Mama Africa: Zighinì

Quanto è bello avere delle idee in testa? Un progetto, nel mio caso culinario, per cui non vedi l’ora di tornare a casa e metterti a lavorare con le mani, liberando la mente da inutili gabbie e soprattutto avendo il piacere di modificare una materia, e trovarti, dopo, con un prodotto “finito”, che esiste solo grazie a te. 
Vi capita mai? 

Con il ritmo trascinante di questa canzone, Mama Africa – Fiorella Mannoia, ho cucinato questo meraviglioso piatto africano.  E’ rimasto il profumo di cardamomo in cucina, preponderante su tutti. 

Un piatto molto speziato che andrebbe fatto con il berberé, che è un mix di molte spezie. Siccome io non l’avevo, me lo sono fatta da sola con: peperoncino, zenzero, chiodi di garofano, coriandolo, cardamomo, pepe nero, cumino, paprika, noce moscata, sale e aglio. Alé!
Si tratta di un piatto tipico del Corno d’Africa, nello specifico parliamo di Eritrea, Somalia ed Etiopia. Uno spezzatino di carne molto, molto speziato e dal sapore paradisiaco. 
La ricetta l’ho presa da “Scuola di Cucina no problem”, ma ho fatto delle modifiche facendo un giro nel web.
Io l’ho accompagnato con il mio pane al rosmarino….devo dire altro? 😀

Ingredienti per 4 persone:

500 gr di scamone di manzo
2 cipolle
1 spicchio di aglio
3 cucchiaini di berberé
100 gr di burro
250 gr di pomodori pelati
4 baccelli di cardamomo
1 pizzico di zenzero in polvere
1/2 litro di acqua tiepida
Olio e Sale

Procedimento:

Ho tagliato lo scamone a pezzi. Ho tritato le cipolle e l’aglio. Ho inciso il cardamomo, ho tirato fuori i semini e ho cercato di tagliarli come meglio potevo. 
In una pentola ho messo dell’olio, la cipolla con l’aglio e ho lasciato andare qualche minuto. Ho aggiunto il berberé, lo zenzero, i semini di cardamomo, il burro insieme alla carne.
L’ho lasciata rosolare per qualche minuto e poi ho aggiunto i pomodori, il sale, e mezzo litro di acqua tiepida. 
Ho lasciato cuocere a fuoco lento per circa un’ora, con il coperchio, girando di tanto in tanto. 

Con questa ricetta partecipo al contest di Monica del blog

22 Responses to Mama Africa: Zighinì

  1. carmencook says:

    Dico solo WOOOOW!!
    Mi sembra quasi di sentire il profumo delle tue spezie!!!
    Un abbraccio e buona serata
    Carmen

  2. Michi,mi manca il berberè!Dove lo posso trovare caspiterina!!Fantastico piatto,te lo inserisco subito!!E grazie mille a te per aver partecipato e per avermi fatto conoscere una nuova ricetta e il berberè!!
    bacioni
    Monica

  3. @Carmen, c'è un profumo qui!!! 😀
    @Monica, so che il berberè lo puoi trovare nei negozi etnici…ma calcola che io me lo sono fatto in casa da sola…le spezie ce le ho tutte!!! ^___^ un bacione e grazie a te!!

  4. Complimenti per il piatto speziato…

  5. Simona says:

    Wow Micky è fantastico!!! Ho appena comprato il cardamomo e questo piatto sarebbe l'ideale per utilizzarlo! Un bacione!!!

  6. Lory B. says:

    Caspita che bella ricetta speziata!!!!
    Mi piace!!!!!!!
    Arrivoooooo!!! …il dolce lo porto io!! Speziatissimo naturalmente!! Oggi siamo in sintonia!!!!!
    Un bacione grande grande e felice serata!!!!

  7. @Anto, grazie!
    @Simona, dai dai, che il cardamomo è spettacolare!! :*
    @Lory, ti aspetto a braccia aperte…ma se porti anche quei meravigliosi trancetti, sono disposta a fare follie ^__^
    bacio grande grande a te!

  8. Valentina says:

    Grande Michi!!! 🙂 Questo piatto è fenomenale!!! Complimenti 😀 Dove si trova il berberè? Un bacio grande, buona serata ^_^

  9. Bell'idea quella di farselo. Farai scorta dell'originale nel prossimo viaggio in Africa!
    baci
    Alice

  10. @Vale, come dicevo nel post, io me lo sono fatto da sola con le mie spezie. Ma so che si può trovare nei negozi etnici ^__^
    @Alice, si…me lo auguro proprio!! 🙂

  11. Ely says:

    Fantastico piatto, adoro l'etnico!! Le spezie mi piacciono infinitamente!! 😀 Complimenti Miki! Di tutto cuore! 😀

  12. Ok, dove abiti? Così vengo a fare la scarpetta!

  13. Roberta says:

    Ah, non hai resistito eh?!? Ero quasi sicura che fosse lo zighinì, lo sai da quanto ho la ricetta attaccata al frigo e il berberè in dispensa?!? Comunque tu un bel giorno devi prendere, andare in Via Cola di Rienzo, entrare da Castroni e da lì, se vuoi sentirmi piangere davvero, telefonarmi…….se non ci sei mai stata vacci vedrai l'immagine che ho io del Paradiso! 🙂
    Baci Regina delle Spezie!!

  14. Omero says:

    Grande inventiva!
    La ricetta, le foto, le parole.
    Tutto "squisito" 🙂

  15. Ale says:

    Perdonami, ho visto solo adesso per caso il tuo commento sulla mia sacher al pistacchio…mi sono unita anch'io…piacere di conoscerti!!! complimenti per questo piatto etnico molto interessante…come avrai notato anch'io sono amante della cucina straniera! brava michela!

  16. Rika says:

    WOW!!!!!! O________O
    Complimenti!!!!!

  17. m4ry says:

    Mi capita, e in particolare quando sono in macchina..bellissimo e coloratissimo piatto 🙂
    Buona giornata !

  18. Michela, tesoro, ma che bel piattino hai fatto? Tutte queste spezie poi ci stanno benissimo in questa giornata uggiosa. Baci e buon weekend!

  19. Ma che brava sei, davvero fantasiosa e creativa 🙂 Buon weekend!

  20. Ciaoooo! Com'è fresco e solare il tuo blog! Ti seguo con piacere e apprezzo questa ricetta, un po' diversa dalle solite.. Baci:**

  21. Mi piace un sacco questo giro intorno al mondo che ci stai facendo fare! Brava Michi!

  22. Io credo di aver assaggiato questo "spezzatino" qualche anno fa in un ristorante eritreo accompagnato da un pane molto sottile… che sogno ancora di notte 😀 Grazie per questo giro intorno al mondo Michy!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *