Pane integrale con lievito madre..e un saluto speciale

Clicca sulle immagini per ingrandirle


Nei giorni scorsi, parlando con mia madre, le ho proclamato la mia sentenza: nella vita di una cuoca provetta,  niente de soddisfazione come fare i lievitati, e in particolare il pane.

Il pane, il sommo padrone di tutte le tavole italiane, antico amico di tutti i pasti. Mia nonna lo faceva in casa, mia mamma lo fa tutt’oggi in casa, io mi diletto di tanto in tanto.
Il pane che è l’alimento che unisce tutti. Il pane che è la salvezza di qualsiasi pasto accroccato: non avete niente di pronto, ma avete il pane? Bene! sarà buono con qualsiasi cosa.
E fatelo bianco, e fatelo integrale, e fatelo ai cereali…comunque lo farete andrà a ruba perché niente, niente, attira mani e bocca quanto un pane caldo appena sfornato. E pensate alle bruschette calde, pensate a un bel panino con il prosciutto crudo, pensate a pane e marmellata!

E il profumo? Non trovate anche voi che sia IL profumo per eccellenza?

Nel week end mi sono cimentata per la prima volta con il lievito madre..di mia mamma! Anche perché io non l’ho mai sperimentato. Ottimo risultato, comunque!

Raccontatemi se vi va, il vostro legame con il pane. Sarò felice di ascoltarvi.

Oggi questo pane vorrei dedicarlo ad alcuni “amici” particolari, che sono i colleghi della mia amica Chiara. La loro azienda che è nel settore farmaceutico è stata al centro di molti dibattiti per la critica situazione di smaltimento del personale che c’è stata da gennaio in avanti. Brutta parola “smaltimento”, vero? Eppure è la parola giusta da utilizzare, perché decine di persone si sono trovate dall’oggi al domani senza un posto di lavoro, senza nessuna logica apparente.

Qualche mese e si saranno dimenticati tutti. 
Ecco, io non me lo voglio dimenticare. 
E perciò voglio dedicare questo post a chi oggi un lavoro non l’ha più, a chi ce l’ha precario ma anche a tutti i colleghi della mia amica che in silenzio e di sfuggita, leggono questo blog. 

Ingredienti:

500 gr di farina integrale Molino Chiavazza
250 gr di farina 00
2 cucchiai di olio
Sale qb
Acqua tiepida qb
Lievito madre

Procedimento:

In una ciotola molto capiente ho unito le farine con il sale. Ho aggiunto al centro l’olio e il lievito madre. Ho iniziato ad impastare aggiungendo acqua tiepida un poco alla volta, fino a che non ho visto che era sufficiente. 
Una volta che l’impasto si è fatto asciutto, l’ho passato sulla tavola di legno ed ho impastato per circa dieci minuti, lavorando con energia e sbattendo ogni tanto l’impasto sula tavola per dargli elasticità.
Quando mi è sembrato che fosse ben lavorato, ho messo l’impasto in una ciotola, l’ho coperto con un panno di cotone inumidito e l’ho lasciato lievitare per qualche nel forno spento, con la sole luce accesa. 
Quando l’impasto è lievitato, l’ho passato in due stampi e l’ho cotto in forno controllandolo di tanto in tanto.

DIETRO LE QUINTE
🙂

25 Responses to Pane integrale con lievito madre..e un saluto speciale

  1. ciao Michela,piacere di conoscerti!!
    ma chissà che buono questo pane..io senza pane non so proprio stare ma ancora non mi sono dilettata nel fai da te…per ora mi accontento della macchina del pane!!A PRESTO

  2. Ciao Barbara, intanto benvenuta ^__^
    Il pane era buonissimo…e credimi, farlo non è difficile 🙂 basta desiderare di farlo 🙂 Un bacione!

  3. Alla domanda: "Qual è il tuo piatto preferito?" io rispondo sempre: "Il pane". Non c'è assolutamente nulla di più buono. Il mio comfort food 😉

  4. Vedo che buon sangue non mente!! io sono dell'idea che i geni da panificatore ce li abbiamo nel dna!!
    Il pane è buono a tutte le ore, si sposa bene con il dolce e con il salato, spesso è l'unica cosa che riesco a mangiare quando mi sento poco bene…semplice ed indispensabile..non potrei stare senza 🙂
    Bello il tuo pane integrale, lo voglio per la colazione di domani, facciamo così tu porti il pane ed io le marmellate!!
    Brava Michela!!
    Elisa

  5. @Vale, proprio vero: il nostro comfort food 🙂
    @Elisa, bravissima: abbiamo i geni da panificatore 😀 Porto volentieri il pane, bella…gnamme!!

  6. carmencook says:

    Che bello, hai il lievito madre!!!
    Non c'è nulla di più buono del pane!! Assoluto o con il companatico è l'alimento a cui non saprei proprio rinunciare!!!
    Bravissima Michy questo che hai fatto tu deve essere ottimo!!!
    Un bacione e a presto Carmen

  7. Chiara says:

    ti ringrazio infinitamente per la dedica a me ed ai miei colleghi. a tutti coloro che leggeranno e a tutti coloro a cui lo racconterò per rivolgere loro un augurio di una serena vita,e affinchè si possa risolvere tutto nella maniera meno traumatica possibile(anche se ne sono dubbiosa).il lavoro ci da il pane quotidiano,non potevi scegliere un post migliore per dedicarci un pensiero. PS per colpa di questo meraviglioso pane…stavamo rischiando di saltare il cinema…lo vogliamo dire o no?????
    😀 un abbraccio cara amica :*

  8. Simona says:

    Ciao Michy! Adoro il profumo del pane appena fatto ma a dir la verità ne mangio pochissimo…quando è fresco lo divorerei ma io lo prendo solo una volta alla settimana e lo congelo e una volta scongelato non sempre mi va di mangiarlo…
    Non ho mai provato il lievito madre, mi piacerebbe! Magari prima o poi lo farò!!!
    Un bacione e buona serata!

  9. Pane stupendo, foto meravigliose, e pensiero più che mai vero ahimè 🙁

    Speriamo passi questo momento, prima o poi…

    Ti abbraccio cara :*

  10. Che soddisfazioni che da la pasta madre..brava!

  11. Roberta says:

    Mo' pure il lievito madre….io non sarò Wonder Woman ma tu si!
    Un in bocca al lupo, di cuore, ai colleghi di Chiara e tanti bacillini sul naso a te…stai meglio? Spero di sì 🙂

  12. Valentina says:

    Sei una splendida persona, spero che per i tuoi amici la situazione possa risolversi e possa passare presto questo brutto momento… Il pane: come farei senza? Fin da piccola ho un amore per il pane… di tutti i tipi… il pane è casa, famiglia, il comfort food per eccellenza… Pane e pomodoro, zuppa di latte con il pane, pane e marmellata, pane e nutella, pane e prosciutto, pane e… pane! Si, perché il pane in realtà non avrebbe bisogno di nulla, va bene anche così com'è! 🙂 Sei stata bravissima, prima o poi mi cimenterò anche io con il lievito madre! 😉 Un bacione e buona serata!

  13. Posso continuare l'elenco di Valentina? Pane e nutella, pane burro e marmellata, pane al pomodoro, pane e caciocavallo, pane e mortadella, pane caciocavallo e mortadella… Un abbraccio a Chiara e i suoi colleghi!

  14. La situazione è drammatica su diversi fronti ed è bello che tu abbia rivolto un pensiero a Chiara, ai suoi colleghi ed aggiungerei anche a tutte le persone che stanno vivendo dei momenti difficili a causa di questa situazione finanziaria ASSURDA.
    Da poco ho ricominciato ance io a fare il pane, ed è vero, è un cibo che unisce. A me il pane fresco, appena fatto, piace solo con un filo d'olio ed un pizzico di sale. Per me è un cibo da re!
    Ma mi chiedevo: quel curiosone che sbircia dalla finestra si è goduto un pò della pagnotta?
    Baci
    Alice

  15. @Carmen, il lievito madre ce l'ha mia mamma, io approfitto 😀
    @Chiara, :****
    @Simona, prova! veramente, è facile!!
    @Valeu, Anto, :**
    @Roberta, ma quale wonder woman^^
    @Valentina, sei dolcissima…ti abbraccio forte fortissimo!
    @Polpetta, come darti torto?
    @Alice, la curiosona è Gemma, la mia new entry…anche a lei, dopo, è toccata la sua dose :)))

  16. Senti ma è bellissima, una curiosona. Forse ne hai parlato quando ancora non ci frequentavamo, mi paice. Ora che ho scoperto che hai Gemma mi stai anche più simpatica! 😀
    Baci
    Alice

  17. @Alice, si….nel blog in vari post c'è lei e c'è Spillo, il mio adorato Spillo che da Agosto non c'è più :'

  18. m4ry says:

    Il pane è in assoluto la cosa che più amo preparare..mi fa stare bene..ma bene dentro..il tuo è favoloso !
    Ti abbraccio e ti auguro una buona giornata !

  19. Zonzo Lando says:

    Che tesoro che sei a dedicare questo post alle persone che hanno perso il posto. Anche io ne conosco un mare e purtroppo è dura andare avanti e portare a casa la pagnotta. E a proposito di pagnotta, brava tu che te lo fai. Quello integrale è buonissimo e poi ti è venuto una meraviglia! Super promossa 🙂 Bacioni

  20. La tua Gemma mi fa morire 🙂 Sempre lì, dietro le quinte a curiosare. Ma lo sai che io ho una micina che fa così? Non faccio a tempo ad entrare in cucina e trafficare con un sacchettino che lei é li ad osservare ogni mio singolo movimento.
    Per quanto riguarda il pane anche a me piace molto farlo. Purtroppo però nella mia cucina ho ancora un tabù… che si chiama pasta madre. Non ho la pazienza di aspettare giorni affinché sia pronto, per poi magari scoprire che non mi é riuscito. E così mi scoraggio sempre. Però l'altro giorno stavo giusto dicendo a mia madre che nelle vacanze di Natale proverò a sconfiggere questo mio tabù… o la va o la spacca!
    Sul mio blog trovi il mio primo contest, se ti andasse di partecipare mi farebbe piacere (magari con una foto di Gemma nel dietro le quinte della preparazione) 🙂 Baci

  21. @Mary, hai proprio ragione….fare il pane ci fa sentire bene dentro. hai scritto bene quello che provo anche io 🙂 un bacione e una buona giornata anche a te!
    @Elena, grazie per la promozione…yeeeee :)))
    @Elle, Gemma è proprio così…si affaccia alla zanzariera sempre nei momenti cruciali….il bello è che me la vedo comparire nell'obiettivo della reflex all0improvviso 😀 anche io ho il tabù del lievito madre, io sono stata una scroccona e ho usato quello di mia mamma. Un giorno proverò anche io! PS: grazie per l'invito al contest. Partecipo? certo che si 😀

  22. concordo pienamente sul profumo del pane!
    Buono buono e ancora buono!

  23. mi spiace per Spillo, il mio cucciolo ha appena fatto 7 anni e spero che viva per altri mille. è cocciuto, rompiscatole, sta sempre in mezzo ai piedi, ma è il mio bambino peloso, e la nostra famiglia comprende anche lui in ogni viaggio, vacanza, serata movimentato o tranquilla. baci

  24. SimoCuriosa says:

    ma se uso il lievito di birra normale? credi che riuscirà uguale?

  25. @Simo, ma certo!!! vai di lievito di birra 😀

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *