Spaghetti alla chitarra con crudo e asparagi

Clicca sulle immagini per ingrandirle

Sono una di quelle che adora la pasta fatta in casa. Mia Nonna la faceva quando ero piccola, tutte le domeniche. E anche mia Mamma ha continuato a farla, negli anni. Da bambina mentre loro due erano indaffarate alla tavola di legno, io sedevo sempre con una sedia lì accanto e mi impiastricciavo le mani. 
Le domeniche per me erano quella farina che invadeva la cucina e le braccia delle mie amate che la lavoravano. Tracce indelebili del mio passato, che sono il tesoro per il mio presente e per il mio futuro.
Gli spaghetti alla chitarra, ad ogni modo, non sono tradizione di famiglia. Questi ho imparato a farli da sola, dopo aver comprato il giusto attrezzo qualche anno fa, durante un viaggio nelle Marche. Li preparo come tutta la pasta all’uovo: un uovo a testa e la farina…quella che si prende 🙂 Oggi vi presento i miei spaghetti alla chitarra in una nuova versione, per me.  

Ingredienti: 

4 uova
Farina 00
300 gr di asparagi
150 gr di prosciutto crudo
Aglio
Olio Sale pepe

Procedimento: 

Sulla spianatoia ho creato una fontana di farina. Al centro ho rotto le mie uova con un pizzico di sale e ho iniziato a lavorare la pasta. La farina non la considero mai a peso, come accennavo, ma uso quella che l’impasto “si prende”. Una volta divenuto liscio, ho diviso l’impasto a pezzetti e li ho tirati con la macchinetta per la pasta, fino a formare delle sfoglie dell’altezza che desideravo. A questo punto, usando l’attrezzo adatto, ho tagliato i miei spaghetti alla chitarra. Se non avete questo attrezzo, potete sempre tagliarli con la macchinetta.

Ho lavato per bene gli asparagi e li ho privati della parte dura del gambo. Poi li ho tagliati a rondelle partendo dal basso, fermandomi quando ero in prossimità della punta. Ho sbollentato il tutto in abbondante acqua salata (tenendo da parte l’acqua di cottura). Intanto ho tagliato il prosciutto a striscioline. 

In una padella ho preparato un fondo con un filo di olio e l’aglio. Ho fatto saltare gli asparagi per 3-4 minuti, aggiungendo il pepe. Ho spento, ho aggiunto le striscioline di prosciutto e ho girato bene con un cucchiaio di legno. 
Ho cotto gli spaghetti nell’acqua di cottura degli asparagi e li ho amalgamati con il mio condimento. 

Con questa ricetta partecipo al contest “Mani in pasta” del Molino Chiavazza


31 Responses to Spaghetti alla chitarra con crudo e asparagi

  1. Norma Maroe says:

    ohhh lo voglio anch'io quell'attrezzo bellissimo Michi! Buonissimo il condimento!

  2. Bellissimo vero? fin quando l'ho cercato, mi è sembrato introvabile, poi dopo l'ho visto anche ad un mercato qui in zona. E' bellissimo. E poi…suona davvero come una chitarra *__*

  3. Ma sei bravissima 🙂 E questa pasta con il condimento mi sembra ottima! c'è un posto anche per noi al tuo tavolo?! 😀

  4. @Luna, la mia cucina è piccolina ma ci stringiamo e si sta bene 🙂 C'è sempre posto per gli amici ^_^

  5. Che buoni con questo condimento!!

    Io devo farli domani per portarli in vacanza, ma far le fettuccine alla chitarra *__* buonissima!!

    :*

  6. Valentina says:

    Ma che brava che sei, Michi! Bravissima, davvero, ti faccio i miei complimenti 😀 E poi il condimento è super, ho appena finito di mangiare ma ho di nuovo fame! 😀 Un bacione e buona serata! :-*

  7. Ely says:

    Che spettacolo questa pasta, in casa mia invece non è tradizione farla e io la faccio davvero poche volte 🙂
    Un condimento favoloso! Baci

  8. Grazie ragazze…provatela quando potete 🙂

  9. Norma Maroe says:

    Potremmo mettere su una rock band…te alla chitarra e io ai piatti 🙂
    Mannaggia come sono stupida 😉

  10. Norma, sai come ti vedo? coi coperchi in mano, a sbatterli tra loro e fare cagnara..non so perché :'D

  11. Norma Maroe says:

    ahahaahha sbam-bam-bam-sbam Sisi, mi ci vedo!
    Ma quanto rompo? Povera Michimia 🙂

  12. Norma Maroe says:

    ahahaahha sbam-bam-bam-sbam Sisi, mi ci vedo!
    Ma quanto rompo? Povera Michimia 🙂

  13. Ma che rompi? te non rompi mai Norma 😀 basta che non dici in giro che sono stata io a farti suonare i coperchi 😀

  14. Michela anche mia nonna faceva la pasta fatta in casa , mia mamma pero' non ha preso da lei …. Io invece e' da un paio d'anni che ogni tanto mi metto con mio marito e la facciamo:)
    La pasta e' perfetta e il condimento davvero una delizia!!!
    Baci

  15. Matteo says:

    Anche io adoro la pasta fatta in casa! *__*
    Questo condimento mi pare decisamente ottimo, slurp 😀

  16. Lory B. says:

    Ho ricordi stupendi della nonna che con grande abilità, preparava la pasta fatta in casa!!! Io per questioni di tempo la faccio raramente, ma l'adoro!!!
    Mi piacerebbe tantissimo avere l'attrezzino per gli spaghetti alla chitarra!!! Bravissima, il vero piatto della domenica!!!!!
    Un bacione enorme!!!!

  17. Simona says:

    Bravissima Michy! Io l'unica volta che ho provato a fare la pasta in casa ho dovuto buttare via tutto…prima o poi ci riproverò e ti chiederò qualche suggerimento!!! E anche il condimento è squisito, gli asparagi mi piacciono molto!!! Un bacione e buona serata

  18. Zonzo Lando says:

    Nooo che mitica! Non sai quanto lo vorrei anche io quello strumento lì… devo passare a fare un giretto nelle Marche ehhehe Che buoni, un piatto dai sapori decisi… un successo! Bacioni cara!

  19. Omero says:

    Interessante la ricetta e la "strumentazione".

    Foto, sempre, stupende.

    Quando sei a 1000 ricette, vengo a Roma, per 1000/365 anni (fai tu il conto), e vengo 1000 volte a cena da te.
    Poi ti assegno le stelline!
    🙂

  20. @Omero, e io tutte te le farò….aspettando tutte le tue stelline *__*

  21. Roberta says:

    Ora pure l'attrezzo per gli spaghetti alla chitarra?!? Mi vuoi far morire d'invidia?!? 😉

  22. Roberta says:

    vedrai quando sfodererò quello per gli spaetzle però!!!! 😛

  23. Gisa says:

    Salve, io ho comprato l'attrezzo e oggi ho provato ad usarlo, purtroppo ho rinunciato ad usarlo, l'impasto scendeva tutto appiccicato e gli spaghetti non si staccavano. Mi domando se le sfoglie vadano fatte asciugare così come si fa con l'imperia prima di tagliare la pasta. Ma non ho trovato questa raccomandazione in nessuna ricetta…
    Aspetto consigli.
    Grazie

  24. @Gisa, alla prima prova nemmeno io ci sono riuscita, soprattutto perché non avevo nessuno che mi insegnasse. Io e mia madre siamo riuscite a furia di prove. La pasta va fatta leggermente asciugare, ma poco. Poi il resto è tutto lavoro di polso. La pasta non scende magicamente, ma bisogna lavorare di polso spingendo il mattarello con decisione. Se fai delle prove vedrai che riesci. Se ti va, fammi sapere 🙂

  25. Gisa says:

    Ciao Michela, oggi riprovo, ho fatto l'impasto un pò più duro, la sfoglia scendeva ma non separata rimaneva una sfoglia rigata tutta incollata. Alla fine avevo optato per dei pici fatti a mano ed ho pensato che l'impasto fosse troppo morbido e fresco.
    Ti faccio sapere, grazie per la risposta!
    Gisa

  26. Gisa says:

    Ciao Michela prima di andare a dormire devo assolutamente aggiornarti: Gli spaghetti sono venuti spettacolari, l'impasto l'ho fatto particolarmente duretto, 500g di farina di grano duro, quella di una famosa marca di pasta, 225 g di acqua qualcosa di meno della metà del peso della farina.
    L'ho fatto riposare in frigo un'ora e poi ho fatto le strisce con l'immperia al primo dente, il più alto possibile. Ho ricoperto di farina le strisce e lasciate a riposare una mezz'ora. Ho passato sull'apparecchio una striscia per volta, spingendo con il mattarello. Per far cadere meglio la pasta pizzicavo le corde… non a caso si chiamano spaghetti alla Chitarra… E' venuta una persona a pranzo a sorpresa, ho fatto un figurone si tratta di una ottima cuoca che mi ha fatto i complimenti!!!! Grazie infinite!

  27. Gisa, sono felicissima! tutto sta nel farci la mano… Bravissima!
    Un dolce abbraccio e a presto 🙂

  28. Anonimo says:

    This is rеаlly interesting, You are a very skilleԁ blogger.

    I've joined your rss feed and look forward to seeking more of your fantastic post. Also, I have shared your web site in my social networks!

    Feel free to surf to my web-site … http://Www.Locateabuckettruck.Com

  29. Anonimo says:

    Ηeу are using Woгԁpress for youг sіte plаtform?
    I'm new to the blog world but I'm trying to get started аnԁ
    set up my oωn. Do you require any coding
    knowledge to maκе yοur own blog? Any help ωοuld be greаtlу appreciated!

    Аlѕο visit my blog pоst
    tens machine

  30. Anonimo says:

    Ηighly ԁescriptive poѕt, Ӏ liked that а lot.
    Will there bе a part 2?

    Look аt my web-site; how To flip cars For Profit at an auction

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *