Sai che non ho mai assaggiato la cotognata??? Dev' essere eccezionale!!!:) Complimenti alla mamma per la ricetta, tanti auguri a tuo fratello e un bacione a te!!!

  17. Auguri a Diego! Beato lui che non mangia dolci, ma come fa? c'è un segreto? io in realtà non dovrei mangiare neanche il salato, ma vabbè! Sono curiosa per il menu di domani e stai tranquilla che non sfiguri! Le caramelle della mamma sono davvero una bella idea e chissà che buone la mattina col pane… Ecco sono ingrassata mezzo chilo solo al pensiero! Un bacio!

  18. Valentina says:

    Buon compleanno, Diego! 🙂 Come fa a non mangiare dolci??? 😀 La cotognata è deliziosa, Michi… brava tua mamma e brava tu, homemade poi… che delizia! 🙂 Sono sicura che domani preparerai una marea di cose buone, poi voglio sapere, eh! 😉 Un bacio grande e buona serata 🙂

  19. carmencook says:

    Che bella idea Michela!!
    Mia suocera mi ha regalato delle mele cotogne e con una parte ho già fatto la marmellata
    Penso proprio che con le rimanenti altre preparerò la cotognata della tua mamma!!
    Un bacione grande e buona serata Carmen

  20. i5mondi says:

    la mala cotogna nn è proprio tra le miepreferite ma..comunque è apprezzata da molti miei ospiti!
    nn ho mai fatto le caramelle però sono un'idea!
    auguri a Diego!!
    baci

  21. Zonzo Lando says:

    Buon compleanno allora! Beato lui veramente che assaggia (primo) e che non mangia dolci!!! La tua cotognata deve essere una delizia! Complimenti a mammà 😉 Ah.. e grazie ancora per la mail 😉 Bacio!

  22. Adoro la cotognata, che però è così difficile da trovare buona. Forse conviene procurarsi mele cotogne e seguire la tua golosa ricetta.

  23. Ciao cara! eccomi che bello il tuo blog, pieno di tante cose buone e che belle fotoooo!
    Ti seguo senza dubbio! 😉
    Mari

  24. Sara says:

    ma che idea geniale..non l'ho mai mangiata ma mi sa che deve essere davvero deliziosa!!
    Augurissimi a tuo fratello..e beato lui che non è dolcedipendente :))!

  25. Certo che io e te siamo proprio in sintonia eh!! Non avevo ancora visto questo tuo post e indovina cos'ho fatto oggi pomeriggio!!! La cotognata!! Era la prima volta che la facevo..Ho visto le mele cotogne dal fruttivendolo e ho voluto provare…Ci ho fatto le gelatine o caramelle coem te!

  26. @Marty, mi sembra che io e te siamo moooolto in sintonia. Siamo in tantissime e capita di accavallarsi con le idee, a me non dispiace. Il mio motto è: c'è posto per tutti 🙂
    Aspetto di vedere i tuoi capolavori, come ogni volta. Chissà che meraviglia.
    Un bacino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *