Burro salato home made

Non vorrei sembrare quella che fa le sviolinate, ma Martina è davvero brava. Io la chiamo “il mio guru” e lei mi risponde “macché guru, io sono come te!“. Non spenderò troppe parole, ma con questo post voglio ringraziare lei, e chi come lei, mette a disposizione degli altri il suo sapere, il suo tentare e riprovare, la propria fatica a la propria passione. Senza puzza sotto al naso, senza tanti ghirigori. 
E’ leggendo il blog di Martina che ho imparato a fare tante cose, il burro è solo una di queste. O se anche non ho imparato, almeno mi sono lanciata nel tentativo. 
Burro..chi avrebbe mai detto che avrei potuto farlo in casa? e chi l’avrebbe immaginato che fosse così facile? Mi sono divertita un sacco a farlo…come vedete dalla foto, il timbro non è perfetto e la carta forno mi si è rotta, ma fa niente…la sostanza era perfetta! 🙂
Una cosa importante, che ho condiviso anche con Martina: il burro mi sembrava troppo salato, ma in realtà usandolo per cucinare è perfetto. L’ho già finito, e tutte le pietanze che ci ho cucinato erano squisite 🙂

L’idea del timbro è sempre di Martina…io ho avuto solo la fortuna di averlo in casa 🙂

Ingredienti (per un panetto da circa 160 gr):

500 ml di panna fresca senza addensanti
2,5 gr di sale
1 lt di acqua ghiacciata

Procedimento:

Ho versato la panna molto fredda in una terrina e l’ho lavorata con le fruste elettriche fino a separare la parte grassa dalla parte liquida (circa 10 minuti)

ecco il risultato

Ho scolato tutto con un colino bello largo (il latticello ricavato l’ho messo via per fare un dolce)
Ho versato sul burro l’acqua ghiacciata, lentamente e smuovendo il burro per lavarlo bene.
Indossando un guanto di lattice, ho raccolto il burro nelle mani e l’ho ricomposto. 

bianco meraviglioso

Ho steso il burro su una carta forno e l’ho cosparso con il sale, lavorando per amalgamare. 
In un vasetto rotondo di latta ho messo la carta forno, spingendola verso il basso.
Ho inserito all’interno il burro, schiacciandolo bene.
Ho richiuso i lembi della carta forno e ho fatto riposare un paio d’ore in frigo.
Ho messo il timbro sotto l’acqua fredda e poi l’ho impresso sulla superficie del burro.

Ovviamente, se non avete il timbro, saltate questo passaggio.
Il timbro lo trovate qui.
Il burro salato si conserva in frigorifero per circa una settimana.


34 Responses to Burro salato home made

  1. Monique says:

    Cavolo! l'ho appena fatto anche io:-) Il tuo è bellissimo, sia la presentazione che la foto. Il mio un pò meno ma l'importante è che fosse bbono!

  2. lalexa says:

    Wooow! Ti è uscito davvero bello… e sicuramente buono! Brava

  3. Simona says:

    Splendido questo burro Michy!!!! Mai passata per la testa l'idea di farlo in casa:)
    Io lo uso pochissimo perchè non amo molto il suo sapore…mio marito vivrebbe a burro!:)
    Un bacione e buona serata!

  4. @Monique, siamo telepatiche… comunque sono certa che anche il tuo sarò bello…lo aspetto ^_^
    @Lalexa, grazie!!
    @Simo, ti dirò…anche io non uso molto il burro nella cucina salata, però farselo da soli è stupendo e in qualche ricetta sta davvero bene, se usato con moderazione :)))

  5. Che meraviglia! Complimenti ci proverò anche io a presto Angela

  6. m4ry says:

    Ecco..questa è una cosa utilissima, di quelle cose da tenere a portata di mano, perché il burro salato non sempre semplice da provare, e poi, vuoi mettere ?? Fatto in casa dev'essere una meraviglia…spalmalo sul pane caldo..:)
    Bacio tesoro !

  7. @Angela, grazie!
    @Mary, vero! che poi è facile da fare 🙂 un bacione grosso grosso, tentatrice di rulli per losanghe 😀

  8. Vaty ♪ says:

    Tu sei bravissima Michela! Mi piace il tuo approccio umile verso gli altri .. E' con modestia che poi si arriva in alto e tu ne farai di strada 🙂

  9. Michela che figata!!! Senti ma quanto te ne viene? un 25 gr circa, diciamo la metà della panna? Voglio proprio provare a farlo. A me fa tanto ricordo Erasmus in Inghilterra.
    Poi sto timbro è una meraviglia. Insomma mi hai entusiasmato con questo burro!
    ciao
    Alice

  10. @Vaty, sei troppo dolce :')
    @Alice, hai ragione, aggiungo subito l'informazione. Viene un panetto di circa 160 gr. Provaci, è facilissimo!

  11. buonissimo!! una volta l'ho fatto anche io! tutto un altro gusto :-).

  12. Sara says:

    anche io seguo sempre Martina e mi piace come spiega le ricette…ne ho già riprodotte diverse delle sue..e sono un successo assicurato!!! :))La tua realizzazione è perfetta, per non parlare delle foto..bravaaaaaaa!!!!
    Baci
    Sara

  13. :O no vabbè… anche il burro no! sai fare tutto! beato chi ti avrà si dice dalle mie parti 😀

  14. Patty Patty says:

    Michela, anche io mi sono incuriosita da morire con l'idea del burro… ma va bene anche la panna del supermercato? Un bascio enorme Michy sei una forza!

  15. @ELisa, grazie!
    @Sara, fallo anche tu :*
    @Polpetta, qui si dice "beato chi te se sposa"…ma qua del principe azzurro nemmeno l'ombra!
    @Patty, ma certo! io l'ho comprata al super, ma non ricordo la marca. Basta che leggi l'etichetta degli ingredienti, non ci devono essere nomi strani. La mia come ingrediente aveva solo "panna", stop. 🙂

  16. Any says:

    Meraviglioso e anche il timbro mi piace moltissimo!
    Brava Michela!

  17. Micky, ma ti è venuto benissimo!!!
    Ho visto anch'io il post di Martina..ma che donna è???? E' bravissima!! E hai ragione quando dici che è ammirevole perché condivide tutte le sue conoscenze ed esperienze.
    Piacerebbe anche a me provare a farlo dev'essere una soddisfazione enorme!!!
    Ok..vado a vedere se Ibs vende ancora lo stampino…;-)
    Bacioni! Roby

  18. Ely says:

    E' bello vedere un cuore pieno di talento, di capacità e valore essere sempre disposto ad imparare.. quando invece avrebbe tanto da insegnare! Bravissima tesoro!! Devo provarci! 🙂

  19. La tua ricetta è fantastica. Mai avrei pensato di poter ottenere il burro salato in questo modo. Domani vado a comprare un litro di panna.

  20. Milla says:

    Ho fatto il burro appena acquistato il bimby poi presa dalle troppe ricette che volevo provare me ne sono dimenticata…mi hai fatto tornare una gran voglia perché ti è venuto benissimo, con quel timbro poi ha un sapore antico, sembra quasi una saponetta profumata…bravissima, a presto

  21. Ahhhhhhhhhhhhhhhhhhh, mi sto per commuovere!! Sei troppo carina a dire tutte queste cose bellissime di me!!! Io ti ringrazio perchè sono le persone come te, che sperimentano le mie ricette, che mi scrivono ecc…che danno un senso al mio blog!!! GRAZIE!!! Vado a metterti nel blog!!

  22. Francesco82 says:

    Ciao! troppo simpatica la presentazione del tuo burro salato! potrei trarne spunto per i regali di natale!
    Ti ho scoperto grazie a Beppe ai fornelli, mi unisco ai tuoi sostenitori e aggiungo il tuo blog tra quelli che seguo.
    Se ti fa piacere passa a trovarmi!
    Un abbraccio
    francesco

  23. sandra says:

    voi due siete un'associazione a delinquere, ora anche il timbro sul burro! bellissimo Michele, grande!
    Baci grossi!
    Sandra

  24. peppe says:

    mi piace prprio questo burro salato e piu' di tutto la tua spiegazione passso passo. provero' anche io a farlo. condivido il tuo pensiero di far circolare il sapere, le esperienze ed i nostri esperimenti culinari senza pretese e con semplicità. Questo a mio modo di vedere contribuisce alla crescita non solo culturale ma anche a cambiare tante brutte abitudini alimentari e tanti acquisti incauti che spesso facciamo. E poi è bello sperimentare perchè recuperiamo quel sapere e quella manualità casalinga della tradizione che oramai l'industria ci ha tolto. un abbraccio di cuore, Peppe.

  25. Roberta says:

    Protesto! M'hai letto nel pensiero! M'hai fregato il progetto! Avevo la panna in frigo, comprata apposta….ahahahaha, brava Michi, bellissimo!!
    Un bacio grande 🙂

  26. Berry says:

    Michela questo burro è da acquolina in bocca, bello da vedere e immagino anche saporito e originale da mangiare!
    Brava!

  27. Zonzo Lando says:

    Eh lo devo dire al dottore di farlo in casa anche da noi! Il tuo è un vero spettacolo! Bravissima. Bacione cara!

  28. Martina e' davvero brava anche io ho fatto delle sue ricette e sono sempre una garanzia!!! tu pero' non sei da meno anzi!!! non ho mai provato a fare il burro salato ma credo che mi cimentero':)
    un bacione

  29. Alessia says:

    Adoro il burro fatto in casa, specialmente appena fatto è cremosissimo ed è perfetto da spalmare su crostini e tartine!!! Il timbro homemade è il tocco finale per una presentazione perfetta!!
    Un bacione.

  30. Non immaginavo che fosse possibile farlo a casa…ogni volta che vengo da te scopro cose nuove e interessanti e poi voglio farle subito! 🙂
    bravissima, bello, utile e sicuramente buono 🙂

  31. carmencook says:

    Ti è venuto benissimo Michy!!
    Io ho sperimentato diverse ricette di Martina e tutte una più buona dell'altra!!
    E poi sai qual'è la cosa più bella è che è talmente brava nello spiegare che ti fa venire subito la voglia di provare!!!
    Un bacione e complimenti ad entrambe
    Carmen

  32. Che storia!!! Il burro anche io l'ho fatto una volta ma non l'ho mica composto così bene, però davvero è tutta un'altra cosa farselo in casa! Bravissima e il timbro è bellissimo! Baci

  33. Alessandro says:

    Michela sei a conoscenza del fatto che… tu sei il mio guru??? Ora crei anche il burro… davvero non ho parole sei mitica.

  34. Ciao michela!! ma che post…già stampato! un bacio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *